Tag: ristoranti

Guida Gambero Rosso 2019 é primo il ristorante Reale di Romito

Nella classifica dei migliori d’Italia della Guida ai ristoranti 2019 del Gambero Rosso si aggiudica il primo posto il Reale di Castel di Sangro (Aq) di Niko Romito, con 96 punti.

Aggiornamento

Continua a leggere “Guida Gambero Rosso 2019 é primo il ristorante Reale di Romito”

Awards 2018 Food and Travel Italia, in Sardegna l’Abruzzo trionfa con l’Alto Sangro

Hanno fatto man bassa di premi gli abruzzesi a Santa Margherita di Pile, in Sardegna, nella serata di gala degli Awards 2018 Food and Travel Italia. Parliamo della edizione italiana del magazine che, a livello internazionale, si occupa di enogastronomia, beverage, viaggi gourmet e turismo di alto profilo. I vincitori di quest’anno sono stati i più votati dai lettori sul sito Web della rivista. Continua a leggere “Awards 2018 Food and Travel Italia, in Sardegna l’Abruzzo trionfa con l’Alto Sangro”

Italica: rispetto del divieto di non sporcare i monumenti. Grasso incrostato sulla scalinata dell’Annunziata: chi paga?

Street food time per la prima volta a Sulmona, dal 6 all’8 luglio su corso Ovidio con migliaia di presenze di cui ringraziamo gli organizzatori. Il festival ha fatto però anche danni. Chi paga?” s’interroga Alberto Di Giandomenico, coordinatore di Italica, per l’unto sulle scale del complesso monumentale dell’Annunziata, incrostato dai primi di luglio.

Continua a leggere “Italica: rispetto del divieto di non sporcare i monumenti. Grasso incrostato sulla scalinata dell’Annunziata: chi paga?”

Isolati d’alta quota uniti nella protesta per le strade provinciali: ‘Aprite almeno ai veicoli a 4 ruote’

Pacentro (Aq). Se ne parla da tempo, ma gli amministratori rassicuravano sarebbe andato #tuttoaposto e invece? Arrivano i blocchi al posto delle tanto attese transenne e semafori per regolare il transito per molte arterie di montagna devastate. É tutto a posto per chi chiuse le strade da un’ufficio al calduccio in Provincia perché non conosce le difficoltà di doversi muovere e di contare sui collegamenti per le proprie attività ricettive, commerciali e artigianali già messe a dura prova da un decennio di crisi economica endemica. Completamente chiuse dalla Provincia dell’Aquila e stamane l’ennesimo corteo di protesta di un centinaio di persone si muove per chiedere ancora la messa in sicurezza di questi importanti collegamenti viari e di rendere fruibili i tratti d’alta quota almeno alle vetture, vietandoli solo alle 2 ruote. Basterà protestare?

Aggiornamento 1 e 2 Continua a leggere “Isolati d’alta quota uniti nella protesta per le strade provinciali: ‘Aprite almeno ai veicoli a 4 ruote’”