Tag: verde pubblico

Tagli di Piante Sane e presunti Pericoli? Il Wwf chiede Trasparenza e Regolamento del verde

Si continuano a tagliare anche piante sane paventando pericoli, ma le soluzioni sono altre e a questo punto il Wwf chiede un Regolamento del verde e comunicazioni trasparenti ai cittadini perché i cambiamenti climatici in atto non possono essere una scusa per liberarsi degli alberi e così aumentare i danni. Continue reading “Tagli di Piante Sane e presunti Pericoli? Il Wwf chiede Trasparenza e Regolamento del verde”

Sicurezza zero: rami sospesi sulla carreggiata, problemi per i mezzi pesanti

Sulmona (Aq). Per evitare  il transito dei mezzi pesanti nel bel mezzo della strada, per evitare anche di essere frustati dai rami degli alberi con i finestrini aperti perché non tutti possono permettersi un impianbto di aria condizionata e ancora affinché i vetri non si scheggino e vadano in frantumi, la speranza è che siano programmati nuove potature. Interventi che non si rivelino vere e proprie capitozzature. Occorrono potature ragionate per gli arbusti al margine della Circonvallazione Occidentale e su via Teofilo Patini, sino all’incrocio del Santissimo Crocifisso. A tratti le fronde sembrano adeguate al passaggio dei mezzi pesanti e prendono la forma di tir e autobus, in altri invece sono spezzati e potrebbero finire sulla testa di qualcuno. 

Aggiornamento Continue reading “Sicurezza zero: rami sospesi sulla carreggiata, problemi per i mezzi pesanti”

Taglio di Acacie su via Giammarco, i residenti protestano.

Sulmona (Aq). Taglio d’erba, potature e taglio di alberi pericolosi, di questo tratta l’ordinanza del 28 maggio che ha portato oggi, almeno su via Giammarco, solo al taglio di 6 acacie, un secolo di vita e poche ore per buttarle giù. E di queste però solo 3 marce. 

Aggiornamento 1 e 2 Continue reading “Taglio di Acacie su via Giammarco, i residenti protestano.”

Via Sallustio ha cambiato volto grazie al Comitato di Quartiere che fa appello al Comune

Sulmona (Aq). Ha cambiato volto via Sallustio e ora si propone il Baratto amministrativo, il Piano antenne da riadattare e applicare e il ripristino dell’uso dei marciapiedi occupati dalle ingombranti aiuole. Questi alcuni dei nuovi  obiettivi che il Comitato di quartiere dell’area Peep si prefigge di raggiungere nei luoghi ufficiosamente custoditi. “Vogliamo dare una mano” chiariscono dal Comitato in attesa, da oltre un anno, della delibera di giunta per l’affidamento ufficiale della gestione del verde e del parco giochi di via Sallustio.

Aggiornamento Continue reading “Via Sallustio ha cambiato volto grazie al Comitato di Quartiere che fa appello al Comune”

Bilancio: i soldi ci sono ma non si spendono. Per il verde 88 mila euro inutilizzati

Sulmona (Aq). “Sono 88 mila euro per la manutenzione del verde pubblico, non ancora utilizzati” chiarisce l’assessore Stefano Mariani. E si vede che non sono stati ancora spesi!

Continue reading “Bilancio: i soldi ci sono ma non si spendono. Per il verde 88 mila euro inutilizzati”

Recupero Centro Storico, le proposte di Italica per un Progetto d’ampio respiro

Sulmona (Aq). C’è bisogno di una grande rivisitazione del centro storico e anche della fascia esterna delle mura cittadine su cui vanno creati i presupposti per recuperare e valorizzare spazi a servizi per i cittadini, utili al visitatore e buoni per il turista e i commercianti del centro ormai poco frequentato” è solo una delle tante proposte di Alberto Di Giandomenico, il leader di Italica Identità e territorio interviene sulla protesta dei commercianti del centro storico che giovedì hanno sfilato lungo corso Ovidio per chiedere una rimodulazione della Zona a traffico limitato (Ztl), parcheggi gratuiti, eventi che attraggano turismo in centro, cura ed attenzione per il cuore della città che muore anche avviando la ricostruzione post sisma da troppo tempo al palo.

Continue reading “Recupero Centro Storico, le proposte di Italica per un Progetto d’ampio respiro”

#Spelacchio sulmonese specchio di una città disfatta

Sulmona (Aq). Dallo Spelacchio romano si azzerano le distanze. Di fronte al complesso monumentale della Santissima Annunziata sembra in stato comatoso. Da Nord a Sud di corso Ovidio, durante lo struscio e con il naso all’insù, Spelacchio sulmonese é proprio moribondo. Anche per il sempreverde ovidiano non ci sono parole per descrivere il pietoso scenario della sua corporatura.  Un tempo maestoso, fiero e imponente, oggi l’albero è piagato e secco, seminato di spazi morti, aridi. Un Pino agonizzante di oltre 10 metri per giunta Spelacchio ovidiano è fisso al terreno di un fazzoletto di terra appena sistemato. Da decenni sofferente ora è cinto alla corteccia del fusto da fili elettrici e minutissime lampadine bruciacchianti che non danno scampo.

A metà tra coma profondo ed esibizione scandalosa, la vegetazione locale soffoca e muore con gli alberi emblema della disfatta di una cittadina che si è arresa ad ogni sfida lanciata. Il Comune riesce a spendere per le luminarie in centro storico, nemmeno tanto apprezzate, ma non investe sapientemente sulla sua immagine naturale. Nemmeno un po’ di decenza per il verde pubblico, abbandonato a se stesso un po’ dappertutto. Così dalla villa comunale di viale Roosevelt ai giardini pubblici di porta Napoli è un lungo calvario: piante e alberi spogli, ciuffi ritorti, con rami in bilico e a penzoloni, molti seminati di processionaria. Tralasciamo la questione oltre le mura. Con questa tremenda visione ci si appresta a concludere un anno davvero troppo difficile per la porta naturale dei parchi e per l’Ambiente martoriato, in questa valle, non solo dagli incendi di agosto.

mariatrozzi77@gmail.com

Siepi Scomparse: è mistero a Sulmona. Forse Sequestrate dell’Anonima Ignoranza

Sulmona (Aq). In città accade spesso che scompaiano storiche aree verdi, siepi di pregio e alberi monumentali, l’ignoranza le tiene sotto sequestro. Quest’anno un’altra amara sorpresa questa volta nella ex caserma Cesare Battisti dov’è stata completamente abbattuta la siepe sempreverde semicircolare del monumento dei caduti. Per gli alberi ogni anno, in media, se ne fa fuori uno tra i poveri fusti rimasti del filare di Tigli di piazza Garibaldi e sull’antica gradinata dell’acquedotto Svevo. D’altronde insistono a capitozzarli in periodi e momenti inopportuni con interventi che mostrano tutta l’incompetenza di chi opera e di chi ordina, cosicché gli alberi si ammalano e la scusa diventa buona per abbatterli e pagare la ditta per i lavori, sempre soldi e alberi nostri sono!

Continue reading “Siepi Scomparse: è mistero a Sulmona. Forse Sequestrate dell’Anonima Ignoranza”

Ambiente. Il candidato sindaco Capaldo risponde alle domande sull’Ambiente di Report-age

Sulmona (Aq). All’iniziativa del blog Report-age, rivolta ai candidati alla carica di primo cittadino per chiarire le loro posizioni su alcune scottanti tematiche ambientali, risponde oggi Domenico Capaldo, candidato sindaco per Sel – Si (Sinistra ecologia e libertà e Sinistra italiana).

Continue reading “Ambiente. Il candidato sindaco Capaldo risponde alle domande sull’Ambiente di Report-age”

Pesticidi. Altri 15 anni di Glifosato in Europa? Dicono basta 32 associazioni

La Commissione europea presto potrebbe rinnovare l’autorizzazione per l’utilizzo del Glifosato, un erbicida molto diffuso, potenzialmente cancerogeno secondo gli studi dell’Istituto per la ricerca sul cancro dell’Organizzazione mondiale della sanità. Studi del Mit (Massachusetts institute of technology – private research university in Cambridge) del 2013-2014 farebbero sospettare fortemente che il diserbante sia alla base dell’insorgenza della celiachia, sono evidenziate anche le correlazioni epidemiologiche tra l’esposizione al Glifosato e il linfoma di non-Hodgkin, gli aumenti di leucemie infantili e malattie neurodegenerative come il Parkinson.

Aggiornamento

Continue reading “Pesticidi. Altri 15 anni di Glifosato in Europa? Dicono basta 32 associazioni”

Pini rasi al suolo per la pista ciclabile. Gli ambientalisti rispondono agli attacchi del sindaco di Giulianova

Giulianova (Te). Sulla città si accendono i riflettori per il taglio dei pini sul cantiere di viale dello Splendore aperto per realizzare una pista ciclabile si rango europeo, fa discutere la scelta del primo cittadino, Francesco Mastromauro,  al centro della cronaca locale e nazionale per numerosi problemi ambientali. Continue reading “Pini rasi al suolo per la pista ciclabile. Gli ambientalisti rispondono agli attacchi del sindaco di Giulianova”