Tag: ufficio

Ricostruzione. Sospensione del Tar, per gli stati di avanzamento si torna a Fossa

Gli stati di avanzamento per le ditte impegnate nella ricostruzione non saranno più validati dai Comuni, ma dall’ufficio speciale per la ricostruzione di Fossa (Aq). Il provvedimento destinato ad allentare il peso della burocrazia delle amministrazioni comunali, nasce da un ricorso al Tribunale amministrativo regionale (Tar Aq) portato avanti dal Comune di Acciano (Aq). Continua a leggere “Ricostruzione. Sospensione del Tar, per gli stati di avanzamento si torna a Fossa”

Rapina all’ufficio postale di Colonnella, 2 arresti in Campania e in Calabria

Due pregiudicati campani, sono stati arrestati dai carabinieri di Giugliano (Na) e Rende (Cs) in esecuzione di un  provvedimento di custodia cautelare in carcere, per rapina e ricettazione, emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Teramo, Roberto Veneziano, su richiesta del sostituto procuratore, Enrica Medori. Continua a leggere “Rapina all’ufficio postale di Colonnella, 2 arresti in Campania e in Calabria”

Poste italiane s’impegna a riaprire una sede in centro all’Aquila

L’Aquila. Poste Italiane sta per riaprire una sede in centro storico, l’impegno è stato formalizzato nella nota a firma del responsabile corporate affairs di Poste italiane spa, Lasco. Nel capoluogo di ogni attività che torna in centro, dopo il sisma del 2009, è un ritorno alla normalità.

Continua a leggere “Poste italiane s’impegna a riaprire una sede in centro all’Aquila”

Poste, ufficio di piazza Brigata Maiella a Sulmona chiuso venerdì e sabato

Sulmona (Aq). Poste Italiane comunica che da oggi l’ufficio postale di piazza Brigata Maiella a Sulmona sarà interessato da lavori di manutenzione straordinaria, che richiederanno la chiusura della sede nelle giornate di venerdì e sabato, mentre sarà regolarmente disponibile l’Atm Postamat per le operazioni consentite. Continua a leggere “Poste, ufficio di piazza Brigata Maiella a Sulmona chiuso venerdì e sabato”

Punto di contatto in Comune in mancanza della stazione dei Carabinieri

Tagliacozzo (Aq). Anzitutto un punto di contatto con i Carabinieri di Scurcola marsicana negli uffici del Comune e poi l’ospitalita della stazione dei militari dell’Arma al comando Compagnia Carabinieri di Tagliacozzo, su via Variante Tiburtina Valeria 50. Questo assicurare l’indispensabile vicinanza dell’Arma ai cittadini visto che da qualche giorno la stazione dei carabinieri di Scurcola, per problemi connessi a criticità infrastrutturali dello stabile è inagibile. Così d’intesa con l’amministrazione comunale è stato istituito un punto di riferimento in caso di reclami e denunce a palazzo di città aperto al pubblico ogni martedì dalle ore 9 alle ore 11 e il giovedì dalle ore 15 alle 17. L’apertura dell’ufficio dell’Arma in municipio è stata garantita per iniziativa del generale di Brigata Michele Sirimarco, Comandante della Legione Carabinieri Abruzzo e Molise, numerosi punti di contatto sono stati attivati dal Comando Legione nei Comuni privi di stazione dei Carabinieri. Il sindaco di Scurcola Marsicana, Olimpia Morgante, ha messo a disposizione un locale al primo piano della casa di città, ove è possibile parlare direttamente con i carabinieri  in comune, ferma restando la possibilità di contattare il numero unico di emergenza 112 per questioni urgenti.

mariatrozzi77@gmail.com

Incendio nei locali Asl, Arta subito sul posto per analisi sulla qualità dell’aria

Teramo. Si conosceranno in giornata i primi risultati delle analisi dell’aria eseguite ieri mattina da Arta Abruzzo nel luogo dell’incendio divampato in contrada Casalena a Teramo, in un locale inutilizzato di proprietà della Azienda sanitaria locale. 

Continua a leggere “Incendio nei locali Asl, Arta subito sul posto per analisi sulla qualità dell’aria”

Case da acquistare per i terremotati, costo esagerato. Vacca (M5S) Interroga

Roma. Alla denuncia del consigliere regionale, Domenico Pettinari, sul fatto che la Regione intenda acquistare da privati degli alloggi per i terremotati, spendendo circa 15 milioni di euro in più rispetto ai parametri dell’agenzia delle entrate, il deputato Gianluca Vacca fa seguire un’Interrogazione alla presidenza del consiglio dei Ministri.

Continua a leggere “Case da acquistare per i terremotati, costo esagerato. Vacca (M5S) Interroga”

Crepe all’Annunziata: meglio trasferire la biglietteria del museo al pian terreno

Sulmona (Aq). La proposta avanzata giorni fa è di trasferire la biglietteria al piano terra perché non si sente al sicuro chi lavora al primo piano del complesso monumentale Santissima Annunziata, monumento nazionale dal 1902 e ospedale civile sino agli anni SessantaLe crepe sono dappertutto e ce ne sono per tutti i gusti, grandi e piccole, alcune lesioni sono inquietanti. Il complesso museale è aperto al pubblico e basta una visita mattutina per vedere, con i propri occhi, a che livelli siamo arrivati guardando in alto o in basso sul pavimento. Saliamo le scale, ci sono incrinature anche sulla gradinata. Voltiamo a destra c’è la biglietteria, infondo le sezioni dei musei civici. La macchia di umidità di quest’Inverno si va asciugando, ma qualche goccia d’acqua basta per mettere di nuovo in allarme gli operatori armati di stracci e strofinacci.

Fig. 1 Pavimento in marmo del museo civico primo piano. Foto Maria Trozzi
Fig. 2 Pavimento museo Foto Trozzi

Dopo l’ingresso al museo civico del primo piano, a sinistra, superiamo le anfore e calpestiamo uno spacco profondo (figure 1 e 2) che attraversa il pavimento e le pareti e sottolinea la volta in alto. Attraversiano l’assurdo confine  siamo in un altro ambiente espositivo dove, sempre a destra, viene riprodotto il mosaico del tempio di Ercole Curino. L’ultima parete a sinistra ha una incrinatura a croce. Non è solo questione di comodità, i custodi che operano quotidianamente nel complesso monumentale sono preoccupati, come dargli torto, sono impegnati nell’ala del complesso che presenta più criticità, attendono i controlli per verificare la tenuta dell’edificio dopo le ultime scosse, sperano in una riparazione del tetto nell’ala del museo del costume abruzzese che perde acqua dalle fessure, ma tutto tace. Dopo le scosse di fine ottobre e del 18 gennaio nessuno si sarebbe fatto vivo da quelle parti per un controllo. A 15 anni dall’impermeabilizzazione, eseguita con un intervento del 2002, il tetto del complesso va controllato se ci sono macchie enormi che imbrattano il soffitto e le pareti del museo del costume.

Intervento del 2002

Spostando la biglietteria al pian terreno, ingresso principale, gli addetti alla biglietteria, in caso di terremoto, potrebbero raggiungere subito l’uscita e con facilità senza rischiare. É una pessima idea? No, soprattutto, è una questione di sicurezza, la lezione di Rigo Piano dovrebbe aver insegnato qualcosa, dovrebbe aver fatto capire che non ci si può più voltare da un’altra parte. La più recente ristrutturazione nel complesso (2005) interessa l’ala Nord-Ovest del palazzo, adibita ad auditorium e anche se l’intervento è stato concluso da un anno e mezzo i locali, nuovi di zecca, restano chiusi al pubblico, sul legno del nuovo palco già sono comparse le prime macchie. Al piano sottostante c’è il museo archeologico, al sicuro sembra.

Ingresso domus

Tutte le altre aree sono praticamente adibite a sale museali con le sezioni medievale e moderna. Per raggiungere la sala della Domus romana (museo archeologico in situ) in alto e a sinistra prima dell’ingresso, a dare il benvenuto è un groviglio di tubi scoperti. Delle fratture sono piuttosto evidenti nel marmo del pavimento all’interno del museo civico, vere e proprie nervature sulle pareti si accavallano e non sembrano limitarsi all’intonaco. Che dire del secondo piano, ci  sono piccioni e sporcizia, muschio e crepe ricamano alcune finestre e il soffitto del palazzo a pezzi è un mosaico trasandato.

mariatrozzi77@gmail.com

Annunziata: galleria dell’orrore

Questo slideshow richiede JavaScript.