Tag: teramo

Finanziati 11 interventi di messa in sicurezza delle strade in provincia di Teramo e a Farindola

Saranno attuati 11 interventi di messa in sicurezza delle strade finanziati con 5 milioni 89 mila 480 euro, l’attuazione assegnata agli stessi enti territoriali gestori dei tratti. Continua a leggere “Finanziati 11 interventi di messa in sicurezza delle strade in provincia di Teramo e a Farindola”

Rfi conferma la stazione Termini per partenze e arrivi dei treni abruzzesi

Il sottosegretario alla presidenza della diunta regionale, Umberto D’Annuntiis, ha annunciato Rete ferroviaria italiana ha confermato che la stazione Termini continuerà ad essere l’hub a cui faranno capo i treni in partenza e in arrivo dell’Abruzzo. Continua a leggere “Rfi conferma la stazione Termini per partenze e arrivi dei treni abruzzesi”

Impegni per il clima a Teramo: nulla allo scadere dell’ultimo mese

Che fine hanno fatto gli impegni presi a Teramo per contenere l’emergenza climatica? Nulla di fatto eppure il 27 giugno il consiglio comunale di Teramo, seguendo l’esempio di altre amministrazioni, ha approvato una mozione con la Dichiarazione di emergenza climatica ed ambientale. In questi 6 mesi il Comune non sembra aver predisposto però le iniziative necessarie ad avviare la riduzione delle emissioni, la promozione delle energie rinnovabili, degli incentivi al risparmio energetico nella pianificazione urbana, della mobilità e la riforestazione in città. Continua a leggere “Impegni per il clima a Teramo: nulla allo scadere dell’ultimo mese”

Speciale ‘Chi l’ha visto’ per il Commissario per la messa in sicurezza del Gran Sasso

La nomina è al vaglio della Corte dei conti, dovrebbe essere in dirittura d’arrivo, nel frattempo però la neonata associazione  Cci,  Centrale cinema indipendente di Teramo si è cimentata in una divertente provocazione sulla nomina del commissario straordinario per la messa in sicurezza dell’acquifero del Gran Sasso, attesa da 4 mesi. Continua a leggere “Speciale ‘Chi l’ha visto’ per il Commissario per la messa in sicurezza del Gran Sasso”

Altri 3 mesi per superare il rigetto all’ampliamento della discarica progettato nel 2009

Incredibile ma vero, la Regione Abruzzo concede altri 3 mesi al Consorzio Piomba – Fino, commissariato e da  chiudere,  per opporsi al rigetto dell’ampliamento della discarica Santa Lucia di Atri (Te). Sconcertato Il Wwf Teramo per come la Regione Abruzzo sta gestendo la conclusione del procedimento sulla valutazione di impatto ambientale del progetto di ampliamento della discarica vecchio di 10 anni. Continua a leggere “Altri 3 mesi per superare il rigetto all’ampliamento della discarica progettato nel 2009”

Nas Pescara: 9 abusivi denunciati e uno studio odontoiatrico chiuso

Esercitavano la professione di medici, dentisti e nutrizionisti senza titolo o senza più iscrizione all’albo in strutture del tutto abusive e in pessime condizioni igienico-sanitarie come risulta dai controlli dei Carabinieri del Nucleo anti sofisticazioni di Pescara.

Continua a leggere “Nas Pescara: 9 abusivi denunciati e uno studio odontoiatrico chiuso”

Piattaforma di rifiuti liquidi, previsto carico in più per l’impiato che scarica nel Vibrata

Sulla piattaforma di rifiuti liquidi nella Wash Italia spa del Comune di Nereto (Te) è stata presentata un’interrogazione dal consigliere regionale del Movimento 5 stelle, Marco Cipolletti, per avere risposte dal presidente della giunta regionale Marco Marsilio.

Continua a leggere “Piattaforma di rifiuti liquidi, previsto carico in più per l’impiato che scarica nel Vibrata”

Popolazione in Abruzzo: in 5 anni persa un’intera cittadina

La popolazione abruzzese è passata da 1 milione 333 mila 939 abitanti del dicembre 2013 a 1 milione 311 mila 580 a fine 2018 registrando, 22 mila 359 abitanti in meno. In breve é scomparsa un’intera cittadina nella regione verde dei parchi.

Continua a leggere “Popolazione in Abruzzo: in 5 anni persa un’intera cittadina”

5G. I prescelti si organizzino con Piani antenne e studi sanitari su Radiofrequenze

Piani antenne e studi sanitari è il suggerimento che rivolgiamo ai Comuni prescelti per la 5g. Quelli con caratteristiche analoghe potrebbero unirsi per spendere meno sulva ricerca anche perché è necessario saperne di più sulla tecnologia di quinta generazione e se non se ne preoccupano ai vertici, dove l’unico problema sembra essere solo quellod ella privacy, per la radiofonia mobile occorre che qualcuno s’impegni a tutela e garanzia dei cittadini e della loro salute sulla strada dell’Internet delle cose. 

Continua a leggere “5G. I prescelti si organizzino con Piani antenne e studi sanitari su Radiofrequenze”