Tag: slo

Area contigua ridotta a metà? Proposta bocciata da Regione Lazio e i cacciatori attaccano Slo

Ora il dito di alcuni amministratori è puntato su Salviamo l’orso (Slo), nel mirino delle doppiette? L’associazione a tutela dell’orso bruno marsicano è accusata da alcune organizzazioni di sparlare e raccontare falsità per sabotare gli sforzi virtuosi di alcuni amministratori del frusinate che lavorerebbero per una riperimetrazione della costituenda area contigua del versante laziale del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise nell’interesse del territorio.

Copertina Maria Trozzi Continua a leggere “Area contigua ridotta a metà? Proposta bocciata da Regione Lazio e i cacciatori attaccano Slo”

Istituzione dell’area contigua, Slo nel versante laziale manovre sotto traccia

“Continuano le manovre sotto traccia dei soliti noti per impedire l’istituzione di un’adeguata area contigua nel versante laziale del Pnalm – scrive in una nota Salviamo l’orso – A seguito dell’ordinanza del consiglio di Stato del dicembre scorso e dopo quasi 30 anni o si ottempera finalmente, all’applicazione dell’art 32 della legge 394/91 o anche per quest’anno verrà interdetta l’attività venatoria in tutta l’area Zona protezione esterna laziale che ricade nei Comuni di Alvito, Campoli Appennino, Picinisco, Settefrati, San Biagio Saracinisco, San Donato Val Comino, Pescosolido e Vallerotonda”.

Aggiornamento

Continua a leggere “Istituzione dell’area contigua, Slo nel versante laziale manovre sotto traccia”

Parchi senza vertici: a rischio il lavoro per l’Orso bruno marsicano in Abruzzo

Appello dell’associazione Salviamo l’Orso al ministro dell’ambiente, Sergio Costa, i parchi restano ancora senza guida, da tempo anche in Abruzzo, così per la conservazione dell’orso bruno marsicano è a rischio tutto il lavoro dell’ultimo quadriennio. Continua a leggere “Parchi senza vertici: a rischio il lavoro per l’Orso bruno marsicano in Abruzzo”

I volontari SLO montano i recinti a protezione di stalle e pollai e la Regione è assente

Da 10 giorni i volontari dell’associazione Salviamo L’Orso sono impegnati ad Ortucchio, Luco dei Marsi e Trasacco per installare i recinti elettrificati a difesa di stalle e pollai dall’orso che si aggira in questi centri abitati in cerca di cibo facile. Continua a leggere “I volontari SLO montano i recinti a protezione di stalle e pollai e la Regione è assente”

Anche il Cai contro il progetto d’impianti sul Magnola. Slo: meglio investire sui servizi d’accoglienza ad Ovindoli

Anche il Cai (Club Alpino Italiano) si schiera dalla parte dell’Ambiente contro l’ennesima opera devastante progettata sull’ultimo versante intatto del monte Magnola ad Ovindoli (Aq), località citata a Porta a Porta (Rai 1) dal ministro dell’interno, Matteo Salvini, per gli ottimi risultati elettorali della Lega alle regionali abruzzesi.

Continua a leggere “Anche il Cai contro il progetto d’impianti sul Magnola. Slo: meglio investire sui servizi d’accoglienza ad Ovindoli”

Altri 3 orsi annegati nella stessa vasca, 5 plantigradi in 8 anni hanno così perso la vita

Sono tutti responsabili, dai proprietari del fondo al Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise (Pnalm) ai Carabinieri forestali. Sulla morte per annegamento di altri 3 orsi, nello stesso bacino artificiale di raccolta dell’acqua in montagna, nella fascia esterna dell’area protetta, intervengono Salviamo l’Orso, Dalla parte dell’Orso, l’Associazione italiana per la Wilderness e Wwf Abruzzo che puntano il dito sull’indolenza umana e sui soggetti delegati alla tutela di questa specie in via d’estinzione con appena una cinquantina di esemplari in vita. Sconcertante è sapere che quella vasca, nel cuore del Pnalm, aveva già mietuto vittime in passato e la lezione non è bastata.

Aggiornamento 1 e 2

Continua a leggere “Altri 3 orsi annegati nella stessa vasca, 5 plantigradi in 8 anni hanno così perso la vita”

Peppina e i cuccioli in Alto Molise, Salviamo L’Orso si organizza per sostenere le comunità

Peppina e i suoi 3 piccoli migrano a Sud, attirati dagli animali da cortile dell’Alto Molise, al confine con il Parco nazionale della Maiella. Un caso eccezionale per la regione un tempo unita agli Abruzzi e così proprio perché impreparata a questi nuovi ed importanti ospiti, con fama di combinaguai, l’associazione Salviamo l’Orso (Slo) si sta organizzando e, nel limite delle proprie possibilità, si è resa disponibile ad indennizzare i danni del plantigrado.  Continua a leggere “Peppina e i cuccioli in Alto Molise, Salviamo L’Orso si organizza per sostenere le comunità”

Con mamma orsa si lavora sempre per la convivenza, ora più che mai

Dopo la segnalazione della presenza dell’orsa Peppina accompagnata dai suoi 3 cuccioli a Vallelarga di Pettorano sul Gizio ( Aq) il lavoro dei volontari delle associazioni Salviamo l’Orso, Dalla Parte dell’Orso e Wwf si concentra sul controllo e la manutenzione dei circa 100 recinti elettrificati consegnati ed installati nel territorio dal 2014 ad oggi.

Continua a leggere “Con mamma orsa si lavora sempre per la convivenza, ora più che mai”

Blocco parziale dei lavori per l’impianto scioviario, c’è rischio per le falde

Gamberale (Ch). Il Tribunale amministrativo regionale interviene a tutela della sorgente a La forcella di Gamberale con un decreto cautelare di blocco parziale dei lavori per l’impianto scioviario. A settembre la discussione su tutti gli aspetti del ricorso presentato da Salviamo l’orso, Wwf e Lipu che giudicano l’opera impattante per l’ambiente e inutile per il territorio.

Continua a leggere “Blocco parziale dei lavori per l’impianto scioviario, c’è rischio per le falde”

Orso Bruno Marsicano, a Scanno sarà presentato il Rapporto 2017

Dopo 12 anni di conteggi poco promettenti, nel Pnalm lo scorso è stato un anno florido per le nascite degli orsetti e sembra che anche il 2018 sia all’altezza dei numeri registrati. La speranza è che le nascite dei piccoli  si moltiplichino nel tempo, con la crescita dei nuovi arrivati, così da rafforzare quel timido, ma importante movimento di orsi fuori dall’areale storico e realizzare una popolazione di Obm (Orso bruno marsicano) nell’Appennino Centrale. Continua a leggere “Orso Bruno Marsicano, a Scanno sarà presentato il Rapporto 2017”

Salviamo l’orso. Il volontariato estivo risorsa delle località montane

Da fine maggio i volontari dell’associazione Salviamo l’orso (Slo) hanno ripreso a pieno ritmo le attività. Le recinzioni elettrificate, cedute gratuitamente e spesso anche installate a chi ne fa richiesta, sono state tutte controllate e riparate per la protezione di arnie, piccole stalle, pollai ed orti.  Continua a leggere “Salviamo l’orso. Il volontariato estivo risorsa delle località montane”

Impianto d’innevamento al Bosco di Sant’Antonio, in area protetta, interviene Salviamo l’Orso

Sulla scorta del mancato ricorso del Parco Maiella contro la decisione di far cadere i vincoli sugli usi civici nel bosco di Sant’Antonio non c’è da meravigliarsi del destino riservato, oggi, a quest’area protetta, guarda caso, in discussione per il criticato progetto d’innevamento artificiale dedicato agli appassionati di sci da fondo. Un turismo invernale non proprio ecocompatibile a differenza di come si è cercato di far passare la proposta nell’incontro tenuto la scorsa fine settimana nell’ambito dell’educational Majella l’altra neve. Messi di fronte al contorto governo del paesaggio, voluto da un dio che conduce alla pazzia, non c’è altro d’attendere se non il messaggero degli dei.

Aggiornamento Continua a leggere “Impianto d’innevamento al Bosco di Sant’Antonio, in area protetta, interviene Salviamo l’Orso”

Peppina è tornata mentre si attendono i 10 mila euro stanziati per i recinti elettrificati

Sulmona (Aq). Peppina è in fase di iperfagia (periodo in cui gli orsi accumulano energie alimentandosi più del solito per il letargo)  e da alcune notti la femmina di orso bruno marsicano frequenta le periferie dei centri abitati in cerca di animali da cortile raggiungendo  Sulmona, sarebbe stata avvistata anche nei pressi dell’ospedale civile. 

Continua a leggere “Peppina è tornata mentre si attendono i 10 mila euro stanziati per i recinti elettrificati”