Le proposte del Comitato Jamm’mò per il diritto alla Salute e al Punto nascita di Sulmona

Il Comitato civico Jamm’mò chiede l’applicazione dei Livelli essenziali di assistenza (Lea) e il rispetto del diritto di nascita a Sulmona con giusto equilibrio fra sostenibilità dei servizi erogati e qualità dell’assistenza fornita. Read more

Prove tecniche di Coesione per un Ospedale di Primo livello, ma a Sulmona si chiede Qualità

L’ospedale di Sulmona (Aq) deve tornare ad essere una struttura sanitaria di qualità se vuole risalire la china come punto di riferimento delle aree interne, altrimenti sarà sempre peggio. É questo un passaggio sottinteso alla delibera approvata all’unanimità dal consiglio comunale ovidiano. Amministratori e parlamentari abruzzesi, inclusa l’Azienda sanitaria locale, sono chiamati ad attivarsi per il Punto nascita Peligno, attraverso deroga e modifica al decreto Lorenzin, (70/2015), con la necessaria promozione dell’ospedale di viale Mazzini a struttura sanitaria di primo livello. E, c’è sempre un ma, la condizione è che si faccia rete puntando alla qualità dei servizi sanitari locali. Solo così sarà superabile ogni divisione.

Read more

Nasce il Comitato Jamm’ mo per restituire al Centro Abruzzo un ruolo di Primo Piano

Nasce il comitato civico Jamm’ mo, il suo presidente Giuseppe Massaro annuncia battaglia per le numerose vertenze del Centro Abruzzo: “Siamo aperti a tutte le forze che vorranno collaborare alla realizzazione del programma”. Obiettivo del gruppo è riportare il comprensorio Peligno- Sangrino a giocare un ruolo di primo piano nel panorama regionale, così per Sulmona (Aq). Stiamo raccogliendo le migliori professionalità e la partecipazione di tanti cittadini per costituire un ampio fronte civico ed impedire la morte di questo territorio”.  Read more

Quei ‘sembra’ del Comitato Nascite che cancellano il futuro delle Aree Interne e di Sulmona

Sulla chiusura del Punto nascite di Sulmona (Aq) la risposta della senatrice Gabriella Di Girolamo (M5s), in una nota diffusa dal Tg3 regione, delle ore 14, fa intendere che il diniego della deroga per il Comitato percorso nascite nazionale (Cpn) sia legato al fatto che .. la Regione non ha pensato alle risorse, manca il personale in vari reparti e mancano gli investimenti. Questa è una delle tante e assurde motivazioni alla chiusura del Punto nascita espressa dal Comitato percorso nascite nazionale.

Aggiornamento

Read more

Un Albero per ogni Nato? Non è un’idea di Casini ma un Obbligo di Legge

Un albero per ogni nato del 2018, è un obbligo di legge l’idea affatto originale partorita dal Comune di Sulmona il 25 ottobre, per reagire con forza alla negata deroga, del ministero, alla chiusura Punto nascita dell’ospedale di viale Mazzini.

Read more

Nuovo ospedale: una scatola vuota. Punto nascita, ecco la risposta del ministero alla deroga sulla chiusura

Situazioni sospese al filo di una ragnatela per l’ospedale di Sulmona e, come da profezia, il primo edificio sanitario antisismico della regione sarà una scatola vuota non solo per il Punto nascita, ma perché svilito a presidio di base e con estrema facilità ridotto ai minimi termini per personale e servizi. Chi avrà il coraggio, a gennaio, di partecipare alla inaugurazione della cattedrale nel deserto? Read more

Febbo: Non vi è traccia del Punto nascita di Sulmona nel documento ministeriale

Ha parlato di miglioramento dei livelli di assistenza e del giudizio positivo espresso da Moody’s sul bilancio regionale l’assessore regionale alla programmazione sanitaria, Silvio Paolucci, e a smentire le sue dichiarazioni è Mauro Febbo, consigliere regionale (FI). Read more

Dopo una lunga e dura battaglia, salvo il Punto nascita di Sulmona

Sulmona (Aq). É necessario aspettare l’ufficializzazione del ministero per il Punto nascita di Sulmona che può dirsi salvo. Le anticipazioni dell’assessore regionale alle politiche sanitarie Silvio Paolucci lasciano ben sperare. “Per la città e per il vasto territorio del Centro Abruzzo si tratta di una bella notizie e finalmente dopo anni di ritardi, inadempienze, mortificazioni possiamo incassare un bel risultato che lascia ben sperare per il futuro” interviene in una nota il Pd circolo locale che esprime soddisfazione per questo risultato e ringrazia Paolucci e tutti coloro che si sono battuti in città e sul territorio in difesa di questo presidio di straordinaria importanza a dimostrazione che quando la città riesce lotta nel segno dell’unità e con il cuore i risultati, prima o poi, arrivano.

Foto di copertina Maria Trozzi

.

Sulmona Primo Nato del 2018 Giancarlo Di Cesare

Punto nascita a rischio a Sulmona (Aq)foto Maria Trozzi

Sulmona (Aq). Niente nascite il primo giorno dell’anno in valle Peligna, si è dovuto attendere oggi per aprire le danze o meglio la lista dei nuovi nati. Il primo del 2018 è un maschietto ed è venuto alla luce nel primo pomeriggio, da poche ore. Un neonato da record anche per il peso, ben 3,8 kg di bontà, tenerezza e amore. Mamma Delia e papà Gabriele hanno potuto salutare il loro piccolo alle ore 14, in punto. Si chiama Giancarlo Di Cesare ed è un portento, sembra aver ripreso dal nonno non solo il nome, ma anche la grinta e la vitalità. Comincia dunque il conto del nuovo anno e delle nascite nel Punto nascita di viale Mazzini, per salvare il presidio alla città. L’anno scorso ci siamo fermati a 259, pochi per raggiungere la salvezza: 500 parti. Allarme ingiustificato poi quello diffuso negli ultimi giorni sulla imminente chiusura del presidio neonatale. Dalla Asl 1 il manager Rinaldo Tordera rassicura. Invece di fare propria la vertenza sanitaria sulmonese sembra che i politici protagonisti della imminente campagna elettorale sollevino questioni solo per fare un po’ di rumore senza dare un concreto contributo alla risoluzione delle  vertenze che soffocano la città e attanagliano i cittadini, per non parlare dei falsi problemi.

mariatrozzi77@gmail.com

Punto nascita Sulmona, l’Interrogazione di Mauro Febbo oggi in Consiglio regionale

L’Aquila.​ Numero 76 per l’Interrogazione a difesa del Punto nascita di Sulmona (Aq) presentata dal consigliere regionale di Forza Italia, Mauro Febbo.

Aggiornamento 1 e 2 Read more