Acque del Pescara, 12 persone indagate e 2 società sotto inchiesta per il fiume inquinato

Pescara. Sono 12 persone e 2 società sotto inchiesta, a vario titolo sono accusati di inquinamento ambientale, gestione illecita e deposito incontrollato di rifiuti, inadempimento e frode in pubbliche forniture, plurimi sversamenti e si aggiungono le varie responsabilità amministrative delle persone giuridiche. L’inquinamento del fiume Pescara, rilevato circa 3 anni fa, ha fatto scattare l’inchiesta che nulla ha a che fare con la qualità dell’acqua del Pescara e dei suoi affluenti oggi sul tratto finale.  Read more

Archiviazione per Pasquale Di Toro, denunciato dopo aver levato la neve da Ovidio

Sulmona (Aq). Archiviato il caso Di Toro, si tira un sospiro di sollievo. In prima linea su monte Morrone per spegnere gli incendi e nelle aree terremotate per prestare soccorso, l’unico ostacolo all’altruismo dell’imprenditore edile, Pasquale Di Toro, è stato frapposto proprio a Sulmona, città dell’aquilano in cui il benefattore marsicano risiede.

Read more

Condanne ai fratelli Di Nino della ditta di autotrasporti di Pratola Peligna

Sulmona (Aq). Condannato a 3 anni e 9 mesi di reclusione, per estorsione, Piero Di Nino e 9 mesi per omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro per il fratello Stefano, entrambi titolari della ditta  di trasporti pratolana che prende il loro cognome. Nella sentenza di primo grado, pronunciata in tarda serata oggi  nell’aula udienze al secondo piano del tribunale di Sulmona, cade l’accusa di attentato ai diritti politici per cui era imputato Pietro Di Nino, per questo assolto. Per la figlia, candidata nel 2010 alle elezioni provinciali del 28 marzo, Pietro di Nino chiese voti ai suoi dipendenti facendo nominare rappresentanti di lista elettori che altrimenti avrebbero dovuto esercitare il diritto di voto in un collegio diverso da quello in cui si poteva votare Antonella Di Nino oggi sindaco di Pratola Peligna (Aq) e candidata anche al Senato per Forza Italia. Il giudice Giovanna Bilò ha deciso per il risarcimento danni ai 2 ex dipendenti, Iacubi e Iacobucci, per i quali è stata accertata l’estorsione. Non più di 6 mesi di reclusione ciascuno per i dipendenti della ditta di trasporti, sempre nel banco degli imputati, operativi negli uffici dell’azienda. E pensare che il caso si considerava archiviato dopo un primo proscioglimento dinanzi al giudice per l’udienza preliminare e un ricorso in Cassazione vinto dalla Procura di Sulmona che è riuscita a riavviare il procedimento.

Archivio

Procedimento Di Nino il pm Bellelli chiede 9 anni, a breve la sentenza

Processo Di Nino, voti estorti e buste paga sospette. Ex dipendente: ‘La cosa era dittatoriale’

Processo Di Nino: tra minacce di licenziamento e riduzione del lavoro. Le testimonianze degli ex dipendenti

Procedimento Di Nino il pm Bellelli chiede 9 anni, a breve la sentenza

Sulmona (Aq). Oggi stesso potrebbe essere pronunciata la sentenza del procedimento Di Nino, un processo che stava per essere liquidato con una sentenza di non luogo a procedere, ma è stato recuperato e sviluppato nel corso di più di un anno di udienze. I fratelli della ditta di autotrasporti di Pratola Peligna, nell’aquilano, sono accusati di aver costretto i dipendenti ad accettare, dietro minaccia di licenziamento o riduzione delle ore di lavoro, stipendi più bassi e turni massacranti.

Aggiornamento

Read more

Processo Di Nino, voti estorti e buste paga sospette. Ex dipendente: ‘La cosa era dittatoriale’

Sulmona (Aq). Nuova udienza oggi per il processo a Piero, Stefano Di Nino ed altri 7 dipendenti della ditta, procedimento partito da un’indagine per truffa condotta dalla Polizia stradale di Pratola Peligna sulle alterazioni ai cronotachigrafi installati nei mezzi della ditta di trasporto pratolana.

Aggiornamento

Read more