Tag: Villetta Barrea

Chiamata alla festa di Pietramara per autofinanziare gli eventi

Una festa in piazza domani alle ore 17 per l’autofinanziamento degli  eventi a Villetta Barrea (Aq) nel cuore verde del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Continua a leggere “Chiamata alla festa di Pietramara per autofinanziare gli eventi”

Eccellenza per la Balneabilità a Scanno e Villalago chiare, fresche e dolci acque

Nell’aquilano, Scanno e Villalago confermano l’ottima qualità delle acque balneabili anche per i primi di luglio con bollini azzurri. Acque dolci acque che sono classificate eccellenti. Continua a leggere “Eccellenza per la Balneabilità a Scanno e Villalago chiare, fresche e dolci acque”

Palio della Stella, Scanno al quarto Cardiophilax, seconda, a testa alta, Villetta Barrea

Non ha tradito le aspettative il Palio della stella di Villetta Barrea (Aq), per la IV volta consecutiva ad aggiudicarsi il Cardiophilax, antico emblema del popolo sannita che rappresenta una creatura metà cavallo e metà  uccello, è stata l’implacabile squadra di Scanno composta da Costanzo e Cristoforo Tarullo, Alessia Roncone e  i loro cavalli Aron, Ghibli e Folgore.

Continua a leggere “Palio della Stella, Scanno al quarto Cardiophilax, seconda, a testa alta, Villetta Barrea”

La Pupatta di Villetta Barrea quest’anno è la Madre Terra

Un  mondo tra le mani, vestita di mille colori e delle creature del mare, della montagna e delle colline, sorridente come il sole quest’anno La Pupatta di Villetta Barrea che rappresenta Madre Terra, protagonista del Carnevale d’alta quota organizzato dall’associazione culturale Pietramara che cura la realizzazione del mitico fantoccio. Continua a leggere “La Pupatta di Villetta Barrea quest’anno è la Madre Terra”

Si rinnova l’antico Carnevale a Villetta Barrea e la Pupatta conquista il Columbus day

A Pittsburgh, nel Villletta Barrea club, è in mostra la storica Pupatta del paese aquilano, un fantoccio di cartapesta  che viene mostrato e fatto ballare a carnevale per poi essere bruciato. Quello esposto negli Stati uniti d’America è stato realizzato a mano da Pasquale Ciarletta (detto U’matt) negli anni ’40 e l’antico fantoccio sfila, con un’altra Pupatta di recente fattura, nel corteo del Columbus day, il giorno di Colombo. parliamo della ricorrenza celebrata in molti Stati americani per commemorare l’arrivo di Cristoforo Colombo nel nuovo mondo il 12 ottobre 1492. La Pupatta è tra i protagonisti più apprezzati del Discovery day, il giorno della scoperta. Continua a leggere “Si rinnova l’antico Carnevale a Villetta Barrea e la Pupatta conquista il Columbus day”

Pini Abbattuti sull’Altopiano delle 5 Miglia. Esposto di Italia Nostra: “Erano Sani”

I filari erano sani e perfettamente efficienti, è Italia Nostra (1955)a confermarlo grazie alla perizia dell’esperta forestale messa in campo dall’Associazione ambientalista che ha presentato esposto/denuncia alla procura della Repubblica di Sulmona (Aq) per l’intervento d’urgenza di abbattimento di 120 alberi (Pini neri di Villetta Barrea) disposto dall’Anas che ha così fatto tabula rasa, i primi giorni di novembre, dei fusti sul Piano delle 5 Miglia, nel Grande Quarto, là dove corre la statale 17. Taglio dovuto, dicono, per estrema e imminente pericolosità.

Aggiornamento

Continua a leggere “Pini Abbattuti sull’Altopiano delle 5 Miglia. Esposto di Italia Nostra: “Erano Sani””

Maltempo. Sopralluogo e riunione dei sindaci: graduale ritorno alla normalità

Si è appena concluso il sopralluogo in Alto Sangro, tra i comprensori maggiormente colpiti dal maltempo, del sottosegretario d’Abruzzo Mario Mazzocca accompagnato dal presidente del consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, ospitato dal sindaco di Pescasseroli, Luigi La Cesa e i primi cittadini di Opi, Bernardino Paglia, e di Villetta Barrea, Giuseppina Colantoni, per fare il punto sulla situazione.  Continua a leggere “Maltempo. Sopralluogo e riunione dei sindaci: graduale ritorno alla normalità”

Bomba d’acqua a Scanno e dintorni. Villetta Barrea: portati via i ponticelli pedonali

Oltre le gole del Sagittario, a Scanno e dintorni, da questa mattina piove a cielo aperto e molti locali, cantine e abitazione al pian terreno sono allagati. Continua a leggere “Bomba d’acqua a Scanno e dintorni. Villetta Barrea: portati via i ponticelli pedonali”

Spettacolari e terrificanti, Sannite e Provinciale 83 da mettere in Sicurezza

Non si può più attendere per la messa in sicurezza della strada provinciale 479 che collega la valle Peligna ad Anversa degli Abruzzi e che, sfiorando l’Oasi del Wwf delle sorgenti del Cavuto, attraverso le gole del Sagittario giunge a Scanno. In quest’area trascurata dell’aquilano si attende il passaggio all’Anas della strada provinciale, parliamo di quello già garantito ad altre 22 arterie provinciali (tra i 452 e 523 km) che passano così alla competenza della società per azioni (spa) del ministero dell’economia e delle finanze (Anas). Il Regione annunciano un secondo lotto di trasferimenti di vie di comunicazione al colosso statale, tutte provinciali e tra queste sarebbe compresa anche la Sannite, il passaggio garantirebbe la manutenzione e l’ammodernamento che gli enti territoriali non possono più permettersi.

Aggiornamento

Continua a leggere “Spettacolari e terrificanti, Sannite e Provinciale 83 da mettere in Sicurezza”

Popolazione in calo, Abruzzo in picchiata. Flessioni più alte: Ortona e Sulmona. La Valle Peligna è il territorio che si spopola di più

La crisi demografica è evidente nell’Aquilano che perde 1.771 abitanti, la Marsica 1.618, in controtendenza Avezzano che registra un incremento di abitanti pari allo 0,72%. Per l’Alto Sangro sono 22 abitanti in meno, eccezion fatta per Castel di Sangro  con +2,68%. La valle Peligna è il territorio montano abruzzese che si spopola più degli altri, perde 1.380 abitanti. In regione le flessioni più alte si registrano ad Ortona con -560 abitanti (-2,35%) e Sulmona con -515 (-2,06%) con 24 mila 454 abitanti nel 2016, a fronte dei 24 mila 969 del 2013. Sono i risultati più significativi dello studio di Aldo Ronci elaborato su dati Istat, pubblicati il 13 giugno scorso, raccolti nel ‘Rapporto 2013-2016 sul bilancio demografico della provincia dell’Aquila, territorio Peligno e Alto Sangro’. 

Continua a leggere “Popolazione in calo, Abruzzo in picchiata. Flessioni più alte: Ortona e Sulmona. La Valle Peligna è il territorio che si spopola di più”

Ore 15.21 altro lancio d’acqua del Canadair sul Parco Maiella a Grotta Rubini

Incendio Grotta Rubini Parco Maiella Foto Maria Trozzi Report-age.com 19.8
Incendio Grotta Rubini Parco Maiella Foto Maria Trozzi

Pacentro (Aq). Per un fronte di 1 km di fiamme, alle ore 14, è arrivato il primo e solo Canadair dei Vigili del fuoco che attinge dal lago di Villetta Barrea (Aq) e lancia, ogni 20 minuti, acqua sulla vegetazione in fiamme e a rischio. L’area interessata dall’incendio è difficilmente accessibile. La colonna di fumo, in mattinata ridotta, è visibile dalle ore 11 di oggi anche nella città di Sulmona e dai viadotti autostradali (A24 A25 Roma Pescara). L’incendio è partito da Grotta Rubini. Sino alle 15.30 le fiamme erano visibili sul fianco del monte Morrone, verso un sentiero che porta in cima, in parte salvo grazie ai getti d’acqua. Le fiamme si allungano verso una Pineta storica dell’area protetta, decine di ettari in fumo. Il fuoco avanza da colle Grotta Rubini e Costa Campanaro, un tempo area faunistica dei camosci, sotto Monte Mileto. Per ora è in fumo solo il bosco di conifere ma la faggeta rischia grosso il vento non perdona e soffia da quella parte.  (Aggiornamento ore 10.30 del 20.8.2017)

Volontari della Protezione civile, Carabinieri forestali e vigili del fuoco intervengono per le operazioni di spegnimento e sbarrano il tratto di strada provinciale, la ex regionale 487, da cui sono stati rimossi i blocchi per ordinanza del sindaco di Pacentro, Guido Angelilli. Per accelerare le operazioni di spegnimento. La provinciale da Pacentro conduce a Passo San Leonardo, tratto già chiuso da 3 anni per rischio valanghe. Le fiamme avanzano in altezza sul bosco d’alta quota, è una corsa contro il tempo per salvare la montagna sacra. Il vento, verso Sud-Est allontana il fronte del fuoco dai centri abitati. Il sindaco Angelilli è costantemente aggiornato sulla situazione. In paese, nel campo di calcio, si sta disputando una partita di pallone, così gli sportivi buttano un occhio al muro di fumo che s’alza dal colle. Già alle ore 17 l’incendio è sotto controllo, il Canadair è stato provvidenziale e continua a fare la spola da Pacentro a Villetta Barrea, in volo sull’aquilano devastato. Le origini del rogo? Probabilmente doloso. Nei giorni scorsi qualcuno avrebbe già provato ad accendere il fianco della montagna e un intervento immediato dei Vigili del fuoco di Sulmona ha evitato il peggio. Sventato il tentativo, nella stessa notte sembra che le fiamme siano state riaccese sulla Morronese. Alle origini del fuoco forse la mano di piromani locali. Qualche dipendente del Cogesa, società pubblica che garantisce il servizio (integrato) di raccolta e smaltimento dei rifiuti, racconta che i Carabinieri di Sulmona si sono presentati anche in località Noce Mattei, questi giorni, dove si trova l’impianto di lavorazione. Proprio da quelle parti avrebbero controllato e così anche alle pendici del monte Morrone, sembra alla ricerca di qualcuno. Si parla di piromani locali forse alla guida di una Fiat Panda che nelle ore precedenti i roghi è transitata sulla strada chiusa, da anni, per i cedimenti della montagna Sacra di Celestino V dove i primi focolai sono comparsi. Volontari della Protezione civile e Forze dell’Ordine vigilano sul territorio e hanno messo in sicurezza strada e passaggi d’alta quota interessati dall’incendio anche per impedire che turisti e curiosi interferiscano e disturbino le operazioni di soccorso. La gran parte delle immagini sono state scattate in prossimità del luogo in cui al fuoco è stata data origine probabilmente a conclusione del percorso di una pista forestale che sbuca su Sentiero Italia.

Aggiornamento delle ore 9 del 20.8.2017 Anche oggi si interviene con i pochi mezzi a disposizione per evitare che si allarghi il fronte del fuoco, di almeno un km. Due i focolai visibili di notte anche dall’autostrada. Le operazioni di spegnimento sono necessarie affinché le fiamme non riprendano vigore e minaccino faggeta e pineta, riducendo definitivamente in cenere ciò che rimane di Grotta Rubini.

mariatrozzi77@gmail.com

Galleria immagini

 

Civitella Alfedena. Torna la Cronoscalata ciclistica alla 33ª edizione

Civitella Alfedena (Aq). Torna la Cronoscalata classica del ciclismo abruzzese che si correrà dalle 15.30 nel cuore del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, aperta a tutte le categorie.

Continua a leggere “Civitella Alfedena. Torna la Cronoscalata ciclistica alla 33ª edizione”

Pirati in corsa sulle strade del Parco, esposto di Salviamo l’Orso: “Fermiamo le gare”

Fermiamo le gare motociclistiche sulle strade di montagna del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm), è l’invito di Salviamo l’Orso (Slo) per garantire sicurezza stradale sulla provinciale 479 delle Gole del Sagittario, tra Anversa degli Abruzzi e Villalago, sulla provinciale Marsicana e in tutte le strade del Pnalm inclusi i centri delle località turistiche d’alta quota che si affollano in queste ore. L’associazione annuncia un esposto alla Procura della Repubblica perché s’intervenga, sino a chiusura dell’Estate, per reprimere il fenomeno delle corse tra pirati della strada.

Continua a leggere “Pirati in corsa sulle strade del Parco, esposto di Salviamo l’Orso: “Fermiamo le gare””

Barrea. Natura e ‘sport pulito’ con la Maratona Admo non competitiva al lago di Barrea

Barrea (Aq). Si svolgerà domenica 2 luglio la VIII Maratona non competitiva di 6 ore attorno al lago di Barrea, VII Memorial Liborio Tarquinio – III Memorial Manfredi Salemme organizzata dall’Associazione donatori midollo osseo (Admo). 

Aggiornamento edizione 2018

Continua a leggere “Barrea. Natura e ‘sport pulito’ con la Maratona Admo non competitiva al lago di Barrea”