Tag: rimboschimento

Morto Guido Conti, il corpo sulla Morronese. Suicidio, s’indaga sulle ragioni

Pacentro (Aq) Aggiornato al 19.11.2017. Lo cercavano dal primo pomeriggio. È stato trovato ieri prima delle ore 21. Parcheggiata a pochi metri dal corpo l’auto della figlia, una Smart, appena prima di superare i blocchi di sbarramento sulla Morronese, stranamente aperti, eppure la strada è chiusa da 2 anni. Tutti però in parte l’attraversano per arrivare a Pacentro, nell’aquilano, alle porte del Parco nazionale della Maiella. Si sarebbe seduto per spararsi forse perché ha pensato che cadendo avrebbe assunto una posizione scomposta. Un fazzoletto sulla tempi

Aggiornamento 1  e 2

Continua a leggere “Morto Guido Conti, il corpo sulla Morronese. Suicidio, s’indaga sulle ragioni”

Conti sugli Incendi Morrone: se c’è Vita c’è Speranza

Sulmona (Aq). Finché c’è vita c’è speranza e la vita nel bosco bruciato non manca e potrà rinascere proprio grazie al Pino nero che a decenni di distanza dai rimboschimenti delle montagne incendiate è riuscito a formare strati e strati di terreno. Il fuoco? nessuna paura. Non tutto il male vien per nuocere e a detta dell’esperto le fiamme si sono sostituite alle necessarie opere dell’uomo.

Aggiornamento 1 e 2

Continua a leggere “Conti sugli Incendi Morrone: se c’è Vita c’è Speranza”

Vi presento monte Morrone senza i pini piantati negli anni Cinquanta

Pacentro (Aq). Un tempo non proprio lontano il monte Morrone, circa 2 mila ettari sono andati in fumo per un vasto incendio lo scorso agosto, non aveva alberi di pini sui suoi crinali, ma poche piante del posto: ginepro, roverella e qualche latifoglia. Nella immagine inedita che proponiamo, del rimboschimento di pini messo in atto negli anni Cinquanta sul costone pacentrano non c’era ancora traccia. 

Continua a leggere “Vi presento monte Morrone senza i pini piantati negli anni Cinquanta”

Singolari Piste Tagliafuoco realizzate su monte Morrone, oggi sopralluogo

Popoli (Pe). Si indaga sulle piste tagliafuoco, il Comandante del Reparto Carabinieri Parco Majella, tenente colonnello Clara D’Arcangelo, ha effettuato stamane un sopralluogo su una pista del monte Morrone con i militari della Stazione Carabinieri del Parco di Popoli (Pe) dopo l’esposto di 4 temerarie associazioni che chiedono il rispetto della legge: Appennino ecosistema, Salviamo L’Orso (Slo), Lega italiana protezione uccelli (Lipu) e Altura (Assoziazione per la tutela degli uccelli rapaci e dei loro ambienti) (Consulta qui su stesso argomento art. 11 settembre 2017).

Continua a leggere “Singolari Piste Tagliafuoco realizzate su monte Morrone, oggi sopralluogo”

Retro front sui rimboschimenti, per ora, cambio di marcia della Regione. Soddisfatte WWF, Legambiente, Italia nostra e Marevivo

Pescara. Dopo l’incontro di ieri tra presidente e assessori regionali, sindaci e funzionari della Regione sulla situazione post-incendi (al quale è stato giustamente invitato all’ultima ora anche il Parco della Majella) WWF, Legambiente, Italia Nostra e Marevivo prendono atto con soddisfazione che il buon senso e la ferma volontà dei territori hanno prevalso e che è stata abbandonata la sbagliatissima linea del rimboschimento subito incautamente annunciata con prematura enfasi a roghi in corso.

Continua a leggere “Retro front sui rimboschimenti, per ora, cambio di marcia della Regione. Soddisfatte WWF, Legambiente, Italia nostra e Marevivo”

Incendi. Marcozzi (M5S): Bloccare rimboschimento. Atti contrari alla legge saranno denunciati

Il M5S torna di nuovo sulla questione dei rimboschimenti post-incendio promossi dal Presidente della Regione, Luciano D’Alfonso. A farlo in una dura nota è il Consigliere M5S, Sara Marcozzi alla vigilia della riunione tecnica che si terrà domani a Pescara convocata mentre ancora divampavano le fiamme sul Morrone e  finalizzata a valutare la possibilità di chiedere una deroga al divieto, previsto dalla legge, di rimboschimento immediato delle aree devastate dal fuoco.

Aggiornamento

Continua a leggere “Incendi. Marcozzi (M5S): Bloccare rimboschimento. Atti contrari alla legge saranno denunciati”

Dopo gli incendi. WWF: Rimboschimenti da Evitare per il Morrone

A pochi giorni dal’incontro del presidente Luciano D’Alfonso per valutare la possibile deroga al divieto, previsto dalla legge, di rimboschimento il WWF ribadisce la propria posizione: rappresenterebbe un gravissimo errore, da ogni punto di vista. 

Aggiornamento 

Continua a leggere “Dopo gli incendi. WWF: Rimboschimenti da Evitare per il Morrone”

Come funghi le Piste Tagliafuoco: spianate troppe strade sul Morrone, fuoco spento, brucia la speculazione

In tutto 10 i comunicati del Com, l’ultimo annuncia un’ora fa: l’incendio sul Morrone è spento. Dieci, cento, mille tagliafuoco ancora da costruire? Più di quello che si possa immaginare. Sino a ieri era in fase di realizzazione un’altra pista per fermare un incendio già domato da giorni. Spianano la strada alla deforestazione? Ecco un altro grosso affare del dopo incendio di cui approfittare, stile post terremoto. Per la gente per bene è da evitare, ma soprattutto è un grande rischio per il monte Morrone. Indifeso da ogni attacco, ieri abbiamo percorso una costola dell’altura ed è apparsa un’altra pista tagliafuoco. É la quarta visibile e accessibile realizzata sulla montagna Sacra. Questo è, da quando è partita la moda delle ‘tagliafuoco’ che dovrebbero fermare gli incendi. Più la spesa che l’impresa per rallentare le fiamme! Unica benedizione per un incendio tanto grande è la pioggia, nemmeno i Canadair, dicono i Direttori delle operazioni di spegnimento (Dos). Il fuoco dal bollettino Com è spento e stamane è rimasto appena un pennacchio dell’incendio che per 15 giorni ha abbrustolito monte Morrone. Allora, perché sino a ieri si spianava una strada?

Aggiornamento 1  e 2

Continua a leggere “Come funghi le Piste Tagliafuoco: spianate troppe strade sul Morrone, fuoco spento, brucia la speculazione”

Verde speranza per il Morrone: ecco quando

Popoli (Pe). Dalla Riserva naturale regionale Sorgenti del Pescara osserviamo 2 aree dove la Natura ha fatto il suo corso spontaneamente, si tratta di luoghi che oltre una decina di anni fa sono stati colpiti dalle fiamme appiccate da qualcuno che ha fatto davvero danni in questo paradiso terrestre.

Aggiornamento

Copertina Maria Trozzi 

Continua a leggere “Verde speranza per il Morrone: ecco quando”

Morrone, ma quale rimboschimento! La 353/2000 lo vieta per 5 anni dall’incendio

Punto del primo focolaio sopralluogo con camionetta Vdf ore 18.34 25 agosto 2017 Foto Maria Trozzi Report-age.com 2017
Punto primi focolai, sopralluogo camionetta Vdf ore 18.34 del 25.8.17 Foto Trozzi

Invece di suggerire e sollecitare il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, a dichiarare lo Stato di calamità per il suo territorio e a preparare un primo elenco delle particelle di terreno arrostite, da inserire poi nella lista indicata dalla Legge 353/2o00 per rendere operativi i vincoli volti ad evitare operazioni speculative sull’area bruciata e contro chi progetta incendi, il presidente della Regione Luciano D’Alfonso fa una previsione singolarissima per monte Morrone che da 6 giorni infiamma e prima o poi gli alberi finiranno. Le dichiarazioni del governatore, rilasciate ieri, seguono le dichiarazioni del presidente del Parco Maiella, Franco Iezzi che parla di droni antincendio. Anche sulla pagina di un social media Un albero per il Morrone campeggiano ‘droni pianta alberi’ e ancora le dichiarazioni dell’assessore regionale alle aree interne, Andrea Gerosolimo, sul rimboschimento del monte fatto arrosto.

Aggiornamento

Continua a leggere “Morrone, ma quale rimboschimento! La 353/2000 lo vieta per 5 anni dall’incendio”