Tag: tasse

Manovra. No al Blocco delle Pensioni. Fate Pagare Tasse ai Ricchi

Tutto cambia per non cambiare mai in Italia, terra brava a travestirsi, a coprirsi, con la faccia dietro a un mascherone di circostanza tinto con i colori del momento quelli che vanno più di moda (giallo verde). Così il cambiamento conferma, come in passato, il blocco delle rivalutazioni delle pensioni. In una nota appena diramata Rifondazione Comunista sostiene la mobilitazione programmata domani, in tutto il Paese, dai sindacati per le pensioni che rischiano il blocco. Continua a leggere “Manovra. No al Blocco delle Pensioni. Fate Pagare Tasse ai Ricchi”

Ambulanti sul piede di guerra chiedono lo sconto Tosap del 100% a piazza Garibaldi

Sulmona (Aq). Confesercenti e Anva tornano a suonare la carica sulla questione degli spostamenti e del maltempo  e vogliono un accordo equilibrato con il Comune per la tassa di occupazione del suolo pubblico. 

Continua a leggere “Ambulanti sul piede di guerra chiedono lo sconto Tosap del 100% a piazza Garibaldi”

Tassa sui rifiuti gonfiata per errore, la denuncia di Uniti per Introdacqua

Introdacqua (Aq). “La Tassa sui rifiuti è stata gonfiata per errore e, probabilmente, per anni i cittadini  hanno pagato nella località più tasse del dovuto”. La denuncia è del gruppo consiliare Uniti per Introdacqua, l’opposizione torna a parlare dei problemi dell’amministrazione comunale.

Continua a leggere “Tassa sui rifiuti gonfiata per errore, la denuncia di Uniti per Introdacqua”

Approvata la Legge Salvaborghi, ecco come cambierà il volto dei piccoli Comuni

Dopo 3 legislature, il Parlamento approva il disegno di legge che sostiene i piccoli comuni italiani con uno stanziamento di 100 milioni di euro, dal 2017 al 2023, per lo sviluppo di questi enti  territoriali. Non è tanto, ma è un inizio per gli oltre 5 mila comuni valorizzati dalla Salvaborghi, ciascuno potrà disporre di un finanziamento di circa 18 mila euro.

Aggiornamenti

Continua a leggere “Approvata la Legge Salvaborghi, ecco come cambierà il volto dei piccoli Comuni”

Imu per le Trivelle in Adriatico. La Cassazione dà ragione ai Comuni di Termoli e Pineto

Dopo Pineto (Te) anche un altro Comune,  Termoli (Cb), vince la battaglia sull’imposizione fiscale per le piattaforme petrolifere sulla costa. Lo annuncia il quotidiano on line IlFatto in questo articolo. Una resistenza così forte, quella delle multinazionali, che è evidente il rischio corso dalle amministrazioni locali di non potersi permettere, a un certo punto, un carico tanto oneroso di contenziosi dai tempi giurassici. Su questo forse contavano Eni ed Edison quando hanno cominciato a giocare la partita, ma la posta in gioco era talmente alta che gli enti locali non si sono dati per vinti e sono andati avanti per ottenere il riconoscimento dei versamenti di Imu/Tasi dovuti dai colossi per gli immobili  installati sul litorale adriatico.

Aggiornamento

Continua a leggere “Imu per le Trivelle in Adriatico. La Cassazione dà ragione ai Comuni di Termoli e Pineto”

Commercianti in rivolta a Sulmona: pressione fiscale alle stelle

Sulmona (Aq). Commercianti in rivolta per l’elevata pressione fiscale e per la crisi, l’Ascom fidi Ascom servizi Sulmona chiede al sindaco Anna Maria Casini l’avvio dell’iter per la revisione degli studi di settore sul territorio. Questo per applicare su Sulmona e sul territorio studi di settore conformi, chiarisce l’associazione di categoria.

Continua a leggere “Commercianti in rivolta a Sulmona: pressione fiscale alle stelle”

E’ possibile sospendere Imu e Tasi per immobili svalutati dall’elettrodotto Villanova Gissi

No elettrodotto Twerna Tasi Imu report-age.com 2015Si può chiedere la sospensione del pagamento dell’Imu, imposta municipale unica, e della Tasi, Tassa sui servizi indivisibili, a fronte della presenza di detrattori ambientali, come l’elettrodotto Villanova – Gissi, nelle vicinanze dei terreni e di altri immobili di proprietà. In linea di principio, per detrattori ambientali s’intendono: discariche di rifiuti solidi urbani non controllate, cave a cielo aperto non più in esercizio, impianti tecnologici in contrasto con i valori percettivi del paesaggio (linee elettriche aeree in quota, antenne ripetitrici di segnali audio e televisivi), scarpate stradale non modellate e reinverdite.

In attesa di una riqualificazione ambientale che è sempre più foriera nelle intenzioni dei vertici istituzionali, per tutte le proprietà svalorizzate dalla presenza di questi detrattori mettiamo a disposizione il fac simile del documento da compilare per la richiesta di sospensione del pagamento, autorizzata con Decreto interministeriale n. 239/EL-195/180/2013 del 13 gennaio 2015, da presentare entro il 16 giugno  

Continua a leggere “E’ possibile sospendere Imu e Tasi per immobili svalutati dall’elettrodotto Villanova Gissi”

Centrale Corfinio: l’acqua è poca ossia scarseggia e la papera non galleggia!

Provincia de L’Aquila. “Nel nostro caso, non riguarda la papera, ma la centrale di Corfino ormai agli onor di cronaca per essere diventata vecchia di 15 anni senza aver mai funzionato, costata un miliardo di vecchie lire” scrive in un noto Dino Rossi coordinatore del Cospa Abruzzo, movimento di allevatori della provincia de L’Aquila. Insomma il Consorzio di bonifica per attivare la futura centrale idroelettrica, costruita molto tempo fa e fino ad ora mai entrata in funzione, provocherebbe una riduzione della portata d’acqua del fiume Aterno mettendo in difficoltà l’Enel che deve alimentare la sua centrale a Castelvecchio Subequo (Aq).  Continua a leggere “Centrale Corfinio: l’acqua è poca ossia scarseggia e la papera non galleggia!”

Acqua del Tirino costosa come le gocce di Novalgina

L’Aquila. L’acqua del fiume Tirino potrebbe costare tanto quanto le gocce di novalgina agli agricoltori del comprensorio se non si metteranno in funzione le centrali idroelettriche del Consorzio di bonifica Aterno-Sagittario costruite decenni fa e ancora ferme con le 4 frecce. L’unica a funzionare è proprio quella della valle del Tirino dove l’ente consortile ha deciso di applicare degli aumenti per il contributo irrigudo davvero pesanti. Per questo ieri il coordinatore del Cospa Abruzzo, Dino Rossi, è stato ricevuto dall’Assessore regionale all’agricoltura, Dino Pepe, per far presente in che modo gli aumenti spropositati, decisi dal Consorzio Aterno – Sagittario, ricadano drasticamente sulle spalle dei consorziati della valle del Tirino in un comprensorio, zona svantaggiata, già martoriato dal sisma del 2009.

Continua a leggere “Acqua del Tirino costosa come le gocce di Novalgina”

Caro irriguo sul Tirino. Pepe incontra il Cospa

L’Aquila. L’Assessore regionale all’agricoltura Dino Pepe domani alle 15 riceverà Dino Rossi, coordinatore del Cospa Abruzzo, l’incontro si terrà a Palazzo dell’Emiciclo a L’Aquila.

Continua a leggere “Caro irriguo sul Tirino. Pepe incontra il Cospa”