Tag: senato

Decreti Crescita e Sblocca Cantieri per risolvere pedaggi e sicurezza A24, A25

Decreto crescita alla Camera e decreto sblocca Cantieri al Senato potrebbero r A24-A-25,lo dichiara Stefania Pezzopane che denuncia la miopia di chi, alle ragionevoli richieste dei sindaci, dovrebbe dare davvero una risposta concreta alla soluzione delle questioni. Continua a leggere “Decreti Crescita e Sblocca Cantieri per risolvere pedaggi e sicurezza A24, A25”

Commissario per il Gran Sasso, emendamento pronto a varcare il Senato

Tra gli emendamenti dei relatori al decreto Sblocca cantieri è in arrivo, in aula al Senato domani, il commissario per il Gran Sasso, quello immaginato dal ministero per far fronte al dissesto idrogeologico dei siti in cui insistono gallerie autostradali e laboratori di fisica nucleare. Continua a leggere “Commissario per il Gran Sasso, emendamento pronto a varcare il Senato”

Gallerie autostradali e laboratori del Gran Sasso, incontro delle associazioni a Roma

Gallerie autostradali e laboratori sotterranei dell’Istituto nazionale di fisica Nucleare (Infn) sarebbero un rischio per il bacino idrico del parco nazionale deli Gran Sasso, intanto che si decide per lo stato di emergenza e la nomina di un commissario per gestire il sistema idrico, lunedì alle ore 13 a Roma, presso la sala Caduti di Nassirya  del Senato si terrà una conferenza organizzata dall’Osservatorio indipendente sull’acqua del Gran Sasso. Continua a leggere “Gallerie autostradali e laboratori del Gran Sasso, incontro delle associazioni a Roma”

Falde Gran Sasso da rendere sicure per 700 mila abruzzesi e chi ci pensa a Valle?

Pescara. Oggi sono state annunciate le prossime iniziative dell’Osservatorio indipendente  del Gran Sasso per una strategia d’azione per l’acqua sicura e trasparente alla fonte. Se si tratta di “acqua sicura e trasparente, alora occorre precisare che è acqua che scaturisce dal Gran Sasso anche quella a rischio a valle, in altre aree in cui scorre per arrivare a casa e dissetare migliaia di famiglie abruzzesi. Pericoli che presto si correranno per altri devastanti progetti, come quello della Snam, impropriamente chiamato metanodotto rete Adriatica che in realtà passerà sull’Appennino, in aree a massimo rischio sismico e con un tunnel nel bel mezzo del bacino imbrifero tra i più grandi d’Europa, a 2 passi dalle Sorgenti del Pescara.

Continua a leggere “Falde Gran Sasso da rendere sicure per 700 mila abruzzesi e chi ci pensa a Valle?”

Convegno al Senato pro Forestale 

Il convegno è fissato il 27 ottobre alle ore 15 nella sala Isma del Senato, in diretta screaming, per portare avanti l’iniziativa pro Forestale del comitato Foresta foresta a sostegno del patrimonio di competenza e sensibilità esprimibile col neologismo Forestalità ‘ in difesa del retaggio storico della nostra patria del diritto rispetto alla riforma Madia:

  • incostituzionalità della Legge 124/15 e relativo parere del Consiglio di Stato, in base all’ordinanze del Tar di Pescara;
  • incostituzionalità nell’introduzione dell’art 237 del Tuom nel DLgs 177/16, in base all’ordinanza della Procura di Bari; 
  • dichiarata ammissibilità di tutti i ricorsi alla Corte europea Diritti umani avverso il DLgs 177/16 con richiesta d’intervento pilota.

Il comitato fa riferimento “all’omissiva relazione della Ragioneria di Stato (oggetto di esposti alla Corte dei Conti). Ad un anomalo iter procedurale del DLgs  dall’approvazione in Consiglio dei ministri alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale (benché non si possa che darne testimonianza) – ancora – la militarizzazione coatta del personale femminile, anche tecnico e amministrativo in tempo di pace (benchè non abbia rilevanza giuridica)”.

Storie di suoli: da Megalò a Tollo e Scontrone. Suolo minacciato e cemento oltre la crisi

Pescara. Spariscono sotto il cemento 1000 km² di aree fertili in Europa, ogni anno, è più dell’intera Piana che da Pisa spinge a Cascia, stessa dimensione dell’area occupata dalla capitale. A raccontare la gravità del consumo di suolo in Italia è il dossier Suolo minacciato, ancora cemento oltre la crisi in cui Legambiente raccoglie storie di suolo consumato. Per l’Abruzzo in agonia sono i suoli costieri, oltre il 60% della costa  è divorato dal cemento, più di 90 km di costa irreversibilmente modificati su 143 km.

Continua a leggere “Storie di suoli: da Megalò a Tollo e Scontrone. Suolo minacciato e cemento oltre la crisi”

Bimillenario Ovidio. Governo orientato a finanziare per 3 milioni di euro

Roma. Sono importanti passi avanti quelli che in queste ore si fanno per il disegno di legge sul Bimillenario Ovidiano volto a sostenere le celebrazioni in ricordo del poeta latino di origine sulmonese. Si tratta di finanziare iniziative che garantiranno, di certo, una boccata di ossigeno all’economia e attrarranno turisti, richiameranno nella patria di Ovidio Nasone ospiti illustri e numerosi intellettuali di questo Tempo. L’esecutivo nazionale potrebbe finanziare le iniziative per 3 milioni di euro.

 Il presidente Mattarella a Sulmona

Continua a leggere “Bimillenario Ovidio. Governo orientato a finanziare per 3 milioni di euro”

Pelino: ‘Necessaria la mappatura geologica. Governo riveda scelte su metanodotto nella dorsale appenninica’

Roma. “Le ultime tragedie rendono necessaria una mappatura geologica del territorio” così la vice presidente del gruppo di Forza Italia al senato, Paola Pelino, interviene sulla mozione della senatrice di Area popolare, Fabiola Anitori, per la carta geologica d’Italia.

Continua a leggere “Pelino: ‘Necessaria la mappatura geologica. Governo riveda scelte su metanodotto nella dorsale appenninica’”

Decreto terremoto per D’Alfonso è ok. Pelino chiede invece sostegni per imprese fuori dal cratere

Roma. Gli interventi per fronteggiare l’emergenza post terremoto agosto 2016 gennaio 2017) vanno affiancati rapidamente con misure di sostegno e rilancio economico dei territori di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dai drammatici eventi. Il decreto terremoto non può bastare, per questo la risoluzione approvata all’unanimità dalla Commissione industria del senato che Paola Pelino, vice presidente del gruppo di Forza Italia, ha proposto insieme alla senatrice, Camilla Fabbri (Pd).

Continua a leggere “Decreto terremoto per D’Alfonso è ok. Pelino chiede invece sostegni per imprese fuori dal cratere”

Polfer Sulmona, chiesto a Minniti di bloccarne la chiusura

Roma. Da tempo è a rischio anche il presidio della Polizia ferroviaria di Sulmona e la senatrice Paola Pelino oggi ha chiesto al ministro dell’Interno, Minniti, di riconsiderare la decisione di chiusura, confermata a metà gennaio dal Dipartimento di pubblica sicurezza. La Polizia stradale di Castel di Sangro non è nella black list, checché ne dicano un consigliere del comune sangrino e un sindaco della valle Peligna che inseriscono questo presidio, tra quelli a rischio chiusura, nelle note e nei comunicati indirizzati alle redazioni e alla stampa. 

Aggiornamenti e 2 

Documento del Ministero Interno con l’elenco dei presidi di Polizia da chiudere

Continua a leggere “Polfer Sulmona, chiesto a Minniti di bloccarne la chiusura”

Riforma Aree Protette. WWF: “Riaprire confronto con associazioni per salvare Parchi”

Roma. “Se la Camera non cambierà il testo della Riforma su alcuni punti essenziali potremo dire addio ai Parchi nazionali” il WWf chiede che con l’aggiornamento della Legge 394/91, Piccola Costituzione delle Aree Protette, si riapra il confronto con il fronte delle associazioni e si abbia come obiettivo il mantenimento del ruolo e della funzione dei Parchi nazionali e delle Aree marine protette.

Continua a leggere “Riforma Aree Protette. WWF: “Riaprire confronto con associazioni per salvare Parchi””

La riforma che snatura le aree protette: associazioni sul piede di guerra

Roma. Bocciate da governo e senato le osservazioni e le proposte delle 17 associazioni ambientaliste che criticano la modifica alla legge sui parchi e le aree protette. Una riforma che snatura, una modifica sbagliata, dicono gli ecologisti che chiedono ora alla Camera dei deputati di accogliere la richiesta di rivedere il disegno di legge che altrimenti mpegnerà nella votazione forse 630 onorevoli.

Continua a leggere “La riforma che snatura le aree protette: associazioni sul piede di guerra”

Franco Tassi: Perché Viva la Forestale

Roma. Franco Tassi, già  direttore del Parco nazionale d’Abruzzo, presenta oggi al Senato, al Convegno organizzato dal M5S sulla futura riorganizzazione del Corpo Forestale dello Stato, il rapportoPerchè viva la Forestale‘. Domani si discuterà sul riordino delle Forze di Polizia e da indiscrezioni sembra proprio che l’accorpamento della Forestale all’Arma dei Carabinieri sarà prorogato di qualche mese.

 

Continua a leggere “Franco Tassi: Perché Viva la Forestale”