Tag: risposta

“Informate i migranti sul Codice della strada” così la Prefettura ai responsabili dell’accoglienza

I referenti delle strutture di accoglienza sono invitati dalla Prefettura dell’Aquila ad informare tutte le persone che ospitano sulle norme del Codice della strada che regolano la circolazione dei velocipedi. Questa è la prima risposta della Prefettura dell’Aquila ai gravi problemi di sicurezza stradale segnalati dall’avvocato Gianluca Lanciano. Continue reading ““Informate i migranti sul Codice della strada” così la Prefettura ai responsabili dell’accoglienza”

Legge Bimillenario caduta nel silenzio. Pezzopane: il Governo la renda esecutiva

Roma. La deputata del Partito democratico, Stefania Pezzopane, prima firmataria di una delle proposte di legge che portò alla approvazione della istituzione dell’anno Ovidiano, con relativi congrui finanziamenti, assieme al deputato Camillo D’Alessandro (Pd) ha presentato una interrogazione relativa all’attuazione della importante legge. Continue reading “Legge Bimillenario caduta nel silenzio. Pezzopane: il Governo la renda esecutiva”

Strage di Capaci. Palermo chiama Italia e L’Aquila Non Risponde. Coisp: ‘Muore solo chi dimentica’

L’Aquila. Palermo chiama Italia, ma L’Aquila non risponde, segnala il Coisp, sindacato di Polizia. Palermo chiama Italia è lo slogan simbolo del 25° anniversario della strage di Capaci dove persero la vita il magistrato Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e i poliziotti della scorta Vito Schifani, Antonio Montinaro e Rocco Di Cillo. A rispondere all’iniziativa sono state le città di Teramo e Pescara, il capoluogo di regione sarebbe rimasto in silenzio e così scrive il Coisp: “Muore solo chi dimentica”.

Continue reading “Strage di Capaci. Palermo chiama Italia e L’Aquila Non Risponde. Coisp: ‘Muore solo chi dimentica’”

Criticità amministrative. Compagnone: ‘Spostare l’attenzione e dire che va tutto bene non giova’

L’Aquila. Il presidente dell’ordine degli Architetti dell’Aquila, Edoardo Compagnone, interviene sulle dichiarazioni  dei consiglieri di maggioranza del Comune di Sulmona che in una nota sabato hanno denunciato una presunta strumentalizzazione politica di un ordine professionale. Il presidente  ribadisce che si tratta di aspetti fondamentali per la ripresa delle attività del territorio. 

Continue reading “Criticità amministrative. Compagnone: ‘Spostare l’attenzione e dire che va tutto bene non giova’”

Sprar richiedenti asilo: Di Giandomenico invita il sindaco Casini a rifiutare l’adesione

Sulmona (Aq). Tace ancora il sindaco, Annamaria Casini, sull’invito che 3 mesi fa il Prefetto, Giuseppe Linardi, le ha rivolto, come ad altri primi cittadini Peligni, per una manifestazione d’interesse alla Fase 2 dell’accoglienza dei richiedenti asilo e rifugiati, di supporto all’Associazione nazionale comuni italiani (Anci). Alberto Di Giandomenico, coordinatore del movimento Italica, interviene per chiedere a Casini una risposta che tarda ad arrivare e, nelle more, tiene sospesa gran parte della comunità.

Aggiornamento

Continue reading “Sprar richiedenti asilo: Di Giandomenico invita il sindaco Casini a rifiutare l’adesione”

Bretelle Toto. D’Alfonso risponde su Facebook all’ombra del pre-giudizio

Pre-giudizio, scrive il governatore d’Abruzzo, Luciano D’Alfonso, ma per evitare pregiudizi occorre trasparenza, chiarezza  e invece il progetto Toto, che dovrebbe adeguare e mettere in sicurezza le autostrade A 24 e A25 esiste e va avanti da 2 anni, a nostra insaputa. É normale che si possa pensare che c’è qualcosa da nascondere. Una manciata di minuti in meno di viaggio è qualcosa che effettivamente non avremmo saputo commentare se non fosse che per ridurre l’inquinamento delle automobili e dei tir, per una ventina di chilometri di autostrada risparmiati, dovremmo sacrificare montagne, viadotti ed aree protette. Senza contare le emissioni inquinanti dei mezzi che serviranno per l’impresa. Se non fosse stato per le ricerche degli attivisti che hanno scovato le carte non l’avremmo saputo almeno sino a fatto compiuto. La visita della principessa Astrid del Belgio, a Manoppello (Pe), il primo giugno viene ripresa e sparata in rete sul social Facebook proprio quando il presidente Luciano D’Alfonso fa il suo intervento. Quale migliore occasione per lasciare un commento sulle bretelle Toto, sul progetto che vede tra gli attori protagonisti la talpa Martina per bucherellare come formaggio svizzero le montagne abruzzesi, in aree protette, con viadotti autostradali da demolire e altri da costruire in aree con faglie o a rischio idrogeologico.

Aggiornamentotutto sul progetto Toto

Continue reading “Bretelle Toto. D’Alfonso risponde su Facebook all’ombra del pre-giudizio”

Discarica veleni Bussi. Il Ministero bacchetta La Gatta e risponde alle accuse del sindaco

Roma. Impossibile interrompere il capping della Solvay perché la bonifica richiede ancora tempo (oltre 2 anni e 2 mesi dall’aggiudicazione della gara per la bonifica, bando chiuso il 18 marzo scorso) ed evitare la diffusione della contaminazione, con misure di prevenzione e messa in sicurezza, è un obbligo anche del proprietario del sito pur se non responsabile dell’inquinamento. Gli allarmismi su una nuova discarica da riempire nella megadiscarica dei veleni di Bussi (Pe) vengono completamente spenti dal ministero dell’ambiente che sottolinea sulla discarica a servizio, idea abbandonata da tempo, che era d’accordo a realizzarla anche il Comune di Bussi e dunque il sindaco, Salvatore La Gatta, lo stesso che poi ancora se ne lamenta. La Gatta è stato bacchettato dal ministero dopo le accuse, scritte nella lettera del 7 marzo, contro i vertici.  Il ministero ha risposto al primo cittadino con una missiva precedente il decesso del commissario per la bonificaAdriano Goio. 

Continue reading “Discarica veleni Bussi. Il Ministero bacchetta La Gatta e risponde alle accuse del sindaco”

Salviamo l’Orso sulla pista forestale: ‘Il Pnalm dove vuole andare a parare?’

Villavallelonga (Aq). “L’ufficio di presidenza del Pnalm rilascia questo comunicato e onestamente pur conoscendo l’abilità dialettica di Antonio Carrara (presidente del Pnalm) non capiamo dove voglia andare a parare” replica l’associazione Salviamo l’Orso sul sostegno che l’Ente parco sta riservando, senza remore, al Comune montano per l’intervento sulla pista forestale dei Prati d’Agro da asfaltare completamente alla modica cifra di 500 mila euro e con il rischio di incidenti e investimenti della fauna selvatica sulla futura carreggiata di montagna. 

Continue reading “Salviamo l’Orso sulla pista forestale: ‘Il Pnalm dove vuole andare a parare?’”