Tag: Sulmona carcere

Accorpamenti carceri in Abruzzo. Uil Penitenziari: ‘Massacro istituzionale’

Un nuovo scenario, all’orizzonte, non fa dormire sonni tranquilli i dirigenti e gli operatori penitenziari delle strutture carcerarie abruzzesi. Già la soppressione del Provveditorato regionale dell’amministrazione peniteziaria aveva messo a dura prova l’organizzazione, ma con gli accorpamenti annunciati, per la Uil penitenziari, è un massacro nell’amministrazione penitenziaria abruzzese.

Continua a leggere “Accorpamenti carceri in Abruzzo. Uil Penitenziari: ‘Massacro istituzionale’”

Legnini e Nduccio premiano i detenuti che devolvono il ricavato dei loro quadri

Sulmona (Aq). Sarà nientepopodimeno che il vice presidente del Consiglio superiore della magistratura, Giovanni Legnini, a consegnare gli attestati di merito ai detenuti artisti del carcere di alta sicurezza di Sulmona, con lui a conferire il riconoscimento non mancherà Nduccio, al secolo Germano D’Aurelio musicista, cantautore e cabarettista italiano.

Continua a leggere “Legnini e Nduccio premiano i detenuti che devolvono il ricavato dei loro quadri”

Kyterion. Giornalista accusata di agevolare il genero del boss detenuto a Sulmona

Crotone (Calabria). La ‘ndrangheta tentava di riavvicinare alla Calabria Giovanni Abramo, genero del boss Nicolino Grande Aracri, quando il parente era recluso nel carcere di Sulmona (Aq). Giovanni Abramo è stato condannato in primo e secondo grado per l’omicidio di Antonio Dragone. Totò Dragone, ex bidello 61enne venne assassinato in un agguato il 10 maggio 2004, era capo della cosca Arena-Dragone molto potente a Cutro, in provincia di Crotone, cosca rivale dei Grande Aracri. Con l’operazione Kyterion si farebbe luce anche sui mandanti dell’agguato ‘ndranghetista al vecchio boss Dragone. Gli arresti di oggi sono stati eseguiti dai carabinieri di Crotone e Catanzaro.

Continua a leggere “Kyterion. Giornalista accusata di agevolare il genero del boss detenuto a Sulmona”

Agente della Polizia penitenziaria schiaffeggiato dal boss in carcere

Sulmona (Aq). Ieri sera un detenuto ergastolano, 54 anni di origini siciliane, condannato per associazione mafiosa, ha insultato e schiaffeggiato pesantemente un assistente capo di polizia penitenziaria, 46enne, in servizio presso il carcere di Sulmona.

Continua a leggere “Agente della Polizia penitenziaria schiaffeggiato dal boss in carcere”

Sezioni detentive per fumatori in carcere. Dopo l’incidente messi in sicurezza gli infissi

Sulmona (Aq). Sezioni detentive per fumatori assegnate ad agenti col vizio del fumo, messa in sicurezza degli infissi della portineria e controlli sulle emissioni delle apparecchiature elettriche della sala regia, sono questi i primi interventi proposti dalla Uil penitenziari. Il sindacato affronta la questione della salubrità e sicurezza del posto di lavoro e fa il punto della situazione sul carcere, nella riunione di oggi del Servizio di prevenzione e protezione. A cadenza mensile, questo è l’impegno, si programmeranno degli incontri per valutare i miglioramenti fatti e le soluzioni adottate nell’istituto di pena sulmonese. 

Continua a leggere “Sezioni detentive per fumatori in carcere. Dopo l’incidente messi in sicurezza gli infissi”

Brutto incidente per il poliziotto che soccorse un’anziana smarrita a Sulmona

Sulmona (Aq). Gli è caduto addosso un enorme finestrone che si è staccato dalla parete mentre era in servizio nel carcere di via Lamaccio. La vittima di questo spaventoso incidente è Berardino Pasqualone, ferito al braccio, è l’agente della Polizia penitenziaria che il 2 novembre è stato protagonista di una singolare vicenda che ha commosso l’intera valle Peligna.  A due passi dal carcere di Sulmona, l’uomo ha soccorso e rincuorato un’anziana che si era smarrita su via Lamaccio, l’ha sostenuta in attesa di rintracciare i familiari, accompagnandola poi dal figlio. Per il personale operativo nel carcere ovidiano si ripropone il problema mai risolto, a quanto pare, della sicurezza sul posto di lavoro. Sembra proprio che gli interventi di manutenzione nell’istituto siano ridotti al lumicino. Complice la Spending review? A farne le spese è purtroppo anche chi lavora e opera nell’istituto di pena.

Continua a leggere “Brutto incidente per il poliziotto che soccorse un’anziana smarrita a Sulmona”

Custodia cautelare per il boss Mallardo che gestiva il clan a Sulmona con affari anche in Marsica

Il boss Francesco Mallardo, in libertà  vigilata, ha continuato a gestire il suo clan  anche da Sulmona (Aq) dove si era sistemato con tanto di residenza. Il boss è stato  arrestato dalla Squadra mobile di Napoli. La scelta della città ovidiana come luogo di dimora del boss, in libertà vigilata per una grave malattia, ha garantito a Mallardo un luogo tranquillo e non molto distante da Giugliano in Campania, la più popolosa città italiana non capoluogo, sede principale dei suoi affari. La cittadina peligna, che ospita anche il carcere di alta sicurezza di via Lamaccio, è stata luogo d’incontri e di attività per il boss che vi ha abitato per 2 anni. 

Aggiornamento 1, 2,e 4

Continua a leggere “Custodia cautelare per il boss Mallardo che gestiva il clan a Sulmona con affari anche in Marsica”

Nonnina disorientata soccorsa da un Uomo della Polizia Penitenziaria a Sulmona

Sulmona (Aq). Spaesata, smarrita, sola e senza nessuno al suo fianco per aiutarla, impaurita a piedi all’imbrunire in una strada periferica, trafficata, dove le auto sfrecciano cieche e non danno tregua. Stordita la nonnina è finita su via Lamaccio, non si è resa conto di quanto ha camminato. Per lei, sola e nel panico, un angelo custode a salvarla: un agente della Polizia penitenziaria. 

Continua a leggere “Nonnina disorientata soccorsa da un Uomo della Polizia Penitenziaria a Sulmona”

Accoltellamento via Avezzano: Marasco resta in carcere, convalidato l’arresto

Sulmona (Aq). E’ stato convalidato l’arresto di Gianluigi Marasco, l’uomo che la sera del 21 ottobre ha accoltellato, al fianco sinistro, Maurizio Ventresca, detto Veleno, dopo una lite tra i due che condividevano lo stesso appartamento in un condominio di via Avezzano.

Continua a leggere “Accoltellamento via Avezzano: Marasco resta in carcere, convalidato l’arresto”

Ex brigatista accoltella coinquilino. Liberato anni fa disse agli agenti: ‘Riprendetemi la mia vita finisce in carcere’

Sulmona (Aq). Quasi a voler forzare il destino, Gianluigi Marasco, ex brigatista, è tornato in carcere. Di nuovo in quel grigiore che aveva persino rimpianto quando, cinque anni fa, ne era uscito dopo trent’anni di reclusione. Davanti, una vita da ricostruire a settant’anni suonati. Ma ieri, in una abitazione di via Avezzano, ha accoltellato il coinquilino 45 enne, Maurizio Ventresca, soprannominato Veleno, in prognosi riservata e tuttora ricoverato all’ospedale di Sulmona. La storia dell’anziano rasenta il paradosso.

Continua a leggere “Ex brigatista accoltella coinquilino. Liberato anni fa disse agli agenti: ‘Riprendetemi la mia vita finisce in carcere’”

Vendono frutta col furgone e spacciano soldi falsi, a Sulmona, scattano le manette

Sulmona (Aq). S. G. 24 anni, I. V, 29 anni, entrambi originari nel napoletano, sono stati arrestati sabato 29 agosto dai militari del Nucleo operativo e radiomobile, comandati dal maresciallo aiutante Francesco Miccoli, per truffa e spendita di banconote false. I due campani vendono frutta e verdura viaggiando su un furgone.

Continua a leggere “Vendono frutta col furgone e spacciano soldi falsi, a Sulmona, scattano le manette”

Detenuto in fin di vita torna a casa, da oggi potrà curarsi in una struttura idonea

Carcere Sulmona Report-age.com 2014Sulmona (Aq). Il giudice di sorveglianza finalmente risponde alla figlia del detenuto che con una grave malattia restava recluso, in fin di vita. L’appello lanciato è stato ascoltato, l’uomo sarà curato in un struttura ospedaliera specializzata anche se la malattia sembra non dare scampo, comunque torna a casa.
Continua a leggere “Detenuto in fin di vita torna a casa, da oggi potrà curarsi in una struttura idonea”

Niente Centro profughi alla Scuola di Polizia Penitenziaria, ma allora dove?

Centro Profughi risposta di ranalli a Nardella Report-age.com 2015Sulmona (Aq). In breve, non si farà nella Scuola di formazione della Polizia penitenziaria il Centro profughi. Il sindaco risponde al telefono al vice segretario regionale della Uilpa Penitenziari Mauro Nardella che ieri chiedeva chiarimenti con una Interrogazione al primo cittadino Giuseppe Ranalli che così rassicura e dichiara: “..impossibile quanto non auspicabile l’idea di realizzare quella che sarebbe stata un’altra prigione in territorio peligno e che si sarebbe tradotta in un colpo di mannaia al fiore all’occhiello dell’Amministrazione penitenziaria”. Continua a leggere “Niente Centro profughi alla Scuola di Polizia Penitenziaria, ma allora dove?”

Profughi alla scuola della Penitenziaria. Nel dubbio il vice UilPa Nardella interroga il sindaco

Scuola di Polizia PenitenziariaSulmona (Aq). Stupore e incredulità per il vice segretario regionale UilPa Penitenziari, Mauro Nardella, sull’ipotesi paventata di adibire la caserma della Scuola di Formazione dell’amministrazione penitenziaria a centro di accoglienza profughi. Eventualità affatto remota, la notizia è filtrata in questi giorni ed è stata pubblicata da Report-age.com che nelle sue pagine ha accolto l’intervento critico, mosso qualche giorno fa da Alberto Di Giandomenico, coordinatore di Sovranità Sulmona – valle Peligna,  nei confronti dell’amministrazione comunale sulmonese e del primo cittadino di Sulmona Giuseppe Ranalli che per risolvere il problema dell’emergenza abitativa della città dei confetti ricorre a singolari espedienti. Intanto restano in lista (graduatoria), ma senza un tetto sulla testa tanti sulmonesi, per loro non sembra esserci speranza per il momento. Oggi gli stranieri contano più dei cittadini, ma non pagano le tasse come quest’ultimi. Continua a leggere “Profughi alla scuola della Penitenziaria. Nel dubbio il vice UilPa Nardella interroga il sindaco”