Tag: proposta di legge

Più plastica che pesci in mare? Salviamoci.

La previsione è che entro il 2050 ci sarà più plastica che pesci, in mare, se non s’interviene. per questo la petizione del Wwf che punta alla tutela del mare chiedendo di introdurre il divieto dei prodotti in plastica monouso e di mettere fuori produzione le microplastiche usate per contenere detergenti e cosmetici, con l’obiettivo di riciclare il 100% dei piccoli imballaggi attraverso incentivi ai consumatori per la riconsegna e ancora per censire, recuperare per poi smaltire attrezzi da pesca in plastica abbandonati in mare. É su questa linea la proposta di legge d’iniziativa governativa annunciata dal ministro dell’ambiente Sergio Costa che potrebbe arrivare in aula già il prossimo mese. Continua a leggere “Più plastica che pesci in mare? Salviamoci.”

Proposta di legge Urbanistica: confronto a comparto stagno

Incomunicabilità fra diversi ambienti, si può parlare di questo per per le audizioni programmate ieri sulla proposta di legge urbanistica che fa discutere l’Abruzzo. I rappresentanti dell’Istituto nazionale di urbanistica, dell’associazione nazionale dei Comuni (Anci) e del sindacato Cgil sono gli unici ad essere stati ascoltati sulla proposta e il metodo non piace alle associazioni ambientaliste che sono state escluse dall’incontro.  Continua a leggere “Proposta di legge Urbanistica: confronto a comparto stagno”

Piano delle aree, proposta di legge per fissare le aree da interdire all’attività petrolifera

La proposta di legge punta alla reintroduzione del Piano delle Aree, abrogato con la Legge di Stabilità 2016.

Trivella a terra

Altro tentativo per individuare, nell’attesa della transizione energetica, le aree da escludere dall’esercizio delle attività petrolifere in Italia. Si cerca di coinvolgere le Regioni e le comunità locali, il cui ruolo è notevolmente rafforzato dal Referendum del 4 dicembre. Questo punto figura anche tra le priorità indicate nel documento Per una nuova Strategia Energetica Nazionale senza Gas e senza Petrolio  che il Coordinamento nazionale No triv presenterà al dipartimento per gli Affari regionali e le autonomie della Presidenza del consiglio dei ministri quale contributo per la riformulazione di una strategia energetica ispirata alla green community. La proposta di legge per la reintroduzione del Piano delle Aree verrà illustrata il 28 febbraio, alle ore 16, alla Camera dei deputati. Per poter partecipare alla conferenza stampa occorre accreditarsi, inviando una mail a stampa@alternativalibera.org.

mariatrozzi77@gmail.com

Vie e Città del tartufo. Presentata la proposta di legge M5S per il rilancio dell’economia abruzzese

In Abruzzo l’oro nero sarà solo quello da mangiare grazie ad una proposta di legge presentata in Regione dal Movimento 5 stelle. Si parte dal tartufo con una iniziativa legislativa pentastellata che ha come obiettivo il rilancio del turismo, dell’agricoltura e dell’economia. A sorpresa, tra le Vie del tartufo c’è anche quella del Tirino con Popoli (Pe) e Ofena (Aq) individuate, sin da ora, come Città del tartufo. Per il momento, in rete, mancano le località della valle Peligna, terra che il fungo sotterraneo non disdegna.

Continua a leggere “Vie e Città del tartufo. Presentata la proposta di legge M5S per il rilancio dell’economia abruzzese”

Orso marsicano: iniziativa di legge per mitigare i conflitti con agricoltori non professionali

La Regione Abruzzo si prepara a varare degli interventi a favore della conservazione dell’Orso bruno marsicano con l’obiettivo di mitigare i conflitti tra l’animale e gli allevatori spesso colpiti dai raid del mammifero, nel discorso sono finalmente incluse le attività agricole e zootecniche non professionali. Continua a leggere “Orso marsicano: iniziativa di legge per mitigare i conflitti con agricoltori non professionali”

Mail ai consiglieri regionali per un Parco marino da S.Vito a Rocca S.Giovanni

Non lo vogliono proprio istituire il Parco nazionale della costa Teatina. Che si fa allora, un attacco su più fronti? Gli ambientalisti No Ombrina, in queste ore, si scollano dal fronte che punta alla istituzionalizzazione del Parco nazionale della costa teatina e sollecitano l’avvio della procedura per l’istituzione di un’area che, in tutte le sue accezione, rappresenta proprio un piano di riserva.

Continua a leggere “Mail ai consiglieri regionali per un Parco marino da S.Vito a Rocca S.Giovanni”