Tag: romania

Arrestato un ricercato in Romania

Tagliacozzo (Aq). Ai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Tagliacozzo non era sfuggita la presenza del cittadino di nazionalità rumena da mesi a Tagliacozzo.

Alberto Balan 27enne, convivente con una connazionale, é stato già notato dai militari operanti, controllato e sottoposto ai controlli di polizia. Proprio grazie all’attenzione dei Carabinieri è stato possibile, nella serata di ieri, rintracciarlo e procedere al suo arresto.

Avvisati in giornata dalla direzione di Polizia criminale per la cooperazione internazionale, i militari hanno appreso che nei confronti dell’uomo é stato emesso un mandato d’arresto europeo perché ritenuto responsabile di un furto aggravato commesso nel 2015. I Carabinieri hanno immediatamente rintracciato il rumeno procedendo al suo arresto. L’uomo è stato poi tradotto nel carcere San Nicola di Avezzano a disposizione del presidente della Corte d’Appello dell’Aquila.mariatrozzi77@gmail.com

Da Ieri le Faggete del Pnalm Sono Patrimonio UNESCO

Pescasseroli (Aq). Da ieri le faggete del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise sono patrimonio mondiale dell’Unesco. A Cracovia ieri nella 41 sessione della Commissione per il patrimonio mondiale il riconoscimento, già attribuito alle faggete dei Carpazi a quelle di altri 10 Paesi europei, è stato esteso alle faggete del Pnalm. In tutto sono 12 gli stati in cui vengono riconosciuti siti naturali di faggete vetuste iscritti al patrimonio mondiale: Italia, Austria, Belgio, Slovenia, Spagna, Albania, Bulgaria, Croazia, Germania, Romania, Slovacchia e Ucraina.

Faggete, foto Maria Trozzi ®

Continua a leggere “Da Ieri le Faggete del Pnalm Sono Patrimonio UNESCO”

Popò di Piccione sulla Statua di Ovidio e Casini di nuovo in Romania per rilanciare il Poeta latino di Sulmona

Sulmona (Aq). Prima a San Marino poi a Costanza, dal 4 al 6 marzo, di nuovo in Romania dal 29 giugno sino a ieri, convinta del fatto che le celebrazioni del Bimillenario ovidiano debbano incrociarsi tra i territori internazionali, comunica in una nota il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, che vorrebbe far “leva sulla cultura che unisce, sulla figura di Ovidio che diventa ambasciatore di cultura e amicizia per stimolare l’incremento di un turismo di qualità a beneficio dello sviluppo dei nostri Paesi”. La figura e l’opera di questo figlio immortale di Sulmona stimola. Ne è prova il fatto che la statua è fotografata da decine di turisti che affolano la centralissima piazza XX Settembre, ogni giorno, richiamati anche dalle celebrazioni del Bimillenario della sua morte (20 Marzo 43 a. C. – Tomi, 17 d.C.). La statua del poeta stimola molto altro da qualche mese e qualcuno fa finta di non vedere. Per l’esattezza qualche piccione ha lasciato un bel ricordino sul bronzo che è ancora impresso, in chiaro, al centro della testa ed è persino colato sul braccio della statua che raffigura l’illustre cittadino sulmonese. Non sono mancate sollecitazioni affinchè si provveda a restituire un po’ di decoro alla statua, realizzata da Ettore Ferrari 93 anni fa. Nulla di fatto! Impossibile farsi avanti per pulirla proponendo di raccogliere i fondi necessari attraverso una colletta. La pulizia attenta e delicata richiederebbe anche l’ok della Sovrintendenza e tecnici di settore dunque non può essere affidata a uomini di buona volontà, ma inesperti. Intanto la Città colleziona tante figuracce: “Le nostre municipalità hanno, quindi, la responsabilità di onorare al meglio questo ruolo che la storia ci ha affidato” conclude nel suo intervento di oggi il sindaco di rientro dalla Romania.

mariatrozzi77@gmail.com

Statua Ovidio foto Maria Trozzi Report-age.com 2017

 

Archivio

La statua di Ovidio nell’era massonica

Sgarbi Torna! ‘Sta casa aspetta a te’. Il sindaco: ‘Nessuna epurazione’

Sulmona (Aq). “Torna! ‘Sta casa aspetta a te. Torna! Che smania ‘e te vede! Torna, torna, torna!”. Leggendo tra le righe di questa spinosa querelle tra il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini e Vittorio Sgarbi, il sottofondo non poteva che essere un classico della canzone napoletana a rappresentare degnamente la situazione di imbarazzo che si vive a Sulmona dalla pubblicazione, sulle pagine del quotidiano Il Giornale, dello sfogo del critico d’arte che racconta come, un anno fa, fu prima chiamato da Sulmona per far parte di un Comitato per le celebrazioni di Publio Ovidio Nasone, poeta delle Metamorfosi e dell’Ars amatoria e poi .. epurato dalla città d’Ovidio, così titola a caratteri cubitali Il Giornale

Continua a leggere “Sgarbi Torna! ‘Sta casa aspetta a te’. Il sindaco: ‘Nessuna epurazione’”

La statua di Ovidio, il suo autore e la Massoneria. Convegno a Sulmona

Ovidio 2017 foto Maria Trozzi Report-age.com 2014
Ovidio 2017 foto Maria Trozzi

Sulmona (Aq). La statua di Ovidio su piazza XX settembre a Sulmona è dedicata al poeta latino, illustre cittadino sulmonese, di cui nel 2017 ricorrerà il bimillenario della morte. Il monumento è stato realizzato da Ettore Ferrari (Roma 1845-1929), importante scultore italiano autore, fra l’altro, delle statue a Giordano Bruno, Quintino Sella, Giuseppe Mazzini a Roma e di Giuseppe Garibaldi a Vicenza, Pisa, Macerata, Rovigo, Catania. Continua a leggere “La statua di Ovidio, il suo autore e la Massoneria. Convegno a Sulmona”