Tag: rockhopper

Stop definitivo al progetto Ombrina, Rockhopper vuole ‘risarcimento danni’ dall’Italia

La compagnia petrolifera e del gas Rockhopper exploration plc (Aim: Rkh, già Medoilgas, con interessi chiave nelle isole Falkland), annuncia di aver avviato una procedura di arbitrato internazionale contro la Repubblica d’Italia in relazione al progetto Ombrina Mare.

Continua a leggere “Stop definitivo al progetto Ombrina, Rockhopper vuole ‘risarcimento danni’ dall’Italia”

Allarme Ombrina: a volte ritornano. Rockhopper chiede una proroga del titolo minerario

Passata la festa gabbato lo santo per Ombrina di ferro. Al momento è stata smantellata solo la testa di pozzo Ombrina mare 2Dir, con tanto di cerimonia d’addio, manca però la struttura emersa da smontare entro la fine dell’anno. “La Rockhopper potrebbe voler guadagnare tempo per questa onerosa e impegnativa operazione. Il bollettino riferisce della pervenuta richiesta di proroga” Wwf e Legambiente in una nota rilanciano l’allarme Ombrina Mare segnalato stamane dal coordinamento No Triv.

Continua a leggere “Allarme Ombrina: a volte ritornano. Rockhopper chiede una proroga del titolo minerario”

Capitaneria: posizionata piattaforma per smantellare Ombrina Mare 2 Dir

Ortona (Ch). La Capitaneria di porto ha messo in chiaro che si sta posizionando la piattaforma per smantellare la petroliera. Non più di 15 giorni e il rottame, con annessi e connessi, sparirà dai nostri occhi, conferma l’attivista ecologista Amalia Assunta Di Florio. Prossima battaglia è il progetto Colle Santo riproposto per Bomba (Ch). Nel frattempo non guasta un po’ di buon umore con l’arrivo della piattaforma mobile indispensabile per smontare il tripode e chiudere il pozzo Ombrina Mare 2. Da ringraziare per tutto questo, in primis, c’è la ricercatrice italo californiana, Maria Rita D’Orsogna, docente universitaria che con le sue battaglie ambientaliste sta rendendo sopportabile la lotta a difesa dell’ambiente e infonde coraggio per tutte le iniziative indispensabili a difendere l’Abruzzo, sua terra d’origine. Naturalmente un grazie gigante è per le associazioni e il Coordinamento No Ombrina che da anni conducono la battaglia ambientalista contro le trivelle.

Aggiornamento

Continua a leggere “Capitaneria: posizionata piattaforma per smantellare Ombrina Mare 2 Dir”

Piattaforma petrolifera Ombrina: la Rockhopper ricorre al Tar

Una mossa ampiamente prevista per il Coordinamento No Ombrina che, annuncia, interverrà ad opponendum per il ricorso al Tribunale amministrativo regionale della Rockhopper, madre del progetto della piattaforma Ombrina, contro la legge che da qualche giorno fa divieto di perforazioni petrolifere entro le 12 miglia dalla costa. I No Ombrina chiedono agli enti  e alle istituzioni regionali di opporsi così come farà il movimento ambientalista. 

Continua a leggere “Piattaforma petrolifera Ombrina: la Rockhopper ricorre al Tar”

D’Orsogna: dubbi sulla validità del titolo per le estrazioni di gas nel vastese concessione Aglavizza

Il 13 novembre la Rockhopper exploration ha annunciato ai suoi investitori di avere cominciato le sue attività produttive in Abruzzo. Non si tratta dell’estrazione di petrolio dalla piattaforma petrolifera Ombrina 2, appena autorizzata e non ancora in fase di costruzione, ma dell’estrazione di gas dal campo Civita che fa parte della concessione Aglavizza, nel vastese. Area un tempo della Medoilgas oggi della Rockhopper, la multinazionale del progetto petrolifero Ombrina mare 2.

Fonte dorsogna.blogspot.com

Continua a leggere “D’Orsogna: dubbi sulla validità del titolo per le estrazioni di gas nel vastese concessione Aglavizza”

No Ombrina. I parlamentari abruzzesi affilano le armi. Si lavora sull’emendamento alla Legge di stabilità

Pescara. Si lavora alacremente sull’emendamento alla Legge di stabilità che sarà discussa nelle prossime settimane in Parlamento. L’iniziativa punta a fermare il progetto petrolifero Ombrina mare 2 assieme ad altre iniziative. Con un primo assaggio dell’impegno dei parlamentari abruzzesi, nel confronto a Pescara con il movimento No Ombrina è stato dato il là per accordare le iniziative di senatori e deputati contrari alla deriva petrolifera decisa, dal Governo Renzi, per l’Abruzzo. Tra le 3 proposte presentate all’assemblea quella del deputato Gianluca Vacca è sostenuta anche dai deputati Gianni Melilla (Sel) e Fabrizio Di Stefano (Fi) e sembra riscuotere i consensi in altri schieramenti.  

Continua a leggere “No Ombrina. I parlamentari abruzzesi affilano le armi. Si lavora sull’emendamento alla Legge di stabilità”

Report Ombrina: 24 anni di estrazioni per un totale di 4 settimane di fabbisogno soddisfatto

di Maria Trozzi

Il 15 maggio 2015 la Giunta regionale abruzzese dà parere negativo al Ministero dell’ambiente per il Piano ricerca e produzione di idrocarburi nell’Adriatico proposto dalla Croazia. Parere espresso nell’ambito della procedura di Vas (Valutazione ambientale strategica). Così il Piano idrocarburi viene sospeso, i croati decidono di scommettere sul turismo. Le giustificazioni della Regione dei Parchi, per bocciare le ambizioni croate, non valgono però per fermare il progetto petrolifero Ombrina mare 2 della Rockhopper. Oltre 24 anni di estrazioni di petrolio di qualità discutibile che servirà ad accendere, magari i motori dei veicoli, solo per un mesetto.

Continua a leggere “Report Ombrina: 24 anni di estrazioni per un totale di 4 settimane di fabbisogno soddisfatto”

Il Wwf ricorre al Tar Lazio contro Ombrina

Al Tribunale amministrativo della regione Lazio è stato chiesto l’annullamento del decreto ministeriale del 7 agosto e dell’Autorizzazione integrata ambientale che aprono la strada all’impianto petrolifero Ombrina mare.

Continua a leggere “Il Wwf ricorre al Tar Lazio contro Ombrina”

Mail ai consiglieri regionali per un Parco marino da S.Vito a Rocca S.Giovanni

Non lo vogliono proprio istituire il Parco nazionale della costa Teatina. Che si fa allora, un attacco su più fronti? Gli ambientalisti No Ombrina, in queste ore, si scollano dal fronte che punta alla istituzionalizzazione del Parco nazionale della costa teatina e sollecitano l’avvio della procedura per l’istituzione di un’area che, in tutte le sue accezione, rappresenta proprio un piano di riserva.

Continua a leggere “Mail ai consiglieri regionali per un Parco marino da S.Vito a Rocca S.Giovanni”

Guai giudiziari in Argentina per la società che progetta Ombrina

Sono 5 le ditte petrolifere straniere accusate, secondo Daniel Filmus, segretario per gli affari delle Malvinas, di violazione delle leggi e delle risoluzioni Onu che impongono ad Argentina e Regno unito di non introdurre modifiche unilaterali nell’ambiente attorno alle isole Falkland. Sono finite sotto accusa anche la società che sulle coste abruzzesi progetta Ombrina mare e la multinazionale Edison.  Continua a leggere “Guai giudiziari in Argentina per la società che progetta Ombrina”

Scoppia una nave di produzione idrocarburi è lo stesso modello da usare per Ombrina

Sorgente immagine https://reportagedotcom.files.wordpress.com/2015/02/18934-a4s_oilspill040513_10569270_8col.jpg
Sorgente immagine 

Brasile. L’11 febbraio  è scoppiata una nave Fpso (Floating production, storage and offloading, ossia una piattaforma galleggiante utilizzata dall’industria del petrolio e gas offshore per la produzione, lo stoccaggio e il carico di idrocarburi ndr) della Petrobras. L’incidente sarebbe stato causato da una fuga di gas. La nave desolforante si è poi incendiata, la Fpso della Petrobras è lo stesso modello di nave desolforante che la Medoilgas/Rockhopper vuole installare nei mari d’Abruzzo, secondo la concessione Ombrina Mare.

Continua a leggere “Scoppia una nave di produzione idrocarburi è lo stesso modello da usare per Ombrina”

La ricercatrice D’Orsogna: “Non esiste un solo buono motivo per dire sì ad Ombrina”

Chieti. “Non si arrendono dunque i petrolieri, ma sappia la Medoilgas/Rockhopper che non ci arrendiamo neanche noi” così Maria Rita D’Orsogna, ricercatrice americana di origine abruzzese, interviene sull’ennesima udienza al Consiglio di Stato, che si svolge in queste ore, per discutere di Ombrina Mare, la concessione della Medoilgas/Rockhopper che prevede l’installazione di 4-6 pozzi di petrolio e di una nave-raffineria a soli 5.5 chilometri dalla costa dei trabocchi. Continua a leggere “La ricercatrice D’Orsogna: “Non esiste un solo buono motivo per dire sì ad Ombrina””

Ombrina mare 2. A breve il Consiglio di Stato deciderà su ricorso Rockhopper

Fossacesia (Ch). Solo 4 giorni per l’esito del ricorso della Rockhopper Italia spa presentato al Consiglio di Stato (a decidere sarà la V Sezione) dopo che il Tribunale amministrativo regionale Lazio respinse il ricorso dell’allora Medoil gas Italia spa contro l’ulteriore procedura istruttoria che il ministero dell’ambiente chiese per Ombrina Mare 2 volto all’estrazione di petrolio sulla costa dei Trabocchi. Continua a leggere “Ombrina mare 2. A breve il Consiglio di Stato deciderà su ricorso Rockhopper”