Tag: tracciato

Ferrovia abruzzese, solo investimenti sul vecchio tracciato. L’Abruzzo ha bisogno di Novità Veloci, ne parliamo con Di Nicola (M5S)

Roma. Ieri la commissione lavori pubblici e Comunicazioni del senato ha dato il via libera al disegno di legge che sostiene “le ferrovie turistiche e i loro operatori” commenta la parlamentare abruzzese Gabriella Di Girolamo (M5s).

Aggiornamento

Copertina di Maria Trozzi

Continua a leggere “Ferrovia abruzzese, solo investimenti sul vecchio tracciato. L’Abruzzo ha bisogno di Novità Veloci, ne parliamo con Di Nicola (M5S)”

A tutta Natura. Il più lungo del Sangro è il Ponte ciclopedonale di Castel di Sangro

Pubblico delle grandi occasioni a Castel di Sangro (Aq), a pochi giorni dai Campionati mondiali di tennis studenteschi, per l’inaugurazione del ponte ciclopedonale sul Sangro e della passerella sul canale del fiume Zittola. Un’elegante area relax a margine del fiume fa da cornice e un invitante parco giochi, tutti nuovi di zecca, vestono d’incanto questa elegante località turistica che esce vincente dalla sfida alla crisi. Idee e lungimiranza degli amministratori locali? Questa ridente cittadina dell’Alto Sangro raggiunge un nuovo primato con 45 metri di ponte ciclopedonale e riceve così in dote il più lungo dei ponti sul fiume Sangro.

Aggiornamento 1 e 2 Continua a leggere “A tutta Natura. Il più lungo del Sangro è il Ponte ciclopedonale di Castel di Sangro”

Mistero sul tracciato di gara Enduro a Gioia dei Marsi: intervengono Wwf, Altura e Lipu

Gioia dei Marsi (Aq). Enduro, una tappa del campionato italiano 2019  programmata il 2 e 3 marzo si terrà a Gioia dei Marsi, a quanto pare. Il tracciato di gara è ancora un mistero e per questo, scrivono le associazioni ambientaliste, data la natura dell’iniziativa si può facilmente dedurre che il percorso interesserà passaggi su piste naturali e al di fuori dei percorsi delle infrastrutture stradali. Si teme per l’areale dell’Orso bruno marsicano e in generale per la fauna selvatica e le aree protette.

Aggiornamento Continua a leggere “Mistero sul tracciato di gara Enduro a Gioia dei Marsi: intervengono Wwf, Altura e Lipu”

Cammino lungo le terre di San Domenico, pronti al via

Tutto è pronto per partire, domani prende il via il Cammino lungo le terre di San Domenico Abate per un percorso della devozione al Santo Benedettino. Sono 5 tappe per un totale di 90 km per il tracciato che si sviluppa in aree protette e su percorsi già rodati e ben organizzati. L’iniziativa si concluderà il 6 maggioContinua a leggere “Cammino lungo le terre di San Domenico, pronti al via”

Per la manutenzione del ponte ciclopedonale sul Tordino si recuperano risorse

La manutenzione prima di tutto per il ponte ciclopedonale in legno sul fiume Tordino, tra Roseto e Giulianova, per questo si studiano soluzioni efficaci per recuperare le risorse economiche regionali necessarie a garantire il concreto utilizzo dell’infrastruttura ciclabile. Continua a leggere “Per la manutenzione del ponte ciclopedonale sul Tordino si recuperano risorse”

Scarichi nel fiume Gizio, problemi alla condotta fognaria principale. Esclusiva Report-age

Sulmona (Aq). Qualche metro prima dell’ampio parcheggio dello scalo ferroviario è il disastro, percorriamo quel che resta del sentiero che si affaccia appena prima del ponticello di Santa Rufina, verso Est, dietro la parrocchia Santa Maria Pellegrina. Da un mese un guasto alla condotta fognaria collegata al depuratore sta creando problemi e la Saca è già intervenuta, ma sembra con poco successo. Si è formato un lago, fetido, che ci sorprende a sinistra della mulattiera inoltrandoci verso Sud (direzione Pratola-Sulmona) e appena dopo la stradina di campagna  scompare tra fango e acqua giallognola, poi marrone.

Aggiornamento del 9.4.2018 Continua a leggere “Scarichi nel fiume Gizio, problemi alla condotta fognaria principale. Esclusiva Report-age”

Risoluzioni su rincari Autostrada e Gasdotto Snam per impegno al Tracciato Alternativo

Pierpaolo Pietrucci
Pierpaolo Pietrucci

Ennesima risoluzione in Commissione regionale ambiente e territorio votata oggi per il gasdotto Snam e la centrale di spinta da realizzare a Sulmona, rispetto alle altre approvate in questi anni, il provvedimento di oggi è volto “a costruire con le autorità nazionali un processo che porti alla predisposizione di una proposta di tracciato alternativa a quello che coinvolge la dorsale appenninica” in area a massimo rischio sismico. Così spiega il presidente Pierpaolo Pietrucci che presentando anche questa Risoluzione richiama quella della Commissione ambiente della Camera dei deputati. Nel 2012 questo organo parlamentare approvò una Risoluzione, mai attuata, per la convocazione di un Tavolo nazionale volto alla definizione di una soluzione alternativa al tracciato del gasdotto. Si può fare di pèiù, oltre al ricorso al Tribunale amministrativo regionale che verrà attivato grazie all’iniziativa del sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, che si è dimessa proprio per protestare sul via libera alla Centrale (del 22 dicembre alla Presidenza del Consiglio dei ministri) occorrerebbe impegnarsi anche su altri fronti, insistendo nel rispetto degli usi civici per i 20 km di tracciato del gasdotto che corrono sulle frazioni aquilane, e magari anche per un ricorso alla Corte di giustizia europea contro la procedura scelta arbitrariamente dalla multinazionale del gas per far autorizzare il Progetto Rete adriatica proprio spezzettandolo in 5 sottoprogetti, ciascuno autorizzato come parte a sé stante, pratica (salami slicing) condannata dalla Corte europea con la direttiva Via 85/337 e persino dalla stessa Regione. Nella procedura statale  si va avanti autorizzando singole parti del tracciato e a parte la centrale senza considerare il Rete Adriatica un unico progetto, violando così la direttiva Ce. Così l’Italia sarebbe assoggettabile all’ennesima procedura di infrazione (chiamata anche ricorso per inadempimento, nella fase contenziosa della procedura) procedimento a carattere giurisdizionale eventuale (disciplinato dagli articoli 258 e 259 Tfue) volto a sanzionare gli Stati membri dell’Ue responsabili della violazione degli obblighi derivanti dal diritto comunitario.

Le Risoluzioni sono state approvate oggi con i voti favorevoli di tutti i gruppi (per la maggioranza Maurizio Di Nicola, Lorenzo Berardinetti e Luciano Monticelli, per l’opposizione Lorenzo Sospiri e Riccardo Mercante, alcuni dei quali delegati dai consiglieri assenti, ad eccezione di Leandro Bracco che non ha votato). Con la seconda risoluzione s’interviene sui rincari dei pedaggi sulle autostrade A24 e A25. “Nel caso dei rincari dei pedaggi autostradali a porre in atto una strategia nei confronti del governo e degli enti preposti in due fasi: nel breve termine sospendere gli aumenti e individuare efficaci soluzioni per la riduzione per chi è maggiormente colpito, mentre nel medio e lungo termine adottare soluzioni volte alla riduzione dei costi di transito, come la declassificazione di alcuni tratti, un contributo da parte della fiscalità generale e il ritorno alla gestione pubblica della autostrade A24 e A25. Pietrucci si dice “soddisfatto dell’approvazione di questi due atti. Si tratta di battaglie e situazioni che reputo vitali per le prospettive della nostra regione, che non può prescindere per il proprio sviluppo da fattori come la tutela dell’ambiente e del paesaggio e l’efficacia e la sostenibilità delle connessioni infrastrutturali. Non ho nessuna intenzione di mollare, la mia tenacia sarà costante”.

mariatrozzi77@gmail.com

Per approfondimenti sul Progetto Snam (qui)

Risoluzione Snam     Risoluzione Autostrade

Vignetta

Febbo in equilibrio sulla faglia del Morrone

Domani a Sulmona il Geologo Aucone sul rischio sismico del progetto Snam

Sulmona (Aq). Si terrà domani alle ore 17 nell’aula consiliare di palazzo San Francesco l’assemblea dei Comitati cittadini per l’ambiente domani alle ore 17 per seguire le interessantissime osservazioni della perizia tecnica del geologo Francesco Aucone sul gasdotto che da Sulmona spingerebbe, attraverso la centrale di compressione del gas, a Case Pente, il metano nella condotta sino a Foligno, in area a massimo rischio sismico e nel cuore dei crateri dei maggiori terremoti manifestati sulla catena degli Appennini negli ultimi 10 anni. Il geologo Aucone esporrà le sue note critiche alla valutazione del rischio sismico contenute nello Studio d’impatto ambientale (Sia) presentato dalla Snam sul progetto, impropriamente definito, Rete adriatica.

Aggiornamento 1 e 2

Continua a leggere “Domani a Sulmona il Geologo Aucone sul rischio sismico del progetto Snam”

Gentile sulla Bretella: Sulmona da II scalo d’Abruzzo a centrale di collegamento su ferro del comprensorio interno

Sulmona (Aq). Il sindaco Annamaria Casini chiede visione e copia del progetto complessivo di velocizzazione della tratta Pescara-L’Aquila, oggi arriva una risposta di Maurizio Gentile, amministratore delegato, di origine sulmonese, alla guida di Rete ferroviaria italiana (Rfi) che chiarisce molte cose sulla bretella e relega lo scalo Peligno, secondo in regione, a ruolo di stazione centrale di collegamento su ferro del comprensorio interno. 

Aggiornamento 1 e 2

Continua a leggere “Gentile sulla Bretella: Sulmona da II scalo d’Abruzzo a centrale di collegamento su ferro del comprensorio interno”

Centrale e gasdotto Snam. Senatori Idv: “Si predisponga un diverso tracciato per il gasdotto”

Pescara. “La tutela dei cittadini e dei territori prima di tutto” i senatori dell’Italia dei valori (Idv) Alessandra Bencini, Francesco Molinari e Maurizio Romani, a favore del principio di precauzione, fanno proprie le preoccupazioni dei comitati dei territori coinvolti dal sisma e chiedono di dare applicazione alla risoluzione della commissione ambiente della Camera che nel 2011, sul progetto del Rete adriatica, disponeva un tavolo per trovare una soluzione alternativa al tracciato del metanodotto che con la centrale di spinta, a Sulmona, attraversa aree a massimo rischio simico in zona 1.

Archivio

Continua a leggere “Centrale e gasdotto Snam. Senatori Idv: “Si predisponga un diverso tracciato per il gasdotto””

Diniego alla classificazione Rete nazionale dei gasdotti per i tracciati Sulmona-Foligno e Oricola

La delibera di giunta approvata ieri rafforza la posizione della prima linea, degli attivisti in trincea e garantirà compattezza al fronte No Snam contro il metanodotto Rete adriatica soprattutto per i tracciati Sulmona-Foligno (169,2 km) e Sulmona-Oricola (90,810 kmche la Regione considera fuori dalla Rete nazionale dei gasdotti. Il parere dell’ente resta indispensabile per l’opera e ieri l’esecutivo regionale ha ribadito che questi progetti di condotte non rientrano nella classificazione della Rete nazionale dei gasdotti. Dopo le ore 20 è stata data così risposta all’aggiornamento chiesto dal ministero dello sviluppo economico,  ovvero diniego della giunta abruzzese per le 2 condotte in progetto della Snam perché non riconosciute come parte della Rete italiana dei gasdotti.  

Continua a leggere “Diniego alla classificazione Rete nazionale dei gasdotti per i tracciati Sulmona-Foligno e Oricola”

Aereo sui terreni della centrale Snam e del gasdotto Rete adriatica, sopralluogo

Valle Peligna. Sbuca da Nord Ovest e punta dritto su monte Morrone, in un primo momento. Sorvola il cielo della valle Peligna e taglia all’altezza del tribunale di Sulmona verso Sud, curvando a 90 gradi direzione monte Mitra. Non svalica, il velivolo resta basso, ma appeso al cielo, molto prima di Pacentro. Ecco, gironzola su Case Pente. Il pilota fa due, tre manovre a bassissima quota.

Aggiornamento 1

Continua a leggere “Aereo sui terreni della centrale Snam e del gasdotto Rete adriatica, sopralluogo”

Valentina Versus la centrale Snam. Occorre un tracciato alternativo per il gasdotto

Sulmona (Aq). Emys orbicularis, in arte Va-lentina, è la testuggine trovata durante un’escursione degli alunni del corso estivo svolto alla Fattoria La tana della Volpe (contrada Castelluccio – Pacentro) accompagnati dal consigliere comunale Alessandro Lucci. Una scoperta davvero interessante perché la testuggine è stata avvistata alle porte del Parco nazionale della Maiella e arricchisce la biodiversità della valle Peligna, qualificando come unico questo ecosistema, ma c’è dell’altro se la si ritrova nei pressi di una cava in un’area presa di mira da una multinazionale, la Snam, che proprio a casa di Valentina costruirà la centrale di spinta del gas metano.

Aggiornamento 1, 23 , 4Snam

Continua a leggere “Valentina Versus la centrale Snam. Occorre un tracciato alternativo per il gasdotto”

Bretelle autostradali, M5S: ‘Bocciati dal ministero D’Alfonso e Toto’

Roma. Manca un presupposto normativo alla realizzazione delle varianti per accorciare il percorso Roma-Pescara-Teramo sulle autostrade gestite dall’imprenditore Carlo Toto perché, al momento, gli unici lavori che Strada dei parchi deve fare sono di adeguamento e messa in sicurezza (Legge 228/2012) e altro non viene contemplato dalle attuali disposizioni di legge. È una sonora bocciatura quella che questa mattina il ministero dei trasporti dà sul progetto di modifica del tracciato autostradale abruzzese rispondendo all’interpellanza urgente del deputato Gianluca Vacca (M5S).

Aggiornament0 1,  23 e 4

Continua a leggere “Bretelle autostradali, M5S: ‘Bocciati dal ministero D’Alfonso e Toto’”