Tag: strutture

Non c’è posto alla Rems aquilana, altra insicurezza nelle Aree Interne

Per la donna di Sulmona (Aq) beccata per l’ennesima volata a rubare, dopo l’evasione dagli arresti domiciliari, è scattato il ricovero all’ospedale San Salvatore dell’Aquila in attesa che si liberi un posto nella Rems aquilana, struttura che sostituisce dal 2015 gli ospedali psichiatrici giudiziari. Tra Sulmona e Alto Sangro sembra proprio che ci siano dei soggetti (certificati come) socialmente pericolosi non ancora affidati a questa struttura, probabilmente sono 4Continua a leggere “Non c’è posto alla Rems aquilana, altra insicurezza nelle Aree Interne”

Sulmona ai titoli di coda, Bartolomucci in attesa delle dimissioni del sindaco Casini

Sulmona (Aq). Scolari senza mensa e niente attività sportiva sono i titoli di coda di una amministrazione comunale ormai agonizzante, interviene in una nota Giovanni Bartolomucci, responsabile sulmonese di CasaPound Italia.  Continua a leggere “Sulmona ai titoli di coda, Bartolomucci in attesa delle dimissioni del sindaco Casini”

Nuovo ospedale di Sulmona: Finestre Illuminate nella Notte Buia della Sanità Aquilana

Sulmona (Aq). Finestre  illuminate nella notte buia della sanità sulmonese, Peligna e aquilana. Tra mobilitazioni, stati di agitazione per organici ridotti al lumicino del personale medico e paramedico è forse l’unica buona notizia.

Continua a leggere “Nuovo ospedale di Sulmona: Finestre Illuminate nella Notte Buia della Sanità Aquilana”

Controlli all’Aquila: 2 b&b fuori norma

L’Aquila. Bed & breakfast nel mirino nell’ambito di un’ampia pianificazione dei controlli effettuati in tutta la Provincia dell’Aquila dai Carabinieri. I militari del Nas e del Nil, supportati dai militari dell’Arma del territorio aquilano hanno operato decine di controlli nei Comuni della Provincia dell’Aquila accertando violazioni amministrative dello stesso tenore segnalando le violazioni agli uffici della Asl e dei comuni sia in materia sanitaria che di sicurezza sul lavoro. Tra le strutture ricettive sottoposte a verifiche e ispezioni, 2 a Coppito non sono risultate in regola, una delle 2 anche sotto l’aspetto igienico-sanitario.

Continua a leggere “Controlli all’Aquila: 2 b&b fuori norma”

Sanità Peligna, riunione a porte chiuse dal sindaco Casini sulle future dotazioni dell’ospedale

Sulmona (Aq). Sfuma di nuovo e in pochissimi giorni l’opportunità di mettere in campo l’ospedale diffuso, del territorio, dopo l’incontro dei sindaci del comprensorio Peligno con l’assessore regionale alle aree interne, Andrea Gerosolimo, forse in cerca di consensi. C’è aria di legge e d’interventi di natura economica nell’entroterra, intanto l’ospedale Peligno non è più da primo livello, ma è declassato a ospedale di base.

Continua a leggere “Sanità Peligna, riunione a porte chiuse dal sindaco Casini sulle future dotazioni dell’ospedale”

Costruire con lo sputo e il fango come i nidi di rondine

Cavalcavia tra Chieti Scalo e Chieti Alta Report-age.com 2015
Foto Francesco Stoppa

Chieti. Non è solo usura del tempo quella in evidenza sul cavalcavia tra Chieti Scalo e Chieti Alta, destano dubbi e inquietudini i ferri ammalorati della struttura. Francesco Stoppa, cittadino preoccupato, affronta l’argomento con un’approfondita analisi sul perché molte infrastrutture moderne in Italia siano già in rovina, situazioni grottesche se messe a confronto con le millenarie costruzioni greche e le antiche mura romane. Sarebbe il caso di cominciare a pensare a dei sopralluoghi periodici per queste opere, considerate invincibili, in particolar modo si dovrebbero disporre dei controlli tecnici straordinari dopo eventi sismici e atmosferici che mettono a dura prova le costruzioni dell’età moderna.
Continua a leggere “Costruire con lo sputo e il fango come i nidi di rondine”

Bandi scellerati per agricoltori aquilani: “Dove sono i fondi per riparare i danni del sisma?”

AgricolturaL’Aquila. Resta inascoltato il grido d’aiuto delle imprese agricole della provincia. Gli agricoltori, annaspano nell’urgenza di interventi per il Ripristino del potenziale produttivo agricolo danneggiato dalle calamità naturali e nella necessità di adeguate misure di prevenzione e la totale inapplicabilità dei bandi, della famigerata mis. 1.2.6, ha reso insopportabile una situazione già difficile. Per partecipare a quei bandi occorre anticipare importi di cui gli agricoltori non dispongono. In una nota il Movimento aziende agricole segnala la noncuranza, la negligenza, l’incapacità degli amministratori regionali, il gruppo scrive che la Regione è tuttora sorda e insensibile alle problematiche delle imprese del Primo settore costrette a subire dei bandi scellerati prodotti sotto l’egida della giunta Chiodi.

Continua a leggere “Bandi scellerati per agricoltori aquilani: “Dove sono i fondi per riparare i danni del sisma?””