Tag: scadenze

Maxi-sequestro a Trasacco: i Nas requisiscono 300 kg di prodotti dolciari scaduti

Circa 300 chili di alimenti scaduti, tra materie prime per gelati, dolci e prodotti lattiero caseari, sono stati sequestrati a Trasacco, nell’aquilano, dai Carabinieri del Nucleo anti sofisticazione (Nas) Pescara che anticipano con questa operazione i controlli atti ad evitare brutte sorprese durante le feste di Pasqua. Continua a leggere “Maxi-sequestro a Trasacco: i Nas requisiscono 300 kg di prodotti dolciari scaduti”

Fondi Bimillenario. Casini: non tradite questo territorio

Hanno dimenticato d’istituire la Commissione scientifica per il Bimillenario Ovidiano, quella che avrebbe dato accesso ai 700 mila euro stanziati solo a fine legislatura, del governo Renzi/Gentiloni, il 29 dicembre 2017. E trascorsi mesi di sotto vuoto (gennaio e febbraio) da palazzo San Francesco ora l’ardire di pretendere dal nuovo esecutivo nazionale i fondi che nessuno del precedente governo ha voluto stanziare se non alla fine e lasciando briciole che gli amministratori depazzo non hanno richiesto in tempo, nei terminiContinua a leggere “Fondi Bimillenario. Casini: non tradite questo territorio”

Procedimento Di Nino il pm Bellelli chiede 9 anni, a breve la sentenza

Sulmona (Aq). Oggi stesso potrebbe essere pronunciata la sentenza del procedimento Di Nino, un processo che stava per essere liquidato con una sentenza di non luogo a procedere, ma è stato recuperato e sviluppato nel corso di più di un anno di udienze. I fratelli della ditta di autotrasporti di Pratola Peligna, nell’aquilano, sono accusati di aver costretto i dipendenti ad accettare, dietro minaccia di licenziamento o riduzione delle ore di lavoro, stipendi più bassi e turni massacranti.

Aggiornamento

Continua a leggere “Procedimento Di Nino il pm Bellelli chiede 9 anni, a breve la sentenza”

Referendum 17 aprile. Abruzzo 1000 piazze, un mare di Sì con tantissimi eventi

Sono 1000 piazze, anche in Abruzzo, nel mare dei Sì al referendum del 17 aprile. L’occasione è imperdibile per non trovarsi impreparati al voto e non trovare nell’alibi della perfetta ignoranza la scusa per non andare a votare dicendo di non essere d’accordo su qualcosa che non si conosce. Cosa c’è sotto le trivelle? Cliccando qui avremo un’idea di come giocano sporco sul quesito referendario, di come puntano a tenerci ignoranti e all’oscuro per convincerci a non andare a votare

Continua a leggere “Referendum 17 aprile. Abruzzo 1000 piazze, un mare di Sì con tantissimi eventi”