Festival del cammino alla Riserva Lago di Penne con percorso e carta dei sentieri nuovi

È stato intitolato Festival del cammino percorsi sostenibili l’evento che per 2 giorni, facendo perno sulla Riserva naturale regionale e Oasi Wwf Lago di Penne, consentirà di parlare di turismo sostenibile, del varo di un nuovo sentiero e la presentazione della carta che i percorsi di quel territorio. Read more

Fretta al gusto di cemento per la Riserva Dannunziana. Wwf: ascoltate le associazioni ambientaliste

Il Piano di assetto naturalistico (Pan) della Riserva dannunziana, nella stesura proposta dal Comune di Pescara, non è assolutamente approvabile per il delegato Abruzzo del Wwf Italia Luciano Di Tizio che boccia, senza appello, il documento proposto dall’amministrazione municipale e apprezza la posizione di Fai, Italia nostra e Wwf Abruzzo. Read more

Convivere con l’Orso, venerdì incontro con il Wwf ad Anversa degli Abruzzi

Anversa degli Abruzzi (Aq). Convivere con l’Orso è il tema dell’incontro che si terrà venerdì, delle ore 18 presso l’Oasi Wwf riserva regionale Gole del Sagittario, organizzato dal Comune con Wwf e l’Istituto abruzzese aree protette per la gestione dell’Orso bruno marsicano, risorsa del nostro territorio e simbolo della regione verde dei parchi. Read more

Con mamma orsa si lavora sempre per la convivenza, ora più che mai

Dopo la segnalazione della presenza dell’orsa Peppina accompagnata dai suoi 3 cuccioli a Vallelarga di Pettorano sul Gizio ( Aq) il lavoro dei volontari delle associazioni Salviamo l’Orso, Dalla Parte dell’Orso e Wwf si concentra sul controllo e la manutenzione dei circa 100 recinti elettrificati consegnati ed installati nel territorio dal 2014 ad oggi.

Read more

Cassonetti per differenziata ad uso comune scomparsi nelle strade del comprensorio ridotto a discarica

Metamorfosi nel comprensorio e non si tratta solo d’inciviltà, ma di carenza di cassonetti ad uso comune che sono praticamente scomparsi e non vengono rimpiazzati da secchi e bidoni per la raccolta differenziata dei rifiuti in aree pubbliche. Tutto  beneficio di chi poi procederà alla bonifica dei siti, presi di mira da chi sporca e scarica le immondizie senza farsi beccare, per il momento.

Aggiornamento Read more

Spiagge e mare liberi dalla Plastica verso Torre del Cerrano

Nuovo appuntamento abruzzese del Wwf con la campagna Spiagge e mare Plastic free lanciata per salvare il mare e le coste dalla plastica.  Read more

Viadotti autostrada, installate le vasche per gli oli a beneficio delle Sorgenti del Pescara

Popoli (Pe). Incredibilmente sorpresi a vederle, prima non c’erano. Si tratta di vasche per la raccolta degli eventuali inquinanti dilavati dalle precipitazioni dal manto autostradale.

Aggiornamento

Read more

Una riserva naturale del Lago di Bomba per scongiurare altri progetti impattanti

Il lago di Bomba potrebbe diventare area protetta, è la proposta per i 10 consigli comunali dei territori prossimi al lago. Tutto per arrivare alla istituzione di una riserva regionale per la tutela ambientale di una delle località più interessanti dal punto di vista della biodiversità in Abruzzo. Read more

Pista pedonale Marina di Vasto e Tavolo verde sono risultati da mantenere

Vasto (Ch). Il 5 settembre al Tavolo verde per le riserve Marina di Vasto e Punta Aderci le associazioni ambientaliste si sono rese disponibili a garantire la supervisione dei lavori della pista pedonale Marina di Vasto in collaborazione con l’Istituto Abruzzese per le aree protette (Iaap) dopo un fermo di 10 anni.

Read more

Lupi ibridi: scenari inquietanti per il futuro e la tutela della ‘specie protetta’

Il timore è che diventi una giustificazione per abbatterli e così per aprire la caccia al lupo con la scusa dell’ibrido e senza distinzioni sparare sul mucchio. Anche perché è difficile distinguere certi lupi ibridi , ma sicuramente qualche cacciatore con smanie da bracconiere si convincerà di poterli discriminare, per interesse. Vero è che a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina e le avvisaglie sugli ultimi tentativi di ridimensionare i pochi branchi di lupo appenninico non rassicurano, così il Piano di conservazione dell’animale. La prospettiva di riaprire la caccia ai predatori non è poi tanto remota anche se da subito Lazio e Puglia e poi Abruzzo, Friuli, Veneto, Piemonte, Liguria e Campania si sono dette contrarie. Il fatto che vengano ospitati in una riserva naturale non rassicura del tutto sullo status di specie protetta Read more

Uccisione Orso: grave danno ai Pettoranesi e al Comune che continua a tacere

I volontari delle associazioni che montano i recinti elettrificati per i pollai Report-age.com 2018
Volontari  per recinti elettrici

Pettorano sul Gizio (Aq). Le associazioni Salviamo l’Orso (Slo), Dalla parte dell’Orso e la Società italiana per la storia della fauna Giuseppe Altobelli, intervengono sulla sentenza di assoluzione, perché il fatto non costituisce reato, di Antonio Centofanti, operaio Anas 61enne anni che armato di fucile, nella notte tra l’11 e il 12 settembre 2014, colpì l’orso dinanzi al suo pollaio perché scivolando, è la ricostruzione fatta dal’uomo accettata dal giudice, partirono i colpi che attinsero il plantigrado.

Aggiornamento Read more

Cemetificio a Punta Penne: task force Arta per valutare potenziali interferenze sull’Ambiente

Vasto (Ch). Sul cementificio a freddo da realizzare a Punta Penne, a pochi passi dalla Riserva naturale regionale di Punta Aderci, il direttore generale dell’Agenzia regionale tutela ambientale, Francesco Chiavaroli ha costituito un gruppo di lavoro multidisciplinare sollecitato da cittadini, associazioni, amministratori comunali e regionali per esprimersi.

Read more

Domenica in marcia contro il cementificio a Punta Aderci

Vasto (Ch). Anche Legambiente e Wwf saranno presenti domenica alla marcia, in programma dalle ore 10, contro il cementificio a Punta Aderci, insieme alle altre associazioni e ai comitati, agli operatori turistici e ai cittadini. 

Read more

Processo per l’Orso ammazzato, giovedì i testimoni della difesa

Sulmona (Aq).

Nuova udienza giovedì del procedimento penale in corso davanti al tribunale di Sulmona a carico del 64enne di Pettorano sul Gizio accusato di aver sparato a settembre 2014 a un orso bruno marsicano causandone la morte. Il Wwf è parte civile in questo processo.

Finora ci sono state 2 udienze istruttorie il 14 novembre scorso sono stati ascoltati 3 testimoni citati dall’accusa: due carabinieri forestali e la figlia dell’imputato. Il 12 dicembre poi sono stati sentiti Rosario Fico, responsabile del Centro di medicina veterinaria forense di Grosseto, che ha riferito gli editi dell’autopsia effettuata sul corpo dell’orso e il perito balistico, Paride Minervini, consulente per il Wwf e la Lav che ha portato ulteriori elementi all’attenzione del giudice. Nell’udienza del 25 gennaio saranno ascoltati i testimoni della difesa. Si dovrebbe passare quindi alla discussione, nella quale l’avvocato dell’associazione del panda, Michele Pezone, illustrerà in dettaglio la posizione del Wwf chiarendone il punto di vista su questa vicenda. Nella stessa giornata potrebbe essere pronunciata pure la sentenza. Non è tuttavia da escludere che ci sia bisogno, per completare il processo, di una ulteriore udienza.”Come abbiamo già avuto modo di dichiarare in altre occasioni siamo certamente soddisfatti della gestione rapida della vicenda giudiziaria, visto che si arriverà alla sentenza a pochi mesi dalla data di apertura del processo, e restiamo saldi nel convincimento che verrà fatta giustizia”

commenta Pezone

.

L’orso marsicano (Ursus arctos marsicanus Altobello, 1921) è una sottospecie unica al mondo e preziosissima per la biodiversità, che sopravvive con appena una cinquantina di individui concentrati prevalentemente in Abruzzo (in piccola parte in Lazio, Molise e Marche). Un numero molto basso che porta la sottospecie sull’orlo dell’estinzione e rende necessarie e indispensabili eccezionali misure di protezione. In casi estremi, come quello in esame, anche a livello giudiziario.

mariatrozzi77@gmail.com