Tag: subequo

Chiude la strada 261 che collega la valle Subequana all’Aquila

Chiude la strada 261 che collega la Valle Subequana all’Aquila. Lo stop al traffico scatterà domani fino al 28 maggio e sarà necessario per consentire la fine dei lavori da 417 mila euro sul ponte di Beffi prevista per il  10 giugno. Continua a leggere “Chiude la strada 261 che collega la valle Subequana all’Aquila”

Nella Chiesa degli Artisti a Roma Messa con la Corale Padre Mario di Castelvecchio

Roma. Nella chiesa  degli Artisti, la basilica Santa Maria in Montesanto, in piazza del Popolo messa con canti gregoriani della Corale Padre Mario di Castelvecchio Subequo (Aq) con al seguito un numeroso gruppo, venuto in autobus dalla non molto lontana  valle Subequana, ai piedi del monte Sirente. Il coro è di circa 20 componenti a voci pari a cappella, senza supporto strumentale, nato oltre 25 anni fa in memoria del frate francescano che negli anni settanta avviò i giovani al canto corale.

Continua a leggere “Nella Chiesa degli Artisti a Roma Messa con la Corale Padre Mario di Castelvecchio”

Castelvecchio Subequo. Troppo tardi per chiarire in Consiglio il Giorno Dopo l’Udienza

Castelvecchio Subequeo (Aq). Se la prima udienza è fissata il 14 marzo perché il consiglio comunale che vi fa riferimento è fissato il 15 marzo? Misteri del tempo e dello spazio con una prima convocazione saltata per mancato rispetto dei termini e una seconda fissata a processo avviato. É come indossare per la prima volta l’abito da sposa il giorno dopo la celebrazione del matrimonio. Continua a leggere “Castelvecchio Subequo. Troppo tardi per chiarire in Consiglio il Giorno Dopo l’Udienza”

Cittadini inferociti: slitta la riapertura della strada Tiburtina Valeria, dopo Raiano

Slitta la riapertura della strada statale 5, chiusa per i lavori di messa in sicurezza con un’altra galleria paramassi da costruire. “Non si possono mortificare le istituzioni e i cittadini della valle Subequana, la ss5 verso Raiano non verrà riaperta, come previsto il 15 ottobre. Un’ennesima presa in giro” commenta amareggiato il sindaco di Castelvecchio Subequo Pietro Salutari. Continua a leggere “Cittadini inferociti: slitta la riapertura della strada Tiburtina Valeria, dopo Raiano”

Castelvecchio Subequo: chiesa di Sant’Agata a rischio crollo

Castelvecchio Subequo (Aq). Una storia tutta italiana quella dei lavori di sistemazione della chiesa di Sant’Agata costruita nel 1114, autentico gioiello situato nella periferia del centro a ridosso dell’antica Supaerequum purtroppo ancora a rischio crollo. Il consigliere comunale di opposizione, Fidio Bianchi, fa appello a tutte le forze del territorio per far partire l’intervento atteso, da oltre un decennio, e salvare l’antico complesso monumentale. Continua a leggere “Castelvecchio Subequo: chiesa di Sant’Agata a rischio crollo”

Beccati mentre scuoiano un cervo e un capriolo, bracconieri denunciati

Acciano (Aq). Nella serata di ieri hanno trovato, in un locale, un cervo ed un capriolo appena cacciati e scuoiati.

Tre  le persone sospetrate che avrebbero ucciso le prede all’imbrunire, trasportandole poi nel garage preparandole per la macellazione. Sul posto sono stati rinvenuti i 2 animali di specie protetta appesi, scuoiati, privi del capo e gli arnesi utilizzati per ammazzarli. I Carabinieri, con l’ausilio del personale veterinario della Asl, hanno sequestrato le carcasse per il trasferimento presso l’istituto zooprofilattico di Avezzano (Aq), per le analisi e lo smaltimento. Sotto sequestro anche il fucile forse utilizzato per  la caccia di frodo con munizionamento e congegni di mira sofisticati. Cautelativamente ad un cacciatore dei 3 sono ritirate tutte le altre armi legalmente detenute per le successive valutazioni in merito alla sospensione o revoca delle licenze rilasciate. I tre uomini sono deferiti, in stato di libertà, alla procura della Repubblica di Sulmona per caccia di fauna selvatica protetta.

Piromane nell’Isola Felice. Scritte in Valle Subequana su un muro tra Castelvecchio e Molina

Valle Subequana (Aq). Potrebbe essere tutto o niente quella scritta, ma analizziamo il contesto. La sequenza degli incendi in valle Subequana sembra anticipare l’emergenza della valle Peligna, il monte Morrone per 15 giorni brucia. Incluso il territorio di Prezza/Raiano con monte Urano incenerito, per 2 focolai, accesi in un’area fuori mano il 27 agosto (domenica). Uno di questi focolai, racconta qualche volontario che filmava l’incendio dell’autostrada (A25), dava l’impressione di essere partito da un’esplosione. 

Continua a leggere “Piromane nell’Isola Felice. Scritte in Valle Subequana su un muro tra Castelvecchio e Molina”

Incendio alla Pineta di Castel Di Ieri: task force regionale impegnata per spegnere le fiamme

Castel di Ieri (Aq). É stato spento alle prime luci dell’alba l’incendio, ora la conta dei danni, gran parte della pineta attorno a Castel di Ieri è andata in fumo.

Aggiornamento 30.8.2016

Continua a leggere “Incendio alla Pineta di Castel Di Ieri: task force regionale impegnata per spegnere le fiamme”

Stazioni Fs Peligne, Subequane, del Sagittario e Marsicane, nel progetto Toto, incognita sul collegamento diretto a Roma

Sulmona (Aq). Tra le righe del parere tecnico del Gruppo interdipartimentale della Regione, nominato lo scorso anno per esprimersi sulle bretelle Toto, progetto varianti promosso dalla società Strada dei parchi per ridurre di qualche decina di minuti il tragitto autostradale A24 A25 Roma-Pescara-Teramo, si prevede un nuovo braccio ferroviario, ma si metterebbe a rischio il tratto ferroviario che collega Popoli (Pe) alle stazioni della valle Peligna, delle gole del Sagittario, della valle Subequana e in parte marsicane. 

Aggiornamenti 1 e 2

Continua a leggere “Stazioni Fs Peligne, Subequane, del Sagittario e Marsicane, nel progetto Toto, incognita sul collegamento diretto a Roma”

Tutto in salita Foto Maria Trozzi Report-age.com 2016

Valle Pelgina (Aq). Tutto in salita, immagine di Maria Trozzi dei viadotti Peligni di cui la società che gestisce le autostrade abruzzesi, Strada dei parchi, progetta la demolizione. Nonostante l’infrastruttura non le appartenga, questa è la decisione presa dall’impresa di Toto chiamata semplicemente a garantire l’adeguamento sismico e la messa in sicurezza del tratto, così come per tutto il troncone stradale di competenza. Su 339 viadotti e 55 gallerie però solo quelle Peligne rischiano? Tutto fa parte di una strategia volta a disintegrare le aree interne? Considerato che questa parte dell’entroterra abruzzese, qualche annetto fa, ha detto no ai progetti di Toto spa  e l’imprenditore sembra essersela segnata al dito, considerato che la valle viene tagliata fuori anche dai grandi progetti ferroviari, viene davvero da pensare. Inoltre, la valle Peligna e l’Alto Sangro, comprensori penalizzati dalla trovata della società che con Carlo Toto gestisce l’infrastruttura, non vengono affatto risparmiati dai tagli della spending review. C’è chi è arrivato persino a dire che se l’Abruzzo uscirà dal commissariamento della sanità regionale lo dovrà alla crocefissione dei Peligni e al commissario ad acta, Luciano D’Alfonso che non interviene sul declassamento dell’ospedale di Sulmona e sulla chiusura del Punto nascita, al di sotto della quota di parti che garantirebbe, a numeri, una soglia di sicurezza. Qualcosa non torna dei grandi discorsi che ai vertici regionali si fanno per giustificare scelte e investimenti che dovrebbero alleggerire il gap delle 2 velocità tra la costa e l’entroterra abruzzese. Soprattutto, è il caso di cominciare a studiare il curriculum storico di ogni candidato prima di votare.  Report-age.com 2016 tutti i diritti riservati ©

Continua a leggere “Tutto in salita Foto Maria Trozzi Report-age.com 2016”

Un quarto di secolo di ritardo per l’istituzione delle Aree contigue dei Parchi

Aree contigue dei Parchi, siamo in ritardo di un quarto di secolo in Abruzzo regione dei parchi, per questo  Pro Natura, Italia Nostra, Lipu, Wwf e Mountain Wilderness hanno scritto alla Regione per chiederne finalmente l’istituzione, sollecitata anche dai Comuni e dal territorio.

Continua a leggere “Un quarto di secolo di ritardo per l’istituzione delle Aree contigue dei Parchi”

L’antica memoria di Molina: sarà riparata la copertura del sito archeologico

Sito archeologico di Molina Aterno (Aq) Foto Nama Report-age.com 2014Molina Aterno (Aq).  L’area archeologica presto tornerà al coperto, grazie alla sensibilità mostrata dalla Comunità Sirentina. E’ tra i siti d’interesse più importanti d’Abruzzo e presto la copertura sarà riparata a dovere, i danni alla protezione installata per preservare i tesori di contrada Campo Valentino furono causati dalla storica nevicata del 2012. Continua a leggere “L’antica memoria di Molina: sarà riparata la copertura del sito archeologico”

Addio alla Nucella americana, l’Ailanto di Molina Aterno: l’olmo

L'olmo popolare, l'albero del Paradiso
L’albero del Paradiso

Molina Aterno (Aq). Oltre un secolo di vita per il vecchio Ailanto di Molina Aterno (Ailanthus altissima), l’albero del Paradiso, l’albero degli dei, è stato tagliato la scorsa settimana. Era gravemente malato e non si poteva  fare altrimenti.

Continua a leggere “Addio alla Nucella americana, l’Ailanto di Molina Aterno: l’olmo”