L’assessore regionale Paolucci invitato al consiglio comunale sulla sanità

Sarebbe in atto un’azione tra i sindaci Peligni per la sospensione del decreto Lorenzin e degli atti regionali conseguenti. Le recenti dichiarazioni dell’assessore regionale alla sanità, che sembra tornare sui suoi passi aprendo alla possibilità di un ospedale di primo livello per Sulmona (Aq), porta il sindaco Annamaria Casini  ad invitare Silvio Paolucci per essere presente e ad intervenire al prossimo consiglio comunale, per  lavorare insieme ad un documento che dia garanzie al nostro presidio ospedaliero, oltre un’etichetta. Read more

Giostra osé? Chiesto il ritiro del manifesto con la provocante Valeriona nazionale

Rievocazione storica, un ritorno al Medioevo più che al Rinascimento. La Valeriona è troppo per Sulmona a sentire le reazioni locali sul fotomontaggio realizzato per il manifesto. Scollatura posteriore per la procace attrice e sfiorano la censura i manifesti che ritraggono la seducente Valeria Marini. Se ne discute da ore. Qualche latin lover sorride dei bacchettoni della scollatura leggendo la news in rete fa tesoro degli abiti sintetici che paralizzano parte della città dei confetti sussurrando: “Evviva le donne”.

Aggiornamento

Read more

Incidente sulla Circonvallazione Occidentale donna trasportata in ospedale

Sulmona (Aq). L’auto, un’Audi A 1 si è completamente ribaltata finendo al centro della carreggiata dopo l’impatto con un veicolo fermo sul margine della strada. Forse distratta, la donna alla guida è finita contro una Peugeot 204 grigia parcheggiata. La signora è ferita, ma non sembra in modo grave, lamenta dolore ad un polso. 

Immagini per gentile concessione di Pasquale Di Toro Read more

Necrostoria del Tubo. Metanodotti esplosi per frane, smottamenti, problemi agli impianti e cedimenti

L’anno nero dei metanodotti è stato sicuramente il 2004 con 8 esplosioni, una nel 2014, 3 nel 2015 sino ad arrivare all’incidente recentissimo di metà dicembre in Austria nella hub del gas naturale di Baumgarten, purtroppo una vittima e decine di feriti è l’amaro bilancio dell’esplosione. Sulle cause spesso è difficile fare chiarezza e così siamo ancora appesi al filo per sapere come mai sia esploso, nel 2015 a Mutignano di Pineto (Te), un metanodotto che è quasi la metà del diametro dei tubi che si vogliono interrare in valle Peligna. Nonostante questo, chi ambisce a creare uno snodo europeo del trasporto del metano continua a rassicurare sulle sue strutture che sarebbero sicure. Ieri su Tg3 Abruzzo, edizione delle ore 14, un altro portavoce della multinazionale del gas naturale ha fatto capire, con tono sereno e a modo, che i suoi metanodotti non sono mai esplosi a causa del sisma. I metanodotto in Italia esplodono per molto meno a leggere l’elenco degli incidenti dei gasdotti di questi ultimi anni ricostruito da Report-age.com.

Read more

Il vescovo Fusco alla manifestazione No Snam

Sulmona (Aq). Sulla scia delle parole di Papa Francesco per la cura della casa comune riguardante anche la custodia e la difesa del Creato, il vescovo dela diocesi di Sulmona Vava Michele Fusco, unito alla chiesa diocesana, ritiene necessario partecipare alla manifestazione No hub del gas del 21 aprile per farsi voce della Comunità a favore del bene comune e per dire no al progetto Rete adriatica, un metanodotto di circa 700 km di condotte da sotterrare in aree a massimo rischio sismico con una centrale di spinta da realizzare a Sulmona, località Case pente, a qualche chilometro dalle faglie sismiche del Morrone e della Maiella (clicca qui per saperne di più)  e da costruire sotto un vallone, soprannominato vallone satanasso o dell’Inferno (qui per saperne di più), che ha creato alla comunità Peligna seri problemi di dissesto idrogeologico anche e soprattutto ne recente passato. Inoltre le 4 condotte di aggancio al metanodotto e di collegamento ai tubi del gasdotto occuperanno un’area di interesse nella quale fu trovata una importante iscrizione ancora conservata ne museo civico della città dei confetti (per saperne di più). Read more

Madonna che scappa e Incappucciati riti che movimentano 600 mila euro secondo Cna

L’indagine sulle festività pasquali condotta dal centro studi Cna, in collaborazione con Cna Turismo e Commercio, interessa proprio gli eventi religiosi della settimana Santa e tra i più importanti spicca quello della Madonna che scappa a  Sulmona (Aq) e delle processioni degli incappucciati di Isernia e delle macchine di Verbania. Queste 3 manifestazioni, da sole, movimentano tra i 600 e i 750 milioni di euro.

Eventi religiosi catalizzatore da Nord a Sud della Penisola con 3 miliardi di euro e 12 milioni di turisti tra italiani e stranieri in movimento per le rappresentazioni sacre della settimana Santa. Tra viaggi, pernottamenti, pasti, acquisti di prodotti tipici e souvenir, ingressi a pagamento, il turismo pasquale movimenterà complessivamente una cifra tra i 2,8 e i 3,2 miliardi di euro. Rispetto al 2016 l’incremento previsto è del 6,5%. Eventuali raffronti con il 2017 – secondo la Cna – sono improponibili in quanto l’anno scorso la Pasqua cadde a ridosso del 25 aprile e del 1 maggio: ne derivò una sorta di super-ponte.

mariatrozzi77@gmail.com

Archivio

La Madonna che non scappa più. Immagini inedite dell’antica statua e il racconto dell’antico rito nel ‘700  

Fiaccolata per Fabrizia Di Lorenzo morta nell’attentato di Berlino, la conferma dal ministro Alfano

La 31enne di Sulmona, Fabrizia Di Lorenzo, è tra le vittime dell’attentato, è ufficiale. Per il riconoscimento è stato necessario l’esame del Dna dei familiari, madre e fratello hanno raggiunto Berlino ieri mattina per analisi e verifiche necessarie.

Read more