Tag: sant’eufemia

Parco Maiella, da sabato ispettori in visita per la candidatura a Geoparco dell’Unesco

Sabato alla badia morronese, sede del parco della Maiella, i valutatori scelti dal consiglio dell’Unesco global geoparks saranno accolti dai vertici dell’ente che ospiteranno in questi giorni i tecnici chiamati alla verifica della candidatura del Parco Maiella nella Rete mondiale dei geoparchi dell’organizzazione delle nazioni unite per l’educazione, la scienza e la Cultura. Continua a leggere “Parco Maiella, da sabato ispettori in visita per la candidatura a Geoparco dell’Unesco”

Strade ‘semichiuse’, sciopero della fame sospeso, ma De Chellis non abbassa la guardia

Pacentro (Aq). A Francesco De Chellis la delegazione regionale ha garantito che il 17 maggio aprirà, quantomeno, la provinciale 54 e per la 487 la riapertura al traffico dipenderà dall’avvio dei lavori programmati e finanziati da tempo. Continua a leggere “Strade ‘semichiuse’, sciopero della fame sospeso, ma De Chellis non abbassa la guardia”

Da oggi Campo di Giove raggiungibile solo da Sulmona: chiusa la strada per Fonte Romana

Da oggi Campo di Giove (Aq), nel cuore del monte Maiella, è raggiungibile solo da Sulmona (Aq). Due strade ex regionali e 2 provinciali sono state appena chiuse e ne è sospesa la circolazione stradale con ordinanza provinciale. Le aree interne dell’Abruzzo montano stanno diventando riserve per gli indiani. 

Aggiornamenti: 25.4.2018 e  27.4.2018

Ennesimo incidente mortale e si complica la questione viabilità sulle strade montane, aggiungendo disagi a disagi, in attesa che l’Anas intervenga in sostituzione dell’ente per rimettere in sesto alcune strade provinciali, poche a dire il vero, intanto si procede alla loro chiusura. Le ragioni sono sempre le stesse dal pessimo stato dei piani viabili alla mancanza di manutenzione ordinaria che determinano continui cedimenti del terremo e non garantiscono il minimo di sicurezza sulla arterie montane. La prima chiusa stamane è proprio la strada che da Campo Di Giove (Aq) porta a Fonte Romana, dal km 1 al km 8. Parliamo della fatidica strada provinciale 54 di Fonte Romana già ristretta, in un tratto, alla circolazione a doppio senso di marcia su un’unica carreggiata a disposizione. Da non trascurare i disagi per le aziende di allevamento presenti in alta quota e all’attività ricettiva di Passo San Leonardo praticamente isolata ormai non solo d’inverno. Così Rocchetta Caramanico e Sant’Eufemia sono raggiungibili adesso solo dalla provincia di Pescara. Sospesa la circolazione stradale anche sulla provinciale 487 dal km 36+300 al km 48. La rete viaria della Provincia dell’Aquila presenta, così come dichiarato dall’ordinanza, un diffuso degrado con con cedimenti strutturali dei piani viabili. Il fenomeno ha assunto proporzioni critiche tanto da compromettere la sicurezza della circolazione stradale. Carenze che necessitano di interventi.

 

Riaperta la strada. “La chiusura improvvisa della strada provinciale che da Campo di Giove passa per Fonte Romana, non avrebbe consentito il raggiungimento di tante località turistiche e in particolare del complesso di Passo San Leonardo. Ieri sera abbiamo quindi diffidato via pec la Provincia a consentire il transito e trovato assoluta disponibilità e rassicurazioni del Presidente Angelo Caruso a riaprire la strada sin da stamattina a tutela delle attività economiche altrimenti gravemente penalizzate dall’improvviso provvedimento. Abbiamo avuto la rassicurazione dal Presidente inoltre che l’ordinanza sarà rivista immediatamente.
Pertanto la strada per raggiungere Passo San Leonardo da Campo Di Giove è aperta, contrariamente a quanto comparso sui giornali in line”nota dello studio legare Masci Berghella.

Strade nel cratere, interventi per 40 milioni di euro, fondi statali

Pescara. Oggi un altro annuncio del governatore d’Abruzzo, Luciano D’Alfonso: investimento complessivo di 40 milioni di euro, fondi statali, destinati alla realizzazione di 65 interventi di ripristino della viabilità provinciale e comunale nei centri del cratere sismico 2016-17

Aggiornamento

Continua a leggere “Strade nel cratere, interventi per 40 milioni di euro, fondi statali”

Ecco come la Natura sta facendo il suo corso in un’area incendiata la prima decade d’agosto

Sant’Eufemia a Maiella (Aq). La Fenice, dei miti greci e non solo, risorge dalle sue ceneri così come ogni specie vegetale colpita dagli incendi di questa drammatica Estate. La Ginestra del Vesuvio, il cui nome scientifico è Spartium junceum, in questi giorni d’autunno sta regalando uno spettacolo unico e miracoloso ai tanti che frequentano il posto, turisti per la maggior parte, per raccogliersi ai piedi della montagna madre, la Maiella, ad ascoltare i bramiti dei cervi che spuntano dalla boscaglia e all’imbrunire quasi scendono a valle.

Continua a leggere “Ecco come la Natura sta facendo il suo corso in un’area incendiata la prima decade d’agosto”

Questione cinghiali da risolvere con la caccia e gli Atc per il Comitato Tmm

Il Comitato Terre Maiella Morrone (Tmm) ha previsto 5 incontri nei 5 comuni della valle dell’Orta e, tra gli argomenti da trattare, non fa mancare quello del sovrappopolamento dei cinghiali.

Continua a leggere “Questione cinghiali da risolvere con la caccia e gli Atc per il Comitato Tmm”

Sant’Eufemia a Maiella. Escursione a Cavallo muore 52enne romano

Sant’Eufemia a Maiella (Pe). Verso le ore 18, nei pressi della sorgente del fiume Orta, un escursionista, 52enne originario di Roma, è morto forse cadendo da cavallo mentre percorreva insieme a 2 suoi amici il sentiero delle Femmine (Q8) tra passo San Leonardo a Sant’Eufemia, passando per Roccacaramanico, ai confini con la provincia dell’Aquila. 

Continua a leggere “Sant’Eufemia a Maiella. Escursione a Cavallo muore 52enne romano”

Pacentro si Mobilita all’Aquila per la Strada 487. Ora Tocca alla Provincia

Pacentro (Aq). La Regione ha concluso la parte di sua competenza nell’interminabile iter per la messa in sicurezza della strada provinciale 487 chiusa, a Pacentro, da oltre 3 anni. La palla passa di nuovo alla Provincia dell’Aquila e una signora del posto si fa il segno della croce. Anche perché l’esperienza insegna. Il 18 dicembre 2016 l’ente regionale ha finalmente firmato per sbloccare i fondi, 632 mila euro, necessari a consolidare il muro del fatidico km 44 della ex strada regionale. Quel benedetto muro di contenimento, realizzato decine e decine di anni fa, sembrava non reggere più il fianco del monte Morrone e invece è ancora lì, massiccio e compatto, ma il rischio che cedesse ha portato alla chiusura definitiva del tratto di strada.

Continua a leggere “Pacentro si Mobilita all’Aquila per la Strada 487. Ora Tocca alla Provincia”

Critiche all’evacuazione di Roccacaramanico. Piano neve e Carta valanghe per scongiurare che ogni evento diventi emergenza 

Sant’Eufemia a Maiella (Aq). Lassociazione Roccacaramanico, chiede di non tardare più  sul Piano neve e la Carta valanghe. Nella più recente assemblea, gli associati hanno discusso degli avvenimenti, dei disservizi, dei provvedimenti adottati e degli interventi messi in campo per far fronte al maltempo e al terremoto che hanno colpito l’Abruzzo e in particolare il Comune di Sant’Eufemia e la frazione di Roccacaramanico.

Continua a leggere “Critiche all’evacuazione di Roccacaramanico. Piano neve e Carta valanghe per scongiurare che ogni evento diventi emergenza “

Il procuratore Bellelli a Mandra Castrata, al cippo delle vittime del massacro del Morrone del 1997

Se ne avesse avuto l’opportunità avrebbe ripercorso i luoghi del Massacro del Morrone, passo dopo passo per ricordare quella storia. Così 19 anni fa Giuseppe Bellelli, oggi procuratore capo del Tribunale di Sulmona, ha promesso a se stesso appena dopo la tragedia delle 3 ragazze della provincia di Padova. Diana Olivetti, Tamara Gobbo e Silvia Olivetti, in vacanza nel parco nazionale della Maiella nel 1997, sono state vittime della furia omicida del mostro e solo una delle giovani, Silvia Olivetti, si è salvata. La triste vicenda delle ragazze ha sconvolto e commosso l’Italia intera.

Continua a leggere “Il procuratore Bellelli a Mandra Castrata, al cippo delle vittime del massacro del Morrone del 1997”

Dal Molise all’Abruzzo la segnaletica per i bambini che tornano a giocano per strada

Roccacerro fraz. Tagliacozzo bambini Report-age.com 2015
Roccacerro fraz. Tagliacozzo

Sant’Eufemia a Maiella (Pe). L’idea è del sindaco di Tagliacozzo (Aq), Maurizio Di Marco Testa,  che ha provveduto per primo a far installare la segnaletica a misura di bambino nel proprio comune e persino nelle frazioni, quasi 7 mila abitanti richiamati così ad essere attenti alla guida dei veicoli e ad andare piano sulla strada. Segue, a riprova della bontà dell’iniziativa, un’altra realtà della regione Abruzzo, ma in provincia di Pescara. In Molise poi l’indicazione sul cartello segnaletico fa riflettere col sorriso.

Aggiornamento

Continua a leggere “Dal Molise all’Abruzzo la segnaletica per i bambini che tornano a giocano per strada”

Il Sentiero delle Signore: il mostro del Morrone 1997

Il lavoro di ricerca sui fatti di cronaca accaduti nell’agosto del 1997 tenta di far luce sulle linee d’ombra di un caso che presenta ancora innumerevoli contraddizioni di fondo, aspetti analizzati in questa pubblicazione con spirito critico. 

Per in libro mariatrozzi77@gmail.com

Continua a leggere “Il Sentiero delle Signore: il mostro del Morrone 1997”