Tag: ufo

Mistero Ufo su Pratola Peligna: un drone notturno. Elenco degli avvistamenti

Pratola Peligna (Aq). Quasi 2 gocce d’acqua le luci dell’oggetto volante non identificato, un Ufo per alcuni osservatori notturni, e quelle emesse dal drone X5c osservato da un video su YouTube. Quest’ultimo, portato più in quota, darebbe probabilmente le stesse sfumature di colore dell’oggetto misterioso che Antonio Citarelli, 28enne pratolano, ha filmato e fotografato più volte su Pratola.

Continua a leggere “Mistero Ufo su Pratola Peligna: un drone notturno. Elenco degli avvistamenti”

Del Vecchio e gli ambientalisti, il mistero del Piano spiaggia s’infittisce

Pescara. Un mistero ruota attorno alle dichiarazioni, riportate sul quotidiano Il messaggero e rilasciate all’emittente televisiva Antenna 10, del vice sindaco di Pescara Enzo Del Vecchio: “Parliamo di una modifica concordata e condivisa con gli ambientalisti” dichiara apertamente l’amministratore pescarese sui cambiamenti al Piano spiaggia, ma di nomi e cognomi di ambientalisti con cui avrebbe parlato non fa alcun cenno. Ben che meno di associazioni che si sarebbero confrontate sull’aumento della volumetria per gli stabilimenti balneari. Va a finire che si tratta di ambientalisti extraterrestri, ufo in missione riservata sulla costa.  

Continua a leggere “Del Vecchio e gli ambientalisti, il mistero del Piano spiaggia s’infittisce”

Ufo nella sede di Confindustria Ch-Pe: la via della riconciliazione all’ombra delle trivelle

Roma, riassunto della puntata precedente. Confindustria si schiera apertamente dalla parte della Rockhopper e appena dopo il Presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, partecipa all’incontro degli industriali teatino pescaresi. Eppure Confindustria Ch-Pe ha appena annunciato il ricorso ad opponendum al Tar Lazio,  proprio contro la Regione di D’Alfonso che ha attivato il procedimento al Tribunale amministrativo del Lazio opponendosi così alle autorizzazioni al progetto Ombrina mare 2. I giudici amministrativi si  pronunceranno tempestivamente il 22 giugno 2016. Il Wwf si chiama fuori dal convegno petrolifero di Confindustria in coda al titolo: un grave deficit di democrazia. Dipende dai punti di vista. Sulla via della riconciliazione il governatore D’Alfonso, sono invece contro ogni tentativo di conciliazione territoriale gli operatori turistici della Costa dei Trabocchi che hanno avvistato il presidente d’Abruzzo all’incontro industrioso e ribadiscono il no alle trivellazioni. A Roma, nel frattempo, la Commissione bilancio della Camera dei deputati ha bocciato i 3 emendamenti alla legge di stabilità volti a scongiurare l’arrivo della piattaforma Ombrina mare 2, ispirati a quanto già presentato lo scorso anno dai parlamentari pentastellati. 

Continua a leggere “Ufo nella sede di Confindustria Ch-Pe: la via della riconciliazione all’ombra delle trivelle”

La piattaforma petrolifera Ombrina si farà. Addio Costa dei Trabocchi

Roma. Un colpo di mano, deciso dal dirigente del ministero dello sviluppo economico, pare abbia sbloccato la conferenza dei servizi per il progetto petrolifero Ombrina a favore dei petrolieri. Per gli abruzzesi la condanna è a 24 anni di estrazioni di petrolio di qualità discutibile, olio nero che servirà all’Italia per essere autosufficiente per non più di un mese, in tutto. 

La sporca dozzina di inceneritori. Wwf: ‘D’Alfonso intende combattere l’ennesimo Ufo?’

L’Europa punta al riciclaggio totale, l’Italia invece punta allo sfacelo totale con altri 12 inceneritori  nuovi di zecca da piantare. Gli Stati che in passato li hanno installati ora sono costretti ad accettare rifiuti da tutto il mondo, a prezzi stracciati, per ammortizzare le spese dei vecchi impianti. L’Italia non può rimanere intrappolata in quest’altro circolo vizioso perché la sporca dozzina d’inceneritori fa lievitare a 54 il totale di questi impianti nella Penisola, l’aggiunta è stata decretata dal ministro dell’ambiente, Gian Luca Galletti. Un inceneritore è previsto anche in Abruzzo e “il presidente Luciano D’Alfonso come intende combattere questo ennesimo Ufo?” domanda il Wwf che al ministro dell’Ambiente chiede di ritirare il decreto e di aprire un confronto con il mondo scientifico, le Regioni e le comunità locali. 

Continua a leggere “La sporca dozzina di inceneritori. Wwf: ‘D’Alfonso intende combattere l’ennesimo Ufo?’”

I mesi roventi d’Abruzzo: non è più tempo di terra di mezzo

Uno dei 4 inceneritori imposti nel Centro Italia toccherebbe all’Abruzzo, ma prima di essere polverizzati gli abruzzese resteranno infognati perché nella regione verdognola d’Europa i depuratori non funzionano o, nella migliore delle ipotesi, funzionano malissimo, prima a risentirne è la balneabilità dunque il turismo.

Aggiornamento Continua a leggere “I mesi roventi d’Abruzzo: non è più tempo di terra di mezzo”