Tag: procura

Morte del Generale Conti: i 7 nodi da sciogliere

Ancora 7 nodi da sciogliere per il giudice delle indagini preliminari del tribunale di Sulmona (Aq), Marco Billi, che così respinge l’archiviazione del caso Guido Conti, fascicolo aperto per istigazione al suicidio del generale dei Carabinieri forestali. In congedo prima del tempo, Conti andò a lavorare alla Total come responsabile del settore ambiente per 15 giorni poi si licenziò e 2 giorni dopo si suicidò, o almeno così pare.

Copertina Maria Trozzi

Continue reading “Morte del Generale Conti: i 7 nodi da sciogliere”

Taglio dei Pini d’Aleppo, presentato esposto in Procura

Sulmona (Aq). Sul taglio dei 2 pini nel giardino antistante l’acquedotto Svevo ha presentato un esposto alla procura della Repubblica, per accertare la correttezza delle procedure seguite nell’intervento di riqualificazione, il Meetup amici di Beppe Grillo.

Aggiornamento Continue reading “Taglio dei Pini d’Aleppo, presentato esposto in Procura”

Petizione per chiedere Trasparenza sui fondi per la Ricostruzione

La fase post terremoto spesso è anche più devastante dell’evento sismico. L’esperienza insegna che manca trasparenza sui fondi e la loro gestione per non parlare della fine riservata alle donazioni a sostegno dei terremotati. É per questo che è stata lanciata una Petizione che potrebbe essere il punto di partenza per cambiare davvero le cose. Aree terremotate militarizzate, spesso inaccessibili, diventano veri e propri cimiteri che finiscono nelle mani sbagliate di costruttori e imprenditori senza scrupoli e vicini a certi ambienti non solo politici, economici e criminali.  Continue reading “Petizione per chiedere Trasparenza sui fondi per la Ricostruzione”

Indagato per un caffè, archiviazione per Damiani sulle perizie al centro oli di Viggiano

Il fatto non sussiste e per Giovanni Damiani, già direttore tecnico Arta, arriva l’archiviazione. Polverizzata dunque l’accusa di aver redatto e consegnato alla procura di Potenza una falsa perizia sul Centro Eni di Viggiano. Idem per l’ingegnere pescarese, consulente di parte dell’Eni, indagato con il tecnico abruzzese per un caffè preso, alla luce del giorno, al Nuvola Rossa. Il fatto contestato risale al 30 luglio 2014 quando dagli uffici amministrativi dell’Arta, dove Damiani lavorava, il consulente Eni e il tecnico escono per un caffè al bar vicino. Si diradano le ombre sul tecnico e le analisi messe in discussione dalla procura di Potenza nelle indagini sui rifiuti al centro olii dell’Eni, in val D’Agri, a Viggiano.  Continue reading “Indagato per un caffè, archiviazione per Damiani sulle perizie al centro oli di Viggiano”

Morta per overdose, arrestato il presunto spacciatore

Pescara. Arresti domiciliari per Andrea Foglietta 46enne pescarese, accusato di morte come conseguenza di altro reato. La misura cautelare è stata eseguita ieri mattina dai carabinieri de capoluogo adriatico, emessa dal giudice per le indagini preliminari, Elio Bongrazio, su richiesta del procuratore della Repubblica Rosaria Vecchi. Continue reading “Morta per overdose, arrestato il presunto spacciatore”

Luci sul Morrone bruciato, ferito da pascoli contesi e fiumi di denaro

Sulmona (Aq). É il tardo pomeriggio del 12 novembre e c’è un gran movimento sull’area dei primi focolai accesi su monte Morrone. Di certo non sono extraterrestri e dalla città dei confetti documentiamo, all’imbrunire di sabato, delle luci in alta quota che illuminano una parte del versante, quella più scrutata e spiata dal 20 agosto, la più significativa. Al di sotto del punto, ai piedi del monte, i tenui lampioni delle Marane di Sulmona. Proprio da lì, verso le ore 16 di quel tremendo pomeriggio d’Estate, alcuni residenti della frazione si accorgono delle colonnine di fumo che s’alzano mentre risistemano stand, tavoli e sedie per la Sagra della Zampanella, manifestazione aperta sabato, domenica rinviata quando il fuoco, alle ore 20, aveva ormai preso il sopravvento sulla vegetazione, soprattutto sui vecchi rimboschimenti di Pino nero e i Canadair impossibilitati ad intervenire al tramonto.

Aggiornamento 1  e 2

Continue reading “Luci sul Morrone bruciato, ferito da pascoli contesi e fiumi di denaro”

Arrestato per peculato ragioniere dei Comuni di Scanno, Introdacqua e Rocca Pia

Scanno (Aq). Questa mattina i carabinieri della Compagnia di Castel di Sangro (Aq) hanno arrestato il responsabile dell’area finanziaria dei Comuni di Scanno, Introdacqua e Rocca Pia, nell’aquilano. L’arresto dell’uomo, ragioniere 61enne residente a Scanno, è stato disposto dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sulmona, Giovanna Bilò. Le indagini sono state coordinate dal procuratore di Sulmona Giuseppe Bellelli e sono state condotte dai militari della Stazione di Scanno in collaborazione con la sezione di polizia giudiziaria. L’accusa è di peculato continuato.

Aggiornamento 1  e 2 

Continue reading “Arrestato per peculato ragioniere dei Comuni di Scanno, Introdacqua e Rocca Pia”

Incendio Morrone: primi focolai. Esclusiva

Agosto 2017. Nuovi particolari confermano la matrice dolosa dell’incendio partito dalla frazione Marane di Sulmona, domenica pomeriggio, che ancora brucia una vasta area del monte Morrone nel Parco nazionale della Maiella. 

Aggiornamento Continue reading “Incendio Morrone: primi focolai. Esclusiva”

Discariche Montedison, esposto M5S. In val Pescara raccolta dati per lo studio epidemiologico

Pescara. Sono 20 comuni e 260 mila residenti coinvolti nell’indagine sul percorso che l’acqua dell’acquedotto Giardino garantisce in val Pescara. Dalla sorgente di Popoli a Pescara si è inserita l’acqua del Campo pozzi Sant’Angelo (che si presume contaminata) miscelandosi almeno fino al 2007 quando, scoperte le discariche Montedison ed esaminata l’acqua dei rubinetti i 5 pozzi Sant’Anfelo vengono chiusi. La discarica Tremonti resta ancora ‘accarezzata’ dal fiume Pescara. 

Continue reading “Discariche Montedison, esposto M5S. In val Pescara raccolta dati per lo studio epidemiologico”

Crollo Palasport: 9 avvisi di garanzia. Indagati anche sindaco ed ex sindaco di Introdacqua

Introdacqua (Aq). Chiuse le indagini sul crollo del palazzetto dello sport, gli avvisi di garanzia hanno raggiunto anche il sindaco Terenzio Di Censo e l’ex sindaco di Introdacqua, Giuseppe Giammarco, perché entrambi, in periodi diversi, rifiutarono di convocare il consiglio comunale chiesto dalla minoranza consiliare per discutere del crollo del tetto del palasport e organizzare le azioni necessarie per eventuali risarcimenti.

Aggiornamento

Continue reading “Crollo Palasport: 9 avvisi di garanzia. Indagati anche sindaco ed ex sindaco di Introdacqua”

Esposto per i cavalli abbandonati, molti sono ancora da salvare e restano in alta quota

Lucoli (Aq). Situazione di stallo per i cavalli abbandonati sulle montagne dell’aquilano, tanto che dalle più recenti notizie sembra sia stato escluso il recupero di una sessantina di animali d’allevamento che restano ancora in alta quota, nonostante gli interventi di soccorso eseguiti 2 settimane fa per sfamarli e riportarne in stalla almeno 18, di uno dei 3 gruppi di cavalli vacanti, segnalati sulle alture. Sarebbero animali difficili e, dicono, è troppo pericoloso avvicinarli. Si complica anche la questione dei verbali e delle contestazioni nei confronti dell’allevatore marsicano che ha lasciato i quadrupedi a Campo Felice, a fine novembre, in barba alla normativa che impone la demonticazione, ossia il rientro del bestiame nell’ovile custodito per il periodo invernale. Tutto si complica e la ragione è intuibile se, scoppiato il caso dei cavalli abbandonati, invece di preoccuparsi degli animali che restano ancora da salvare qualcuno indaga sul perché e sul percome la notizia degli animali lasciati in montagna sulla neve, al freddo e senza cibo, sia finita nelle pagine di molti giornali.

Archivio

Continue reading “Esposto per i cavalli abbandonati, molti sono ancora da salvare e restano in alta quota”

Crollo del tetto al Palasport d’Introdacqua: 8 imputati

Introdacqua (Aq). La perizia del consulente tecnico nominato dalla procura di Sulmona è stata depositata, le ipotesi di reato sarebbero crollo colposo (art. 434 e 449 cp) e anche abuso e/o omissione d’atti d’ufficio. A conti fatti gli indagati dovrebbero essere sul caso del Palsport di Introdacqua con il tetto che crollò appena 4 anni dall’inaugurazione, ossia il 10 febbraio 2012. Quel giorno l’impianto era chiuso per neve, ma 24 ore prima nel palazzetto si allenava un’intera squadra di calcio. Tra gli avvisati non sorprenderebbe trovare i responsabili delle società che, all’epoca, diressero i lavori, ma sarebbe davvero interessante leggere di vecchi e forse nuovi amministratori.

Aggiornamento 1 e 2

Continue reading “Crollo del tetto al Palasport d’Introdacqua: 8 imputati”

Boschi e pascoli dannati dal cemento a Barisciano. Esposto in procura sull’operazione immobiliare

Barisciano (Aq). Indietro nel tempo in provincia dell’Aquila a quando i terreni pubblici si svendevano per colate di cemento e cattedrali nel deserto. Modello anni ’60 per Barisciano, dove si ripropone una operazione immobiliare vecchio stile. Un vasto terreno comunale verrebbe ceduto ad una società privata ad un prezzo 5 volte inferiore a quello medio di mercato. La popolazione è tenuta a parte e nel mirino dei cementificatori finiscono 63 mila 570 m² di terreni civici, boschi e pascoli per la maggior parte.

Continue reading “Boschi e pascoli dannati dal cemento a Barisciano. Esposto in procura sull’operazione immobiliare”