Tag: termovalorizzatori

Marcozzi Versus Campitelli. Per gli inceneritori in Abruzzo è NI

Nessun inceneritore in Abruzzo, per il momento, ma i vertici della Regione verde d’Europa già pensano al residuo e per eliminarlo non escludono l’ipotesi del termovalorizzatore. Una eventualità che fa già tuonare l’Abruzzo ambientalista che riflette su un’altra più profonda e lungimirante eventualità per il residuo del residuo del rifiuto pensando che con queste scatole cinesi si  possa aprire la strada all’incenerimento globale del Pianeta.

Aggiornamento Continua a leggere “Marcozzi Versus Campitelli. Per gli inceneritori in Abruzzo è NI”

Valutazione d’impatto Ambientale anche per Impianti che trattano Css Combustibile solido secondario

L’Aquila. É finalmente obbligatoria la Valutazione d’impatto ambientale per gli impianti che trattano Combustibile solido secondario (Css) nelle aree destinate all’attività produttiva. A colmare la lacuna del Piano regionale di gestione dei rifiuti (Prgr) è un emendamento del Movimenti 5 stelle

Continua a leggere “Valutazione d’impatto Ambientale anche per Impianti che trattano Css Combustibile solido secondario”

Decreto inceneritori. ‘Ci opporremo fino in fondo’ Mazzocca replica a chi vuole la sua testa

“Immediate dimissioni del sottosegretario Mario Mazzocca” chiede oggi il Movimento 5 Stelle alla luce della pubblicazione del decreto inceneritori che ne prevede 1 anche Abruzzo “contro ogni passata rassicurazione del sottosegretario Mazzocca” interviene il consigliere regionale Sara Marcozzi (M5S). Mazzocca deve quindi “dimettersi per manifesta inconsistenza politica e amministrativa” sottolinea la consigliera. 

Aggiornamento

Continua a leggere “Decreto inceneritori. ‘Ci opporremo fino in fondo’ Mazzocca replica a chi vuole la sua testa”

No della Regione all’inceneritore ministeriale: a tradimento rispunta l’impianto

L’Aquila. L’Abruzzo fronteggia l’inaspettato avvio della procedura ministeriale che torna a prevedere la realizzazione di un inceneritore in regione, in tutto sarebbero 12 quelli imposti dal governo alle diverse regioni italiane. Nella regione verde d’Europa la ri-previsione a tradimento è in contrasto con la nuova programmazione regionale sul ciclo dei rifiuti. Oggi viene ribadito il No all’inceneritore dalla giunta regionale che, nell’indirizzo definito per il comparto ambientale, non contemplava nessun impianto abruzzese d’incenerimento con recupero energetico a chiusura del ciclo di gestione dei rifiuti urbani, soprattutto se dalla Conferenza stato regioni gli accordi erano diversi.

Continua a leggere “No della Regione all’inceneritore ministeriale: a tradimento rispunta l’impianto”