Tag: titoli minerari

Famigerato Sblocca Italia: abrogata norma su deriva petrolifera grazie al ricorso di Abruzzo, Campania, Lombardia e Veneto

Pescara. É accaduto proprio perché ha vinto il No, al Referendum sulle riforme costituzionali del 4 dicembre 2016*, altrimenti i giudici delle leggi non si sarebbero pronunciati dichiarando l’illegittimità costituzionale del comma 7 art. 38 dello Sblocca Italia (legge  164/2014 di conversione del decreto legge 133). La Corte costituzionale dà ragione alle Regioni più caparbie: Abruzzo, Lombardia, Campania e Veneto, promotrici del ricorso sul rilascio dei titoli minerari che altrimenti sarebbe stato regolato da un disciplinare a senso unico, redatto esclusivamente dai vertici statali. 

Continua a leggere “Famigerato Sblocca Italia: abrogata norma su deriva petrolifera grazie al ricorso di Abruzzo, Campania, Lombardia e Veneto”

Centrale Snam, metanodotti Larino-Chieti e Rete adriatica: una creatura enorme cova i futuri distretti minerari

Una gigantesca creatura sotterranea, nascosta ad appena 5 metri di profondità, a tratti si svela per i tanti passaggi che da una regione all’altra puntano ad autorizzare interventi per il trasporto del gas naturale. I segmenti in cui è stato frammentato il gasdotto Rete adriatica insegnano, ma se lo stesso metanodotto di 687 km fosse parte di un essere unico ancora più impressionante che trae linfa vitale dal Tap (Trans adriatic pipeline) della Puglia e striscia in Molise, sino in Abruzzo e al Nord e ancora al Sud con stoccaggi, giacimenti e metanodotti che lo sostengono come il Larino-Chieti? 

Continua a leggere “Centrale Snam, metanodotti Larino-Chieti e Rete adriatica: una creatura enorme cova i futuri distretti minerari”

L’Abruzzo dice no il Molise dice sì su identiche istanze di permessi di ricerca

Il cordone ombelicale è lo stesso per le 2 istanze di permessi di ricerca in terra ferma trattate però in maniera opposta nonostante siano proposte dalla stessa società su regioni contigue e probabilmente per la stessa ragione. Non è indicato cosa la compagnia petrolifera vorrebbe trovare in oltre mille e 400 km², si scoprirà solo alla fine. Un’idea però ce la siamo fatta se, tra Abruzzo e Molise, quelle istanze sembrano riflettere una ricerca che va permessa ovvero ‘assoggettata ad un’unica Valutazione d’impatto ambientale più stringente’ secondo la Commissione Via Abruzzo che nel 2013 si è pronunciata per la richiesta della Rockhopper. Un anno dopo però, per le stesse istanze che interessano senza soluzione di continuità la provincia di Chieti e sconfinano nelle province di Isernia e Campobasso, arriva il colpo di scena. In Molise é tutto apposto e il permesso si può dare.

Continua a leggere “L’Abruzzo dice no il Molise dice sì su identiche istanze di permessi di ricerca”