Tag: tubi

Scarichi di Attività Commerciali nel Torrente Raio all’Aquila

L’Aquila. Nel torrente Raio sarebbero finiti i liquami di un centro commerciale così le acque di scolo del piazzale a servizio. A scoprire e denunciare il fatto i Carabinieri forestali del capoluogo abruzzese con l’ausilio dei tecnici dell’Agenzia regionale per la tutela ambientale (Arta) Abruzzo e la società Gran Sasso acqua.

Aggiornamento Continua a leggere “Scarichi di Attività Commerciali nel Torrente Raio all’Aquila”

Pulita la foce del torrente Peticcio, rimossi dei vecchi tubi all’altezza della ferrovia

Ortona (Ch). É stata pulita la foce del torrente Peticcio dopo le segnalazioni del Wwf zona Frentana e costa Teatina alla Capitaneria di porto. Continua a leggere “Pulita la foce del torrente Peticcio, rimossi dei vecchi tubi all’altezza della ferrovia”

Le authority del Mediterraneo: progetto Snam ingiustificato, domanda in netto calo

Secondo il rapporto della Mediterranean energy regulators (MedReg), vertice delle authority per l’energia dei Paesi dell’area mediterranea, le nuove infrastrutture in cantiere per il trasporto del gas naturale non sono giustificate dalla domanda di metano che è in costante diminuzione nell’ultimo decennio.

Aggiornamento Continua a leggere “Le authority del Mediterraneo: progetto Snam ingiustificato, domanda in netto calo”

Centrale Snam autorizzata, ecco il decreto. Snam: un anno di monitoraggio e poi il cantiere

Sulmona (Aq). Nel decreto del 9 marzo di 6 pagine Gilberto Dialuce, direttore generale del ministero dello sviluppo economico, dà il via libera definitivo alla realizzazione dell’impianto di compressione del gas naturale a Case Pente. Sono trascorsi appena 5 giorni dalle elezioni Politiche, per i rinnovo del Parlamento italiano, che hanno decretato la vittoria del Movimento 5 stelle e del centro destra, con il movimento di Salvini che per preferenze ha superato Forza Italia.

Aggiornamento 1 e 2 Continua a leggere “Centrale Snam autorizzata, ecco il decreto. Snam: un anno di monitoraggio e poi il cantiere”

Vertenza Snam. Il Sindaco rinvia l’assemblea e fa appello ai parlamentari  

Sulmona (Aq). Il primo cittadino Annamaria Casini rinvia l’assemblea dei sindaci, che era stata fissata il 27 dicembre e, con un comunicato, fa appello ai parlamentari abruzzesi per un’azione di forza sul governo per dissuaderlo dall’autorizzazione del metanodotto Sulmona-Foligno, parte del gasdotto impropriamente definito Rete Adriatica, ultimo pezzo del progetto di condotta che attraverserà la dorsale Appenninica, in aree a massimo rischio sismico e d’interesse geologico per l’approvvigionamento idrico e gli ecosistemi. Il 22 dicembre scorso, come regalo di Natale, la presidenza del consiglio dei ministri, su proposta del premier Paolo Gentiloni, ha autorizzato l’impianto a Case Pente di Sulmo, per spingere il gas naturale in Europa e venderlo  così con enormi profitti per la Snam. 

Continua a leggere “Vertenza Snam. Il Sindaco rinvia l’assemblea e fa appello ai parlamentari  “

Esplode il gasdotto e per il ministro Calenda é subito Emergenza

Non sfugge ai Comitati cittadini per l’ambiente il sostegno del ministro Calenda al Trans adriatic pipeline (Tap), gasdotto che la Puglia intera non vuole che una esplosione della condotta russa, in Austria, trasforma on salvifico per gli approvvigionamenti. In realtà il metano del Tap viene solo venduto all’Europa e quest’ultimo problema alle condotte è  la riprova che i gasdotti non sono affatto sicuri come vogliono far credere. 

Aggiornamento 1 e 2

Continua a leggere “Esplode il gasdotto e per il ministro Calenda é subito Emergenza”

Metanodotto e Centrale Snam, il sindaco Casini chiamato per un ‘incontro decisivo’ al Mise

Sulmona (Aq). Non si può partire in quarta perchè prima di andare a Roma occorre tornare a coordinare l’asse abruzzese delle realtà e degli enti territoriali toccati dal tracciato Sulmona-Foligno del metanodotto Rete adriatica. Non può che essere il primo passo questi per riprendere le redini del gioco, per rientrare in campo e per non essere sopraffatti dalla multinazionale e da un progetto che sta riprendendo vigore e che con il bene dell’Italia non ha nulla a che spartire. Soprattutto per non arrivare a Roma impreparati e già colonizzati. Il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, annuncia dalla sua bacheca Facebook un incontro al ministero per lo sviluppo economico (Mise) per la questione Snam. Un fulmine a ciel sereno perché dopo un anno di stasi la battaglia riprende con i nostri rappresentanti che al ministero delle sviluppo economico saranno al fianco dei maggiorenti. 

Continua a leggere “Metanodotto e Centrale Snam, il sindaco Casini chiamato per un ‘incontro decisivo’ al Mise”

Consiglio Regionale. Risoluzione su percorso, nel cratere, del Metanodotto Snam. A Sulmona chiesta conferenza Capigruppo

Sulmona (Aq). É una Risoluzione quella che il consigliere regionale, Pierpaolo Pietrucci, presenterà il 6 giugno in consiglio regionale per affrontare, probabilmente, la questione sicurezza del percorso del metanodotto Snam sui Comuni dei crateri sismici del Centro Italia, si tratta del famigerato Rete adriatica. Prevarrà sugli interessi economici il Principio di precauzione per la condotta che affonderà, a circa 5 metri di profondità, nelle aree tra le più colpite dei terremoti del 6 aprile 2009, del 24 agosto e 30 ottobre 2016 e del 18 gennaio scorso?  

Continua a leggere “Consiglio Regionale. Risoluzione su percorso, nel cratere, del Metanodotto Snam. A Sulmona chiesta conferenza Capigruppo”

La verità vi prego sulla Tap. La Puglia difende molto più degli ulivi. Emiliano niente Gassate!

Metanodotto esploso il 3.6.15

Infrastrutture della disonestà addosso ai cittadini di buona volontà in lotta contro le multinazionali che costringono l’ambiente nell’imbuto delle opere strategiche. Attorno a questo secolo buio, inquinato dai padroni, vorticano interessi tali da sommergere il ghiaccio dell’Antartide con tanto oro nero da imbrunire il Polo Sud intero. La Puglia è in rivolta, ma non difende solo gli alberi, in gioco c’è molto di più!

Continua a leggere “La verità vi prego sulla Tap. La Puglia difende molto più degli ulivi. Emiliano niente Gassate!”

Distanze di sicurezza per gasdotti e centrali: la legge nazionale è inadeguata

“La legge nazionale sulle distanze di sicurezza è drammaticamente inadeguata, va cambiata” dicono i Comitati cittadini per l’ambiente della valle Peligna. L’esplosione della condotta del metano a Mutignano, in provincia di Teramo, ha distrutto tutto sino a 150 metri di distanza dal punto critico. Eppure la normativa vigente prevede che un metanodotto si possa piazzare a 30 metri dalle abitazioni singole e a 100 metri dagli agglomerati urbani ma con almeno 300 abitanti o così per luoghi come ospedali, scuole, chiese e supermercati. La normativa nazionale sulle distanze di sicurezza va cambiata anche perché la Regione Abruzzo da sola non lo può fare. Chi lo ha deciso? La Corte costituzionale, nemmeno a dirlo. C’è chi la definisce una sentenza assassina (249 del 4.10.16) che ne replica un’altra: la sentenza  119/2014 su un precedente provvedimento abruzzese, stessa materia ma diversi contenuti, sempre a garanzia dei cittadini ma impugnato dal governo e nemmeno allora difeso dalla Regione (*Storia)

Continua a leggere “Distanze di sicurezza per gasdotti e centrali: la legge nazionale è inadeguata”

Oggi Delrio a Sulmona. Gli ambientalisti: ‘Stop al pericoloso progetto Snam’ 

Sulmona (Aq) Al cinema Pacifico si getteranno le basi per  progettare il futuro del territorio montano in termini di messa in sicurezza e di prevenzione? Il ministro delle infrastrutture Graziano Delrio interverrà oggi ad un convegno sulla prevenzione sismica, ma certificherà solo un centro dell’Istituto nazionale di geofisica  e vulcanologia, nemmeno tanto certo.

Continua a leggere “Oggi Delrio a Sulmona. Gli ambientalisti: ‘Stop al pericoloso progetto Snam’ “

‘Scongiurate il progetto Rete adriatica’ Pietrucci si rivolge a Renzi e D’Alfonso:

L’Aquila. Pierpaolo Pietrucci, presidente commissione regionale ambiente interviene sulla vicenda del metanidotto e centrale Snam sostendo la richiesta dei Comitati citradini per l’ambiente.

Aggiornamento

Continua a leggere “‘Scongiurate il progetto Rete adriatica’ Pietrucci si rivolge a Renzi e D’Alfonso:”

Snam: i miei sono sicuri. Non la pensano così Mutignano di Pineto, Commissione Via, Parlamento e comitati

Nessuna esplosione di metanodotti legata al sisma, dichiara la multinazionale, niente problemi per Snam rete gas, informa. Nella nota una provocazione e la risposta ambientalista viene liquidata, in poche righe. La questione sicurezza delle condotte dovrebbe giustificare l’avvio di un’opera: “..progetto Rete Adriatica, il tracciato del metanodotto e l’ubicazione del relativo impianto di compressione sono comunque stati definiti scegliendo i lineamenti geomorfologici più sicuri e, in ogni caso, il più possibile lontani dalle aree interessate anche solo potenzialmente da dissesti idrogeologici o sismici”. Per direttissima arriva la smentita dei Comitati per l’ambiente. Hanno tanto da ridire gli ambientalisti che hanno vissuto sulla loro pelle alcune delle esplosione perché solo negli ultimi anni è accaduto che dei metanodotti costruiti e gestiti dalla Snam siano saltati in aria a Montecilfone, Tarsia, Tresana, Sciara, Mutignano di Pineto, Roncade, Ponte Presale di Sestino. Può bastare?

Aggiornamento 1 e 2

Continua a leggere “Snam: i miei sono sicuri. Non la pensano così Mutignano di Pineto, Commissione Via, Parlamento e comitati”