Tagli di Piante Sane e presunti Pericoli? Il Wwf chiede Trasparenza e Regolamento del verde

Si continuano a tagliare anche piante sane paventando pericoli, ma le soluzioni sono altre e a questo punto il Wwf chiede un Regolamento del verde e comunicazioni trasparenti ai cittadini perché i cambiamenti climatici in atto non possono essere una scusa per liberarsi degli alberi e così aumentare i danni. Read more

Check up sui Parchi e aree marine protette domani a Pescara

Domani alle ore 10.30 presso la sala Filomena Delli Castelli (ex sala blu) della Regione Abruzzo di viale Bovio, a Pescara, il Wwf presenterà il report dei parchi e delle aree marine protette a livello nazionale e regionale.

Read more

Cresce l’ammasso di Rifiuti vicino al Torrente Vibrata, esposto del WWF

Il presidente del Wwf Teramo, Claudio Calisti, ha inviato un esposto ai Carabinieri forestali e per conoscenza al sindaco, Antonietta Casciotti, e al comandante dei Vigili urbanim Daniela D’ambrosio, del Comune di Alba Adriatica (Te) per i rifiuti abbandonati nei pressi del torrente Vibrata nel tratto di strada (in contrada/viale Vibrata) che dal bivio di Corropoli va verso Tortoreto Alto.  Read more

Bomba: Negata l’estrazione di gas per rischio sismico indotto

“Abbiamo vinto una battaglia in cui tutti ci davano per sconfitti ancora prima di iniziare, ma insieme si può” scrive in una nota il Comitato gestione partecipata del Territorio alla notizia della pubblicazione dell’atto (2848 del 26/10/2018) del Comitato valutazione d’impatto ambientale (Via del ministero dell’ambiente) che ha espresso parete negativo al progetto di estrazione del gas a Bomba.  per sismicità indotta. Read more

Caccia. Ferito un bimbo. La procura di Ancona apre un fascicolo per Lesioni colpose

Si è salvato per miracolo il bambino di 9 anni, ad Osimo (An), colpito da un proiettile per fucile durante una battuta di caccia nelle campagne di Passatempo. Rimasto ferito al volto e al collo dai piombini, il piccolo è in prognosi riservata alla rianimazione dell’ospedale di Ancona. Read more

Il Tar vieta la caccia nelle fasce esterne del Pnalm del Lazio e nei siti Natura 2000 marchigiani

Due sentenze del Tar Lazio oggi rimarcano la linea di confine per l’attività venatoria vietandola nella fascia esterna laziale del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, per febbraio niente caccia con uno stop anche nelle aree Natura 2000 delle Marche.  Read more

Festival del cammino alla Riserva Lago di Penne con percorso e carta dei sentieri nuovi

È stato intitolato Festival del cammino percorsi sostenibili l’evento che per 2 giorni, facendo perno sulla Riserva naturale regionale e Oasi Wwf Lago di Penne, consentirà di parlare di turismo sostenibile, del varo di un nuovo sentiero e la presentazione della carta che i percorsi di quel territorio. Read more

Divieto di caccia tra centro abitato e Oasi. Primi dati del bollettino di guerra

Penne (Pe). Tra la città e l’Oasi del Wwf il sindaco di Penne, Mario Semproni, vieta la caccia con ordinanza numero 144/2018. Cinque mesi di attività venatoria anche in Abruzzo mettono a rischio il turismo, comparto che sostiene gran parte dell’economia regionale, il cui sviluppo è messo seriamente in discussione dopo gli ultimi incidenti di caccia dove sono stati presi di mira anche cittadini estranei a questa pratica assurda.

Aggiornamento

Read more

Istituita l’Oasi affiliata Wwf del Fosso Giardino

Con la firma apposta sulla relativa convenzione dal presidente del Wwf oasi, Antonio Canu e dalla responsabile della cooperativa Clematis, Morena Ciapanna, è stata istituita questa mattina l’Oasi affiliata Wwf del Fosso Giardino. Read more

Tra poche ore si decide sul ricorso Federcaccia per allungare il periodo di caccia

La protezione è la regola, la caccia l’eccezione, scrive il Wwf e con l’atto d’intervento ad opponendum degli avvocati Michele Pezone ed Herbert Simone la battaglia, a mani nude, delle associazioni ambientaliste va avanti dinanzi al Tribunale amministrativo regionale dell’Aquila che tra poche ore procederà a decidere sulla domanda cautelare presentata da Federazione italiana della caccia e Federcaccia Abruzzo contro il calendario venatorio 2018/2019 e ne chiedono, in sostanza, una estensione in termini temporali e nel numero delle specie cacciabili. Un ricorso dal quale, per inciso, altre associazioni venatorie si sono dissociate.  Read more