Tag: reati

Reati in calo nel 2018 in Abruzzo e Molise, i dati dell’Arma

Meno 4,2% nel 2018 per i reati in Abruzzo rispetto al 2017, segno meno per rapine (-9,5%), furti (-10,1%) e in netto calo sono anche le truffe agli anziani (-7,1%). Arrestate e denunciate 7 mila 644 persone, con un aumento del 2,1% degli arresti lo scorso anno. Continue reading “Reati in calo nel 2018 in Abruzzo e Molise, i dati dell’Arma”

Sentenza Bussi, con le motivazioni si farebbero passi avanti per la tutela ambientale

Meno di 50 pagine per le motivazioni della sentenza Bussi che secondo l’avvocato di Stato, Cristina Gerardis, farebbero fare un passo avanti. Nella pronuncia della IV sezione penale della suprema corte sarebbe confermata un’estensione dell’applicazione dei reati di disastro ambientale e avvelenamento ad altre ipotesi: l’inquinamento delle acque sotterranee per l’avvelenamento e anche per il disastro ambientale si configurerebbe il delitto nel caso di mancanza di azione, di condotta omissiva o che sminuisce la gravità dei fatti per non allarmare o ancora che falsa i dati allo scopo di non far sapere e tenere sotto silenzio.

Aggiornamento

Continue reading “Sentenza Bussi, con le motivazioni si farebbero passi avanti per la tutela ambientale”

Stupro Pescara. Pettinari: situazione di degrado che fa sentire autorizzato chi delinque a compiere abusi

Pescara va dotata di impianti di video sorveglianza pubblici capillari e funzionanti, d’illuminazione adeguata e ronde di polizia costanti, soprattutto nel quadrilatero della stazione, di questo c’è bisogno nel capoluogo adriatico e a chiederlo sono in molti. Continue reading “Stupro Pescara. Pettinari: situazione di degrado che fa sentire autorizzato chi delinque a compiere abusi”

Reati ambientali, procedimenti triplicati dall’entrata in vigore del Testo unico

Aumentano i procedimenti sui reati ambientali presso le Procure passati da 4 mila 774 del 2007 (Testo unico dell’ambiente varato nel 2006) ai 12 mila 953 del 2014. Nel 2016 sono scesi a 10 mila 320.

Continue reading “Reati ambientali, procedimenti triplicati dall’entrata in vigore del Testo unico”

Nel week end la Polizia arresta 2 pregiudicati a Sulmona

Sulmona (Aq). La scorsa fine settimana la Polizia  di Sulmona ha eseguito 2 arresti in esecuzione di 2 misure applicative della detenzione domiciliare. Venerdì sono scattate le manette per M. S. G. 59enne di Sulmona finito ai domiciliari dovendo espiare la pena residua di 10 mesi di reclusione per i reati di truffa e furto aggravato. Sabato gli agenti hanno rintracciato M. D. R. 54 anni di Sulmona in arresto in esecuzione di altra misura restrittiva della detenzione domiciliare, dovendo espiare la pena residua di 2 anni e 10 mesi di reclusione perchè condannato per lesioni personali aggravate, furto aggravato e spaccio di stupefacenti.

Processo discarica Montedison a Bussi. Sciopero dei difensori, ma prescrizione sospesa

Roma. Lo avevamo anticipato ieri cercando di scongiurare lo sciopero degli avvocati, ma è stato inutile. L’udienza è stata rinviata per l’astensione della categoria in protesta, ma non scatterà per questo la prescrizione dei reati, meno di un mese, per i quali sono stati condannati i 19 imputati del processo sulla mega discarica Montedison a Bussi sul Tirino.  Continue reading “Processo discarica Montedison a Bussi. Sciopero dei difensori, ma prescrizione sospesa”

Intelligence per crimini ambientali, Bernini (M5S) interroga su istituzione della sezione e su chi ne fosse a capo

Massimo Bernini

Servizi segreti per crimini ambientali, l’incognita arriva proprio dopo una delle settimane più tristi e delicate per gli ex forestali. Della effettiva istituzione della sezione crimini ambientali nell’intelligence il Movimento 5 stelle domanda chiarimenti alla presidenza del consiglio dei ministri, ai ministri dell’interno e della difesa, l’onorevole Massimiliano Bernini. Primo firmatario dell’interrogazione a risposta scritta (n. 4/18274) appena presentata è il deputato Massimo Bernini, lo sostengono nell’atto parlamentare altri 5 parlamentari. Bernini, Patrizia Terzoni, Tatiana Basilio, Emauele Cozzolino e Alberto Zolezzi chiedono anche di sapere se a capo della stessa sezione fosse stato designato l’ex Capo del Corpo forestale dello Stato, Cesare Patrone. Continue reading “Intelligence per crimini ambientali, Bernini (M5S) interroga su istituzione della sezione e su chi ne fosse a capo”

Forestale: controlli a tappeto in provincia di Chieti. Gravi carenze su scarichi e depuratori

Chieti. Scarichi e depuratori privi di autorizzazione, mal funzionanti e, in alcuni casi, con sostanze pericolose oltre i limiti nei reflui, a monitorane la situazione in provincia di Chieti, con 324 controlli, è il Corpo forestale dello Stato. Sono 16 i reati riscontrati dagli agenti, 6 i sequestri e 41 le sanzioni amministrative elevate quest’anno.

Continue reading “Forestale: controlli a tappeto in provincia di Chieti. Gravi carenze su scarichi e depuratori”

Meno furti ma più reati informatici e truffe nel 2015. I dati della Polizia a Sulmona

Sulmona (Aq). Diminuiscono i furti aumentano i reati informatici e soprattutto le truffe agli anziani. Sono questi i dati più importanti sui reati commessi nel 2015 a Sulmona e sulle operazioni di polizia svolte l’anno scorso dal Commissariato di via Sallustio guidato dal Vice Questore aggiunto Francesca La Chioma. Tra le più importanti operazioni dello scorso anno, un fatto ha rotto l’incanto di isola felice per la conca Peligna,  l’arresto del boss Francesco Mallardo, in libertà  vigilata e residente a Sulmona, che ha continuato a gestire il suo clan camorristico dalla citta Peligna, estendendo i suoi affari in Marsica e in valle. Dalle indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli in collaborazione con la polizia di Sulmona e L’Aquila, sarebbe emerso che Mallardo, ai domiciliari per motivi di salute, aveva ripreso le redini del clan dando precise indicazioni agli affiliati anche da questo territorio.

Continue reading “Meno furti ma più reati informatici e truffe nel 2015. I dati della Polizia a Sulmona”

Stop all’air gun, approvati gli emendamenti. Razzi meglio del Piddì

Da Ortona Live, foto Pasquale Tortella
Da Ortona Live, foto Pasquale Tortella

Abruzzo. “Mi sembra una buona notizia” commenta così Maurizio Acerbo, già parlamentare abruzzese nelle fila della Rifondazione comunista, l’approvazione al Senato di 2 emendamenti che vietano l’utilizzo della tecnica dell’air gun e altri metodi di ricerca esplosiva in mare fissando pene da 1 a 3 anni per chi le pratica. Sono in corso le votazioni sul disegno di legge sugli ecoreati, già approvato in prima lettura dalla Camera, il via libera a questi due emendamenti risolleva gli ambientalisti abruzzesi sempre più convinti che lo spiaggiamento dei 7 cetacei avvenuto il 12 settembre sulla spiaggia di Punta Penna, in provincia di Chieti, sia legato proprio a questa tecnica di esplorazione dei fondali marini per l’individuazione di giacimenti di petrolio.

Aggiornamento: 05.05.2015 Airgun cancellato dalla lista degli ecoreati

Continue reading “Stop all’air gun, approvati gli emendamenti. Razzi meglio del Piddì”