Tag: sangro

A tutta Natura. Il più lungo del Sangro è il Ponte ciclopedonale di Castel di Sangro

Pubblico delle grandi occasioni a Castel di Sangro (Aq), a pochi giorni dai Campionati mondiali di tennis studenteschi, per l’inaugurazione del ponte ciclopedonale sul Sangro e della passerella sul canale del fiume Zittola. Un’elegante area relax a margine del fiume fa da cornice e un invitante parco giochi, tutti nuovi di zecca, vestono d’incanto questa elegante località turistica che esce vincente dalla sfida alla crisi. Idee e lungimiranza degli amministratori locali? Questa ridente cittadina dell’Alto Sangro raggiunge un nuovo primato con 45 metri di ponte ciclopedonale e riceve così in dote il più lungo dei ponti sul fiume Sangro. Continue reading “A tutta Natura. Il più lungo del Sangro è il Ponte ciclopedonale di Castel di Sangro”

Una ‘Centralina idroelettrica’ all’imbocco delle grotte di Stiffe

San Demetrio ne’ Vestini (Aq). All’imbocco delle grotte di Stiffe (696 slm), Rio Foce verrebbe intubato per 800 metri perché sarebbe messo a servizio di una centrale idroelettrica che potrebbe soddisfare le esigenze di 500 famiglie. Si vorrebbe realizzare il progetto proprio in un’area protetta, il parco regionale Sirente-Velino.

Aggiornamento Continue reading “Una ‘Centralina idroelettrica’ all’imbocco delle grotte di Stiffe”

Area verde sul Sangro, il Wwf in prima linea per evitate i tagli degli alberi previsti nel progetto

Opi (Aq). Problemi per l’area verde da realizzare nel Parco nazionale d’Abruzzo, lazio e Molise, il progetto (fiume Sangro Por fers 2014/2020 asse VI, Tutela e valorizzazione delle risorse naturali e culturali linea di azione 6.5.A.2) prevede il taglio di 14 alberi e di altri eventuali 9 fusti, aspetto incoerente per un’area protetta che non viene vietato né stralciato dal progetto. In breve l’operazione è rimandata a considerazioni sul prevedibile crollo dei fusti ossia tutto sarà affidato alla solita astuta predizione di eventuali pericoli. Continue reading “Area verde sul Sangro, il Wwf in prima linea per evitate i tagli degli alberi previsti nel progetto”

Domenica porte aperte dalla Natura per la Giornata della Oasi Wwf

Domenica torna la Giornata della Oasi Wwf per celebrare la biodiversità del nostro Paese, ricchissimo di habitat naturali e di specie di altissimo valore. Le Oasi Wwf saranno aperte gratuitamente al pubblico con eventi e visite guidate per conoscere i tesori nascosti della natura dal Nord al Sud d’Italia.  Continue reading “Domenica porte aperte dalla Natura per la Giornata della Oasi Wwf”

Eternit sul greto del fiume, si fa strada l’ipotesi di una misteriosa Banda dell’Amianto

Oltre 300 pannelli di Eternit scaricati, probabilmente tanti altri sono già stati portati via dalla piena del fiume, è una bomba ecologica quella che a pochi metri dal Sangro, nel territorio del Comune di Lanciano, si è presentata dinanzi agli occhi degli attivisti di Nuovo senso civico (Nsc) e la mano che ha infettato il luogo potrebbe essere legata alla criminalità, molti i sospetti, già la chiamano la banda dell’Amianto. Appena dopo la segnalazione del movimento Nuovo senso civico (Nsc) al sindaco, Mario Pupillo ha attivato l’iter per la messa in sicurezza del sito.  Continue reading “Eternit sul greto del fiume, si fa strada l’ipotesi di una misteriosa Banda dell’Amianto”

In provincia di Chieti incontri per la conservazione e tutela della Vegetazione in Aree Protette

Chieti e provincia. Le amministrazioni comunali di Altino, Casoli e Sant’Eusanio del Sagro e la Riserva naturale regionale Oasi Wwf Lago di  Serranella, da domani a giovedì, promuovono 3 incontri per informare ed approfondire il tema della conservazione e tutela della vegetazione della riserva e del più ampio Sito di importanza comunitaria Lago di Serranella e Colline di Guarenna. 

Continue reading “In provincia di Chieti incontri per la conservazione e tutela della Vegetazione in Aree Protette”

Linea Gustav, Cammino della memoria. In rete 20 comuni per 120 km di percorso nella storia

Lanciano (Ch). ‘Sulla linea Gustav. Il cammino della memoria’ 20 comuni tra la provincia di Chieti e dell’Aquila apriranno la strada alla storia. Tra questi sono inclusi Alfedena e l’area dell’Alto Sangro, ai confini con il Molise. Si parte della linea difensiva della seconda guerra mondiale, conosciuta come Gustav line o winter line. Il progetto sarà presentato ufficialmente martedì, 5 dicembre, alle ore 10.30 presso il Caffè ai portici, corso Trento e Trieste 2. L’iniziativa è finanziata dalla Regione Abruzzo (bando Regionale Par Fsc 2007/2013 Obiettivo turismo) e cofinanziata dalla cooperativa Terracoste.

Continue reading “Linea Gustav, Cammino della memoria. In rete 20 comuni per 120 km di percorso nella storia”

Fa scorpacciate di zanzare. Vespertilio: pipistrello a rischio per la captazione del Sangro

La difesa del fiume Sangro diventa una priorità. Un nuovo progetto di captazione potrebbe minacciare l’esistenza della lontra e della colonia di Vespertilio di Daubenton ad Alfedena. É il pipistrello che di notte offre, senza bando di gara e veleni da irrorare, un servizio gratuito. Il chirottero fa strage di migliaia di zanzare e argina così l’invasione di questi insetti molesti che banchettano ovunque e non disdegnano di spillare sangue dai corpicini dei bimbi, lasciando tracce sgradevoli e fastidiose del loro passaggio. A minacciare il territorio della lontra e dei chirotteri, ad Alfedena, è l’imbrigliamento, a fini idroelettrici, di circa 3 mila litri d’acqua al secondo del Sangro. Il progetto è della Tecnobuilding di Eboli, azienda della provincia di Salerno, in Campania. 

Continue reading “Fa scorpacciate di zanzare. Vespertilio: pipistrello a rischio per la captazione del Sangro”

Il discorso di D’Alfonso a Castilenti e risuona il gong di Ripensiamo il territorio

Giancarlo D'Alessandro Report-age.com 2014
Giancarlo D’Alessandro

Abruzzo. “Suoniamo ancora una volta il GONG, per richiamare l’attenzione collettiva sulla inesorabile condizione di marginalizzazione che, come velo sempre più cupo, ammanta il comprensorio esteso dal Piano altosangrino all’alta Val Pescara, con cerniera la Valle Peligna” scrive Ripensiamo il Territorio, il movimento che prova a spingere per la coesione le realtà amministrative dell’entroterra sottolineando che è necessario fare chiarezza verso i Cittadini, nel rispetto di questa grigia stagione, quale riflesso dell’azione politica e istituzionale.  Continue reading “Il discorso di D’Alfonso a Castilenti e risuona il gong di Ripensiamo il territorio”