Tag: ricerca

Radio Frequenze e 5G: leggere attentamente le avvertenze (ma dove?)

Onde millimetriche che ci attraverseranno, da capo a piedi, tutto il giorno e per tutte le ore per consentirci di mettere in moto un’auto, un motorino, una bicicletta elettrica con uno sguardo. Per accendere una luce o per un frigorifero, per attivare una lavastoviglie con comando vocale, per aprire una porta e le cassette della posta, per l’acqua in giardino e a casa, per lavare i panni e stirarli. Vogliamo tutto e a che prezzo? Un futuro di antenne, dicono che ne saremo sommersi sino alla cima dei capelli con la tecnologia di quinta generazione (5G). Avvertenze? Ancora nessuna in via ufficiale, chi dovrebbe vigilare su un eccesso di radiofrequenze, per intensità e magari anche per quantità, spesso non ha nemmeno personale e attrezzature disponibili.

Aggiornamento

Continua a leggere “Radio Frequenze e 5G: leggere attentamente le avvertenze (ma dove?)”

Petroceltic rinuncia ad altri permessi di ricerca

La compagnia petrolifera irlandese Petroceltic è davvero intenzionata a rinunciare ad altri 3 permessi di ricerca e un’istanza di permesso di ricerca di idrocarburi nel mar Adriatico, a largo dell’Abruzzo. Da anni la società dublinese non sembra navigare in buone acque in aggiunta al prezzo basso del petrolio che non invita alla ricerca di nuovi giacimenti. Continua a leggere “Petroceltic rinuncia ad altri permessi di ricerca”

La protezione dei valori ecologici di Petriccione. La Verità sulla Nascita del Parco d’Abruzzo

Poche pagine corpose, ma scorrevoli che se si ha tempo è meglio leggere tutte d’un fiato. Anche perché a riscoprire certe vecchie intenzioni, sotto certe grandi intuizioni, il pericolo è di disinnamorarsi dei parchi se ci si ferma alle prime 10 pagine. Una sorta di repulsione che può essere superata solo affrontando l’interessante seguito dell’elaborato (La protezione dei valori ecologici in Italia, di Bruno Petriccione edito Università degli studi di Camerino, museo aree protette Mario Incisa della Rocchetta, 46 pagine esclusa bibliografia e indice, 12 euro).

Continua a leggere “La protezione dei valori ecologici di Petriccione. La Verità sulla Nascita del Parco d’Abruzzo”

Negazionisti del Clima a convegno nell’università D’Annunzio, critico il Wwf Abruzzo

Chieti. Mercoledì al Campus dell’università Gabriele d’Annunzio si terrà la presentazione del libro Clima: basta catastrofismi. Riflessioni scientifiche su passato e futuro. Per il Wwf l’ateneo abruzzese offre così ospitalità ai negazionisti del clima con tanto di saluti iniziali da parte del Magnifico Rettore e senza contraddittorio. Continua a leggere “Negazionisti del Clima a convegno nell’università D’Annunzio, critico il Wwf Abruzzo”

Fossile. Pronti al blocco del rilascio di 36 titoli. L’Emendamento Non Basta!

Pronto l’emendamento al Decreto semplificazione in cui si afferma che le attività upstream  – ossia i processi operativi da cui ha origine l’attività di produzione di gas naturale, olio combustibile e petrolio – non rivestono carattere strategico e di pubblica utilità, urgenza e indifferibilità per l’eventuale strategia di decarbonizzazione e sostituzione di petrolio e derivati per avviare, si spera, un concreto utilizzo delle fonti rinnovabili. Continua a leggere “Fossile. Pronti al blocco del rilascio di 36 titoli. L’Emendamento Non Basta!”

La Mappa della Bontà di Admo con Panettoni e Punti informativi nelle aree interne

Pronta la mappa della bontà dell’associazione donatori midollo osseo (Admo), la sezione di Sulmona ha indicato i luoghi che in molte città del Centro Abruzzo accoglieranno gli stand della solidarietà Admo. Sempre nei punti informati, ospitati in diversi comuni delle aree interne, con un contributo volontario si potrà ricevere un gustoso panettone dell’Admo.  Continua a leggere “La Mappa della Bontà di Admo con Panettoni e Punti informativi nelle aree interne”

Rapina con pestaggio, preso anche il quinto bandito

Lanciano (Ch). Prima delle ore 21 in contrada Sant’Onofrio si diffonde la notizia della cattura del quinto uomo della banda, ricercato dal pomeriggio anche con l’ausilio di un elicottero della polizia. Avrebbe guidato l’auto in cui viaggiavano i criminali che hanno preso parte alla rapina nella villa dei coniugi Martelli, pestati a sangue da criminali senza scrupoli domenica scorsa.

Continua a leggere “Rapina con pestaggio, preso anche il quinto bandito”

3 milioni di spari nel mare di S.Maria di Leuca. D’Orsogna lancia l’allarme

L’esplorazione sismica […] può comunque determinare un impatto negativo sulla comunità ittica e le altre specie alieutiche, è scritto nella Valutazione d’impatto ambientale per la Edison 3D e la Petroceltic, sul progetto di ricerca, per mezzo di airgun, che interesserà 300 km² di mare a Santa Maria di Leuca, in Puglia. Dunque è chiaro che l’air gun può nuocere alla fauna ittica e nel suo blog la ricercatrice Maria Rita D’Orsogna, fisico e docente universitario della California State university at Northridge, affronta la questione, calcoli alla mano, del progetto che tradotto significa: 3 milioni di spari nel mare, 24 ore su 24 (H24), con 33 airgun e altri di riserva. Un trambusto di queste dimensioni lascerà sicuramente un segno indelebile fuori e dentro i fondali marini.

Aggiornamento

Continua a leggere “3 milioni di spari nel mare di S.Maria di Leuca. D’Orsogna lancia l’allarme”

Ok all’Air Gun in Adriatico prima di stendere il tappeto rosso alle trivelle

Dalle coste Romagnole alla Puglia si spalancano i cancelli del mare per la ricerca di fonti fossili, in acqua, con la pratica dell’air gun, considerata dannosa soprattutto per i cetacei perché disorienterebbe questi grandi mammiferi che vivono in acqua. I sospetti però restano tali e siamo di nuovo ad un passo dal tappeto rosso che si srotolerà per altre trivelle in mare.  Continua a leggere “Ok all’Air Gun in Adriatico prima di stendere il tappeto rosso alle trivelle”

Prezza e Malmozzetto tra Progetto Europeo, collaborazione dei Licei e investimenti d’attrarre

Sulmona (Aq). Persino un’approfondita ricerca nell’Archivio segreto del Vaticano per ricostruire i fatti del tempo e ridare luce ad una storia quasi dimenticata. Così, con una convenzione che non ha eguali la vicenda del Malmozzetto coinvolge i licei cittadini, non solo, per la rievocazione storica si punta a progetti di respiro europeo e l’avventura della rappresentazione coinvolge insegnanti e studenti anche con un concorso promosso dal Comune di Prezza, è tanto l’impegno per far crescere la rievocazione storica.

Continua a leggere “Prezza e Malmozzetto tra Progetto Europeo, collaborazione dei Licei e investimenti d’attrarre”

Stallo per l’acquifero, l’Osservatorio H20 annuncia un’assemblea

Teramo. Cosa porterà il nuovo anno all’acqua del Gran Sasso? Alcuni ambientalisti abruzzesi non sanno darsi ancora una risposta e per loro la situazione è di stallo per la messa in sicurezza dell’acquifero, almeno così riferisce l’Osservatorio indipendente sull’acqua del Gran Sasso che convoca un’assemblea sabato 13 gennaio nel capoluogo della val Vibrata alle ore 16.30 nel circolo Arci officine indipendenti in via Vezzola 7/9. 

SOxS Gran Sasso Vignetta Ultimafrontiera.net  

Continua a leggere “Stallo per l’acquifero, l’Osservatorio H20 annuncia un’assemblea”

Science by Night. Liceali affascinati da Gnom, Piccolo Robot Esploratore dei Fondali Marini

Pescara. Science by Night con i Carabinieri del Nucleo subacqueo che per il terzo anno consecutivo hanno partecipato all’iniziativa del Liceo scientifico Galileo Galilei. 

Continua a leggere “Science by Night. Liceali affascinati da Gnom, Piccolo Robot Esploratore dei Fondali Marini”

‘Alcuna volontà di contrapporsi a Ricerca scientifica’ l’Osservatorio torna a chiedere sicurezza dell’acquifero del Gran Sasso

Sull’esperimento Sox, l’Osservatorio indipendente sull’acqua del Gran Sasso ribadisce che non vi è alcuna volontà di contrapporsi alla ricerca scientifica, ma richiede, così come da 15 anni chiedono le associazioni ambientaliste, di garantire la sicurezza di un acquifero che rifornisce oltre la metà degli abruzzesi. 

Continua a leggere “‘Alcuna volontà di contrapporsi a Ricerca scientifica’ l’Osservatorio torna a chiedere sicurezza dell’acquifero del Gran Sasso”