Tag: turbogas

Centrale Snam alimentata a metano: inquina

Sulmona (Aq). La centrale alimentata a gas inquina, spiegano in una relazione i medici per l’ambiente. Tre turbine da 11 Megawatt ciascuna, 2 in esercizio a Case Pente funzioneranno contemporaneamente per sparare il gas naturale a Nord, da vendere all’Europa. Ed il primo cliente sarebbe proprio la Germania. L’impianto inquina di brutto, dicono, ma la risposta della multinazionale non si fa attende (leggila qui). Dai ministeri il problema è un altro, in sintesi, la legge richiede un’analisi della qualità dell’aria limitata però alla concentrazione di particolato totale sospeso che non è rilevante a livello sanitario. Non si considerano purtroppo quelle polveri ultra fini che fanno male alla salute. (L’articolo risale al 18 gennaio 2016 ed è stato aggiornato il 26 dicembre 2017).

Aggiornamento 12 e 3

Continua a leggere “Centrale Snam alimentata a metano: inquina”

Ampliamenti industriali ad Ortona un’indagine svela i malori dei residenti di contrada Alboreto

Ortona (Ch). In contrada Alboreto, quartiere periferico, da tempo la popolazione residente lamenta malori e problemi di salute soprattutto cefalee, tosse, nausea, laringite, vomito e vertigini. A svelarlo è una relazione del 2011 del Servizio igiene della Asl 2, mai più approfondita né replicata negli anni successivi, anche se i fastidi alle vie respiratorie e i mal di testa sono sempre in agguato e colpiscono da anni la popolazione residente nell’area.

Continua a leggere “Ampliamenti industriali ad Ortona un’indagine svela i malori dei residenti di contrada Alboreto”

Voci dal sit-in No elettrodotto: “L’opera serve per tenere in vita la Turbogas di Gissi “

Chieti e provincia. Hanno le idee chiare quelli del sit-in dinanzi la sede di viale Bovio a Pescara e chiedono alla Regione che risponda alle presunte irregolarità denunciate dai cittadini e confortate dai controlli delle amministrazioni comunali sull’elettrodotto Villanova Gissi. Le difformità dal progetto sarebbero accertate da alcuni uffici regionali. Per l’ennesima volta, i comitati in sit-in chiedono un confronto con il Presidente Luciano D’Alfonso insistono affinché sospenda i lavori dell’elettrodotto 380kv. Dalla provincia sono convinti che l’opera serva solo per tenere in vita la Turbogas di Gissi.

Continua a leggere “Voci dal sit-in No elettrodotto: “L’opera serve per tenere in vita la Turbogas di Gissi “”

I Tunnel Tombati di Bussi: i vertici Solvay ed Edison negano l’evidenza all’Arta

di

Maria Trozzi

Bussi (Pe). A mosca cieca sui tunnel tombati e soprattutto dal 10 settembre scorso quando l’Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente Abruzzo, venuta a conoscenza dell’esistenza delle singolari gallerie nel sito e all’esterno (Grazie al dossier a puntate di Report-age.com), ha chiesto informazioni alle società del polo chimico di Bussi. La questione è lunga, anche se Solvay e Edison dichiarano di non sapere granché delle caverne scavate il secolo scorso. 

Continua a leggere “I Tunnel Tombati di Bussi: i vertici Solvay ed Edison negano l’evidenza all’Arta”

Soppiantati dalle rinnovabili allora basta elettrodotti: sono troppi!

Eletrodotto5 Report-age.com 2014Gissi (Ch). Troppi elettrodotti, un’esagerazione di impianti che rovina solo i territori e mette a rischio la salute e le popolazioni. Emerge dai dati sull’Abruzzo che lo scorso anno ha consumato 6.240 Gwh di energia elettrica a fronte di una produzione regionale che supera i 7.651,20 Gwh e gli abruzzesi non hanno mai consumato più di 7.300 Gwh l’anno di energia elettrica. Sul fronte delle associazioni contrarie all’eletrodotto Villanova – Gissi anche il Cast apprezza e ringrazia l’azione e la mobilitazione che in questi giorni molti cittadini, espropriati e non, conducono per tutelare le ragioni che si assumono “calpestate dal progetto di Elettrodotto Terna, dalla salute alla tutela del territorio” scrive in una nota il Comitato ambiente salute e territorio che da sempre conduce un’opposizione civile e libera, quale manifestazione del diritto al dissenso e a esprimere nelle forme consentite dal diritto e dalle libertà costituzionalmente garantite le rivendicazioni per la difesa dell’ambiente contro le opere impattanti.

Continua a leggere “Soppiantati dalle rinnovabili allora basta elettrodotti: sono troppi!”