Tag: stefano orlandini

Convegno a Capracotta per la Salvaguardia dall’estinzione dell’Orso Marsicano

Capracotta ospita sabato un interessante convegno sull’Orso, appuntamento alle ore 16 nel giardino della Flora Appenninica. Quando si parla di orso marsicano si pensa immediatamente al Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm) casa natale del plantigrado, tecnicamente core area, perché è soprattutto in quel territorio protetto e nella sua area contigua che vive la maggior parte dell’esigua popolazione di orso dell’Appennino, si contano non più di 50 esemplari ormai. Continua a leggere “Convegno a Capracotta per la Salvaguardia dall’estinzione dell’Orso Marsicano”

A tu per tu con l’orso: Vademecum Wwf, parte civile nel processo all’uomo che confessò di aver ucciso il Plantigrado

Sulmona (Aq). Il Wwf conferma che sarà parte civile nel processo per l’orso ucciso 3 anni fa a Pettorano sul Gizio (Aq) e si affida dall’avvocato Michele Pezone, ieri anche l’associazione Salviamo l’orso ha annunciato che si costituirà parte civile.

Aggiornamento

Continua a leggere “A tu per tu con l’orso: Vademecum Wwf, parte civile nel processo all’uomo che confessò di aver ucciso il Plantigrado”

Orso filmato in Alto Molise. Slo: ‘Se ne tenga conto per il calendario venatorio’

Isernia. L’orso è di passaggio nell’Alto Molise e a documentarne la presenza, grazie ad una foto trappola, è l’associazione Salviamo l’Orso (Slo) che porta avanti il suo progetto Un passaggio per l’orso.

Continua a leggere “Orso filmato in Alto Molise. Slo: ‘Se ne tenga conto per il calendario venatorio’”

Salviamo L’Orso risponde al Pnalm per l’intervento sulla strada di Prati d’Angro

Pescasseroli (Aq). Non si fa attendere la risposta al Pnalm dell’associazione Salviamo l’Orso sulla strada dei Prati d’Angro. Il Parco appena ieri chiariva che “Il progetto presentato dal Comune di Villavallelonga riguarda la sistemazione di una strada già esistente e già asfaltata” ma le cose non starebbero proprio così per l’associazione. Solo un tratto è asfaltato e a quanto pare non ci sarebbe proprio bisogno di un intervento così radicale nell’area montana.

Continua a leggere “Salviamo L’Orso risponde al Pnalm per l’intervento sulla strada di Prati d’Angro”

Serrata delle doppiette. Annunciato lo sciopero dei cacciatori: ‘dagli amici dell’orso ci guardi Iddio’

Sulmona (Aq). I cacciatori della Valle Peligna annunciano che sciopereranno, minacciano la serrata delle doppiette, ossia rinunceranno a cacciare il cinghiale nella prossima stagione venatoria, esultano gli animalisti, grida di giubilo anche dagli ambientalisti. L’associazione Salviamo l’orso ne prende atto, si contiene e se ne duole: “Mai vorremmo che tanti amici della natura,  quali sono  i cacciatori, rinunciassero all’esercizio della loro legittima passione” scrive in una nota il presidente dell’associazione Stefano Orlandini.

Continua a leggere “Serrata delle doppiette. Annunciato lo sciopero dei cacciatori: ‘dagli amici dell’orso ci guardi Iddio’”

Abbattuti i vincoli al Bosco di S. Antonio, il Parco Maiella dovrebbe fare ricorso

Non è detta l’ultima per il Bosco di Sant’Antonio se davvero, come chiarito all’associazione Salviamo l’orso, il Parco farà ricorso contro la decisione del commissario regionale che fa cadere i vincoli agli usi civici proprio su una parte consistente della piana di Pescocostanzo in area Parco, decisione che altrimenti aprirà al pascolo e alle mandrie gli habitat sensibili dell’area protetta al contempo riserva integrale e Sito di interesse comunitario. La domanda sorge spontanea perché il Parco Maiella ha lasciato cadere la questione e non ha difeso le ragioni della faggeta dopo il ricorso del Comune di Pescocostanzo e prima della sentenza? Resuscitati gli usi civici, per volontà del commissario regionale, nel bosco sarà consentito ai pastori di sfruttare nuovamente la ricchezza della faggeta che, finita la legna secca, sicuramente si assottiglierà.

Aggiornamento 1,  2  e 3 

Continua a leggere “Abbattuti i vincoli al Bosco di S. Antonio, il Parco Maiella dovrebbe fare ricorso”

Tubercolosi bovina: caro assessore, ma la delibera che interdiva il pascolo?

Pescara. Per un focolaio di Tubercolosi bovina una delibera di maggio sospese il pascolo a Gioia dei Marsi. Dell’atto regionale non se ne sa più nulla e il bestiame continua, anche a Bisegna, nelle terre aquilane del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, a frequentare prati e aree dove l’infezione, da più di un anno, avrebbe mietuto vittime, tra queste un esemplare femmina di Orso bruno marsicano. L’associazione Salviamo l’orso scrive all’assessore regionale ai Parchi Donato Di Matteo: “Lesto a farsi facile pubblicità con l’orsetta Morena, ma distratto quando si tratta di prendere misure concrete per la conservazione del nostro orso marsicano” si chiede alla giunta regionale meno parole e più fatti.

Continua a leggere “Tubercolosi bovina: caro assessore, ma la delibera che interdiva il pascolo?”

Ottima proposta per l’area tra Pnalm e Parco Maiella, calendario venatorio senza Febbo

Dall’ex assessore Febbo, abbonato alle bocciature del Tribunale amministrativo regionale, solo critiche pretestuose e senza alcun fondamento, dichiarano Luciano Di Tizio  del WwfAbruzzo, Stefano Allavena, Lipu Abruzzo, Mario Viola Marano , Mountain wilderness, Mimi D’Aurora Dalla parte dell”Orso, Piera Lisa Di Felice Pro natura Abruzzo, Stefano Orlandini di Salviamo l’Orso.

Continua a leggere “Ottima proposta per l’area tra Pnalm e Parco Maiella, calendario venatorio senza Febbo”

Chiusi i pascoli con focolai di Tbc. Vinta un’altra battaglia per Salvare l’orso marsicano

La Regione Abruzzo sospende a titolo cautelativo l’attività di pascolo del bestiame in alcune aree dei comuni di Gioia, Lecce dei Marsi e Bisegna a tutela dell’orso bruno marsicano, del bestiame domestico e della salute pubblica. Salviamo l’Orso è l’associazione che ha sollevato il problema e per anni ha chiesto dei provvedimenti per i pascoli infetti esprime la sua soddisfazione per un provvedimento saggio e lungamente atteso. Continua a leggere “Chiusi i pascoli con focolai di Tbc. Vinta un’altra battaglia per Salvare l’orso marsicano”

Noi con l’orso e la Regione Abruzzo non si sa!

Un mese dalla lettera alla Regione Abruzzo e ancora nessuna risposta per Wwf, Lipu, Pronatura, Mountain wilderness, Salviamo l’orso, Dalla parte dell’oso, Montagna grande e Orso & friends che i primi di aprile hanno segnalato all’ente territoriale i principali problemi dell’orso bruno marsicano e anche quelli creati ai suoi nuovi vicini di casa che vogliono comunque proteggere il plantigrade e conviverci, ma a patto che nessuno debba rimetterci e farsi del male. Anche per questo le 8 associazioni ambientaliste hanno chiesto un incontro con il presidente Luciano D’Alfonso e gli assessori competenti, ma tutto tace. Continua a leggere “Noi con l’orso e la Regione Abruzzo non si sa!”

Tbc bovina. Salviamo l’Orso:”Vietiamo il pascolo a Gioia dei Marsi”

Pescasseroli (Aq). “Che succederà a Gioia dei Marsi tra 2 mesi ? Il Pnalm, la Regione Abruzzo, il ministero dell’ambiente permetteranno nuovamente il pascolo nei territori dove da 3 anni si registra la presenza del batterio della tubercolosi bovina?” Stefano Orlandini, presidente dell’associazione salviamo si pone purtroppo  queste domande e non è difficile dare risposte, ma la sicurezza per l’orso bruno marsicano è un’altra cosa che sottintende naturalmente garanzie per il genere umano Continua a leggere “Tbc bovina. Salviamo l’Orso:”Vietiamo il pascolo a Gioia dei Marsi””

Pescasseroli: Galletti diserta l’incontro. Sul focolaio Tbc chiede concretezza Salviamo l’Orso

Panlm incontro a Pescasseroli Report-age.com 2015
Antonio Carrara, preidente del Panalm, introduce al convegno

Pescasseroli (Aq). “Come temevamo l’unico a cui non interessa la sorte della specie  più  minacciata d’Italia, l’orso marsicano, è il ministro Galletti” amreggiato il presidente dell’associazione Salviamo l’Orso, Stefano Orlandini, riferisce soprattutto di questa sentita assenza nel Convegno organizzato, ieri dal Parco nazionale d’Abruzzo. Orlandini sperava di trovare il ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti, per affrontare le gravi questioni dell’area protetta, Salviamo l’orso rileva con stupore invece l’assenza del Mattm, dei rappresentanti del ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, riconoscendo però il contributo portato dal ministero della salute che sembra farne le veci, scrive in una nota Orlandini. Continua a leggere “Pescasseroli: Galletti diserta l’incontro. Sul focolaio Tbc chiede concretezza Salviamo l’Orso”

Focolaio di tubercolosi nel Pnalm. Salviamo l’orso: ”Istituire zona infetta e intensificare i controlli”

Orso, mamma e figlio Immagine di copertina, fonte http://linkursore.altervista.org/wp-content/uploads/2014/03/Mamma-e-figlio-orso.jpg
Fonte immagine

L’Aquila. Sarebbe fuori controllo, da qualche anno ormai, un focolaio di tubercolosi bovina nel Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.  I problemi nono sono solo per l’orso bruno marsicano, ad alto rischio di estinzione e che potrebbe scomparire improvvisamente, ma anche per l’uomo. Salviamo l’Orso teme che la possibile diffusione della malattia non sia monitorata e ci siano seri rischi per tutta la fauna selvatica del Pnalm oltre che per le persone che vivono nel territorio e per i visitatori ed è per questo che l’associazione chiede l’istituzione di una zona infetta e maggiori controlli sanitari e di sorveglianza così come, da tempo, il ministero della salute ha chiesto per l’area protetta ritenendo necessari la bonifica e monitoraggi accurati sulla fauna selvatica.  Continua a leggere “Focolaio di tubercolosi nel Pnalm. Salviamo l’orso: ”Istituire zona infetta e intensificare i controlli””

Funivia. Salviamo l’orso con i cittadini di Castel di Sangro e Roccaraso

Castel di Sangro (Aq). “Il Consigliere provinciale Rinaldo Mariani (Italia dei valori) interviene sulla questione del progetto di collegamento funiviario Castel di Sangro – Aremogna (non Roccaraso…) e  rilascia una dichiarazione piena di luoghi comuni, ma che non rappresenta la realtà” scrive l’associazione Salviamo l’orso in una nota di risposta alle dichiarazioni del consigliere della provincia di L’Aquila.
Continua a leggere “Funivia. Salviamo l’orso con i cittadini di Castel di Sangro e Roccaraso”