Tag: rospo mare

Legambiente e Wwf: il Parco della Costa teatina deve essere Nazionale

Piattaforma rospo mare a Punta Aderci Report-age.com 2015

L’idea di un parco regionale marino per fronteggiare la lotta contro la petrolizzazione, in alternativa al costituendo Parco nazionale della costa teatina, non piace in provincia di Chieti e in Abruzzo. Il Parco deve essere nazionale perché è l’unico vero baluardo contro la petrolizzazione, la istituenda area protetta nazionale sulla costa dei Trabocchi garantirebbe un modello di green economy. Per Wwf e Legambiente il punto di svolta è il Parco Nazionale della Costa teatina pronto per essere decretato e la sua forza è proprio nella sua valenza nazionale. 

Continua a leggere “Legambiente e Wwf: il Parco della Costa teatina deve essere Nazionale”

Bloccare le Trivelle nelle 12 miglia con un Referendum: Abruzzo occorre far presto

Roma. Stop trivelle, ma soprattutto se le proposte di legge hanno fallito riuscirà il voto dei cittadini ad impedire che altre piattaforme siano installate a meno di 20 chilometri dalla costa Italiana (12 miglia – 19,312 km ). Ai massimi rappresentanti delle regioni è stato chiesto di deliberare per un Referendum abrogativo che metta fine alla vergognosa sanatoria delle trivelle entro le 12 miglia, in prossimità delle coste italiane. L’attività di pressione dei gruppi ambientalisti sarà concentrata, in questi 2 mesi, sui massimi rappresentanti regionali, pacificamente, affinché almeno 5 consigli regionali, entro fine di settembre, decidano di risolvere la questione delle 12 miglia con l’unico strumento di democrazia diretta rimasto.  Continua a leggere “Bloccare le Trivelle nelle 12 miglia con un Referendum: Abruzzo occorre far presto”

Rospo Mare. La giunta regionale ricorre al Tar contro l’ok ai nuovi 4 pozzi

Pescara. Il ricorso lo aveva già presentato il comune di Vasto un anno fa, a luglio quando a dire sì alle trivelle furono i beni culturali, ora finalmente si aggiunge la giunta regionale, su proposta del presidente d’Abruzzo, Luciano D’Alfonso, che ha conferito incarico difensivo all’avvocatura regionale per la proposizione del ricorso al Tribunale amministrativo regionale Lazio per l’annullamento, previa sospensiva, del decreto di compatibilità ambientale n. 67 del 15.04.2015 rilasciato dal ministero. Continua a leggere “Rospo Mare. La giunta regionale ricorre al Tar contro l’ok ai nuovi 4 pozzi”

Il governo fa a pezzi il divieto delle 12 miglia, i petrolieri ringraziano

Il Coordinamento nazionale NoTriv denuncia la violazione dell’articolo 35 del Decreto sviluppo 2012, l’articolo voluto dal precedente Governo Monti, col ministro Corrado Passera, per eludere di fatto il già esistente Decreto Prestigiacomo del 26 agosto 2010, il correttivo ambientale.

Continua a leggere “Il governo fa a pezzi il divieto delle 12 miglia, i petrolieri ringraziano”

Trivelle a valanga: 4 pozzi nuovi di fronte a Vasto e siamo già a 10 trivelle nuove di zecca

Elsa and Ombrina Mare oil-fieldsVasto (Ch). Il Ministero dell’Ambiente rilascia a Edison, la società coinvolta nelle discariche dei veleni di Bussi, il Decreto di compatibilità ambientale per trivellare 4 nuovi pozzi di fronte a Vasto. Siamo già a 10 nuovi pozzi nel mare Adriatico per la parte antistante la Costa teatina entro le 12 miglia. Continua a leggere “Trivelle a valanga: 4 pozzi nuovi di fronte a Vasto e siamo già a 10 trivelle nuove di zecca”

Ombrina nell’Onda ambientalista abruzzese: i ministri Galletti e Franceschini non firmino

L’inchiesta de Il Fatto Quotidiano e 2 interrogazioni, una alla Camera dei deputati e una al Parlamento europeo, sollevano dubbi su alcuni componenti della Commissione chiamata a valutare i progetti di opere ad impatto ambientale da realizzare in Italia. Piani che espongono molte di quelle megastrutture, discutibili per gli ambientalisti, come zizzania da spargere in tutta la penisola cooptata nella Strategia energetica nazionale . Continua a leggere “Ombrina nell’Onda ambientalista abruzzese: i ministri Galletti e Franceschini non firmino”

Il Comune di Vasto decide di ricorrere al Tar contro (il) Rospo di mare

http://www.notizienazionali.net/
Foto Notizie nazionali.net

Vasto (Ch). E’ stato approvato all’unanimità oggi, in consiglio comunale, l’ordine del giorno in cui s’impegna l’Amministrazione  a fare ricorso al Tribunale amministrativo regionale contro la perforazione dei 3 nuovi pozzi previsti sulla piattaforma Rospo Mare. Continua a leggere “Il Comune di Vasto decide di ricorrere al Tar contro (il) Rospo di mare”