Tag: sfide

Riflessioni sulla legalità al Fermi: Mezzogiorno tra criticità e sfide

Nell’ambito del progetto di educazione alla salute – sezione Cittadinanza attiva, il liceo scientifico organizza Riflessioni sulla legalità, occasione per approfondire le tematiche riguardanti il Mezzogiorno tra criticità (illegalità, mafia…) e sfide (azioni, progetti e buone pratiche). Il programma prevede 2 seminari che si terranno nell’aula magna del liceo Scientifico.

Martedì 22 maggio alle ore 15 interverranno il Prof. Antonio Di Fonso e il Maresciallo dei Carabinieri Cesare Malvestuto di stanza a Palermo dal 1970 al 1993.

Venerdì 25 maggio alle 15 interverranno associazioni e volontari del Servizio civile che operano concretamente con azioni di sensibilizzazione, promozione e animazione sui temi della legalità e della giustizia: Libera, Progetto Policoro e Caritas.

Mercoledì 23 maggio  anniversario della strage di Capaci, tutti gli alunni del Polo scientifico- tecnologico, esporranno alle finestre delle aule un lenzuolo con scritte contro la mafia.

Pescocostanzo e Caramanico con Majella l’altra neve: turismo invernale ecocompatibile

Rimandato al 9, 10 e 11 marzo parte domani l’educational del Parco nazionale della Majella e speriamo che la sostenibilità nell’interpretazione non si riduca a qualcosa di esclusivamente vantaggioso per qualche impresa privata.

Aggiornamento 1   e 2 Continua a leggere “Pescocostanzo e Caramanico con Majella l’altra neve: turismo invernale ecocompatibile”

Sulmona. Giostra del Bimillenario Ovidiano: Amores in tribuna autorità

Sulmona (Aq). “Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori, le cortesie, l’audaci imprese io canto” versi che legano quest’anno all’incanto, all’atmosfera cavalleresca, alle sfide in notturna con 700 figuranti in corteo, in costume rinascimentale, con tribune affollate,  vip e protagonisti di una indimenticabile serata abruzzese. Tra il pubblico cerchiamo e troviamo..

Immagini Maria Trozzi

Continua a leggere “Sulmona. Giostra del Bimillenario Ovidiano: Amores in tribuna autorità”

Una ventata di Cucinotta alla Giostra e un soffio caldo le scopre le gambe

Foto Maria Trozzi (Tutti i diritti Riservati)
Maria Grazia Cucinotta Foto Maria Trozzi

Sulmona (Aq). Bellissima la regina Giovanna D’Aragona di quest’anno, regale come nessun altra prima di lei nel ruolo. La madrina della Giostra cavalleresca di Sulmona, Maria Grazia Cucinotta è un incanto, cachet per la giornata sulmonese in costume “3 mila euro” conferma il presidente dell’associazione Domenico Taglieri.  Modella, attrice, produttrice cinematografica e doppiatrice, dalla platea tutti i volti verso di lei per ammirarla mentre sale e siede sul trono della tribuna d’onore. “Peccato per il ritardo” sussurra qualcuno, un’ora e mezza di attesa sotto il sole di fine luglio, ma ne è valsa la pena. “È favolosa dal vivo” è il complimento di una donna tra il pubblico. Sfila in corteo, spalle quasi a nudo, scollata e persino il vento vuole scoprirla un po’ di più. Prima le caviglie e poi un pizzico di gambe. Tacco 12 cm, giunonica, aggraziata e affascinante. “Grazie per questa donna fantastica di 76 anni che ha finito di cucire il mio abito sul letto” la Cucinotta si riferisce alla sarta che a poche ore dalla manifestazione ha confezionato il costume. “Grazie a tutti, sono qui a Sulmona con mia figlia e ci avete fatto vivere un sogno fantastico”. Per il torneo cavalleresco, vince l’edizione 2017 della Giostra cavalleresca di Sulmona, il borgo di San Panfilo.

mariatrozzi77@gmail.com

 

Profughi integrati e sulmonesi bendati dalla Giostra dell’integrazione

Sulmona (Aq). Sovranità Sulmona invita la Giostra cavalleresca ad essere coerente con la scelta d’integrazione dichiarata e in questi giorni pubblicizzata sui quotidiani locali ed invita l’associazione sulmonese ad integrare davvero, ad aprirsi a tutti coloro che sono in difficoltà, ad aprire le porte della manifestazione, a rimuovere teloni e reti che sono stati installati al solo scopo d’impedire, ad una parte importante della popolazione, di vedere e di assistere alle sfide a cavallo del torneo cavalleresco. 

Continua a leggere “Profughi integrati e sulmonesi bendati dalla Giostra dell’integrazione”