Tag: tagli

Gli alberi si Piantano non si Tagliano. Stop alle Capitozzature di Primavera

Non sono bastati la strage di alberi sul Piano delle 5 Miglia, tra Roccapia a Roccaraso nell’aquilano, gli interventi di restyling di una piazzetta caratteristica del cento storico di Sulmona (Aq) che hanno assurdamente ricompreso il taglio di una coppia di anziani pini marittimi di un secolo fa e che non davano alcun fastidio e nemmeno fare tabula rasa a Popoli (Pe). Sono assetati di linfa, affamati di legno da ardere e rivendere e le amministrazioni non sano apprezzare il valore degli alberi. Ad Ortona (Ch), a chiedere all’amministrazione comunale di approvare, al più presto, il Regolamento sul Verde pubblico e privato è il Wwf zona Frentana e costa Teatina. 

Continue reading “Gli alberi si Piantano non si Tagliano. Stop alle Capitozzature di Primavera”

Strage di Alberi. Si oppone ex Assessore all’Ambiente che raccoglie Adesioni e chiede un Piano del Verde

Popoli (Pe). Intervento indiscriminato e vandalico sulle essenze vegetali del territorio comunale ed è proprio per questo che protestano i cittadini che chiedono all’amministrazione comunale l’approvazione urgente di un Piano del verde per normare la gestione del patrimonio arboreo comunale e quella del verde pubblico.

 

Aggiornamento Foto di copertina Maria Trozzi Continue reading “Strage di Alberi. Si oppone ex Assessore all’Ambiente che raccoglie Adesioni e chiede un Piano del Verde”

ReteAbruzzo sistema e recupera l’area verde con il busto di Giuseppe Capograssi

Il quotidiano ReteAbruzzo, in collaborazione con il Comune di Sulmona, sta provvedendo alla risistemazione dell’area verde in cui è installato da decenni il busto in onore del giurista Giuseppe Capograssi. Continue reading “ReteAbruzzo sistema e recupera l’area verde con il busto di Giuseppe Capograssi”

Alberi sulla statale 259, interviene la Soprintendenza: Niente Taglio Senza Autorizzazioni

Il Wwf torna a chiedere che si fermi il taglio ingiustificato di alberi lungo la strada statale 259 alla luce della lettera della Soprintendenza archeologica belle arti e Paesaggio d’Abruzzo del ministero per i beni e le attività Culturali il 7 febbraio (protocollo n. 1869) che smentisce le argomentazioni dell’Anas spa sulla possibilità di procedere al taglio delle piante senza le necessarie autorizzazioni, così come la necessità di tagliare tutte le piante poste a meno di 6 metri dalla carreggiata stradale. Continue reading “Alberi sulla statale 259, interviene la Soprintendenza: Niente Taglio Senza Autorizzazioni”

La legge Lorenzin va cambiata, parola di Meloni

Sulmona (Aq). Lo spopolamento é una conseguenza dei tagli alla spesa e dunque ai servizi indispensabili, ribalta la visione dell’insieme Giorgia Meloni, oggi in visita all’ospedale di viale Mazzini.

Diciamo che la norma che prevede la chiusura dei punti nascita con meno di 500 parti all’anno é sbagliata” ha detto questo la presidente di Fratelli d’Italia ai giornalisti quando si é trattenuta nel reparto di neonatologia visitando poi le sale operatorie. La Meloni é in Abruzzo a sostegno del candidato del centrodestra, alla presidenza della Regione Abruzzo, Marco Marsilio.

“Fratelli d’Italia é qui per dire che l’ implementazione della sanità abruzzese é una delle questioni da garantire se si vuole combattere lo spopolamento. Pensiamo che a monte sia sbagliata anche la norma perche’ prima é stata fatta la legge poi una serie di deroghe. Quindi la norma va cambiata e noi lavoreremo in questo senso”.

Wwf: “Taglio delle alberate stradali: strage senza senso”

Il taglio dei filari di pini che da decenni segnavano la strada della Piana delle Cinque Miglia non è un caso isolato. Il Wwf fa sapere che in questi giorni Anas e altri enti gestori di strade stanno procedendo ad abbattere alberate stradali lungo le arterie di competenza con il presupposto obiettivo di migliorare la sicurezza degli automobilisti.  Continue reading “Wwf: “Taglio delle alberate stradali: strage senza senso””

Tagli di Piante Sane e presunti Pericoli? Il Wwf chiede Trasparenza e Regolamento del verde

Si continuano a tagliare anche piante sane paventando pericoli, ma le soluzioni sono altre e a questo punto il Wwf chiede un Regolamento del verde e comunicazioni trasparenti ai cittadini perché i cambiamenti climatici in atto non possono essere una scusa per liberarsi degli alberi e così aumentare i danni. Continue reading “Tagli di Piante Sane e presunti Pericoli? Il Wwf chiede Trasparenza e Regolamento del verde”

Nasce il Comitato Jamm’ mo per restituire al Centro Abruzzo un ruolo di Primo Piano

Nasce il comitato civico Jamm’ mo, il suo presidente Giuseppe Massaro annuncia battaglia per le numerose vertenze del Centro Abruzzo: “Siamo aperti a tutte le forze che vorranno collaborare alla realizzazione del programma”. Obiettivo del gruppo è riportare il comprensorio Peligno- Sangrino a giocare un ruolo di primo piano nel panorama regionale, così per Sulmona (Aq). Stiamo raccogliendo le migliori professionalità e la partecipazione di tanti cittadini per costituire un ampio fronte civico ed impedire la morte di questo territorio”.  Continue reading “Nasce il Comitato Jamm’ mo per restituire al Centro Abruzzo un ruolo di Primo Piano”

Pini dell’Altopiano delle 5 Miglia.  Appello WWF per ricreare un ambiente naturale

Alto Sangro (Aq). Rasi al suolo, tutti abbattuti, ecco come si presenta oggi l’Altopiano delle 5 Miglia. Quando neve e bufere si abbatteranno sulla piana sarà davvero impossibile distinguere la strada e il maltempo svelerà tutta la fragilità generata da un intervento di abbattimento per la messa in sicurezza. Pochi giorni sono bastati per distruggere uno dei luoghi più caratteristici della nostra regione e così il Wwf fa appello affinché si ricrei un ambiente naturale sull’area.

Aggiornamento

Continue reading “Pini dell’Altopiano delle 5 Miglia.  Appello WWF per ricreare un ambiente naturale”

Damiani e Italia Nostra in aiuto dei Pini dell’Alto Sangro e contro i feroci tagli di alberi

“Da tutta Italia arrivano notizie di tagli feroci e ingiustificati di alberi, in città e fuori di esse” Giovanni Damiani, componente del direttivo nazionale Italia Nostra, interviene sul taglio dei filari storici dell’Altopiano delle Cinque miglia, dove stanno abbattendo i pini ai margini della statale 17, necessari soprattutto per orientare gli automobilisti durante il maltempo e le tormente di neve oltre le bufere.

Aggiornamento

Continue reading “Damiani e Italia Nostra in aiuto dei Pini dell’Alto Sangro e contro i feroci tagli di alberi”

Tua: Garantite le corse essenziali per i pendolari Peligni

Sino alla fine anno gli orari degli autobus per Roma resteranno invariati, non ci saranno tagli alle corse, i pendolari non subiranno alcuna modifica per i viaggi, delle rotte commerciali che Tua fa gestire dalla Sangritana con la scusa, vecchia di anni, che altrimenti la situazione determinerebbe una situazione di monopolio che potrebbe finire sotto la lente europea delle procedura d’infrazione europea.  Non è chiaro perché non abbiano pensato a tutto questo, circa 2 anni fa, al tempo della fusione. Si teme un bando europeo per la gestione delle tratte abruzzesi? Quale azienda potrebbe, da altre regioni, insediarsi nel territorio di quella che è la società più imponente d’Italia per i servizi di trasporto pubblico?

Aggiornamento
Continue reading “Tua: Garantite le corse essenziali per i pendolari Peligni”

Taglio di alberi. Sull’Altopiano delle 5 Miglia si radono al suolo gli storici filari

Stanno abbattendo i filari storici dell’Altopiano delle 5 Miglia, da ieri mattina. Sui 9 km di statale 17 nell’Altopiano, a 15 gradi anche stamane degli operai sono all’opera sulla settantina di pini ai margini della carreggiata. Saranno tagliati tutti, dicono, perché non sono più buoni. Una reazione non proprio scontata che segue le vittime del maltempo di questi giorni. I fusti contribuiranno a rimpinzare qualche centrale a biomassa anche se, riferiscono, sono pieni di chiodi.

Aggiornamento 1 e 2

Continue reading “Taglio di alberi. Sull’Altopiano delle 5 Miglia si radono al suolo gli storici filari”

Tua condanna a morte i pendolari con la corsa cancellata. Ad un passo per cassare la linea diretta Sulmona-Roma

Non si possono cancellare le corse dirette, come quella delle ore 6.20 da Sulmona (Aq) per Roma, costringendo la gente a svegliarsi alle 4 del mattino per prendere l’autobus delle ore 5, comunque pieno di pendolari, quando probabilmente il giorno prima e per tutta la settimana si torna con l’autobus per raggiungere casa alle ore 21. Giorno dopo giorno, con alle spalle ore e ore di lavoro e  interrompendo anche quel minimo di benedetto riposo notturno, vuol dire condannare a morte noi pendolari.

Aggiornamento 1 e 2 Continue reading “Tua condanna a morte i pendolari con la corsa cancellata. Ad un passo per cassare la linea diretta Sulmona-Roma”