In Provincia Caruso Incassa la Fiducia. Unanimità per eletti al Cal e Conferenza provinciale Rete scolastica

Il Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, incassa la fiducia dell’Assemblea dei sindaci della Provincia dell’Aquila ottenendo 2 risultati: una valida rappresentanza nel Consiglio delle autonomie locali Cal) nonché la costituzione  della Conferenza Provinciale della Rete Scolastica. Read more

Lucente è Artista dell’Anno, riceverà il riconoscimento a Palermo, Capitale della cultura

Dal Premio internazionale Raffaello ad Artista dell’Anno, è a dir poco dirompente la creatività artistica di Elio Lucente, originario di Pratola Peligna, che conquista l’Italia e il 19 gennaio 2019 sarà nella bellissima Palermo, Capitale della cultura, per ricevere il prestigioso riconoscimento. A darne notizia è Mauro Nardella, segretario della Camera sindacale territoriale Adriatica Gran Sasso. Read more

Ultimi passaggi per il Piano strategico delle Zes

Si avvia alla fase conclusiva la redazione del piano strategico regionale per la costruzione delle Zone economiche speciali (Zes), il nuovo strumento che attrarrà nuovi investimenti economici e vedrà interconnessi l’Abruzzo e il Molise attraverso i loro sistemi portuali e retroportuali. Read more

Calcio e Musica per la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue a Pratola

Pratola Peligna (Aq). In occasione della Giornata mondiale del donatore di sangue, la sezione locale dell’Associazione volontari italiani del sangue, organizza 2 manifestazioni con ingresso libero. Read more

Nuove buche e vecchi rattoppi che cedono a San Pietro, Eremo del Papa del Morrone

Stiamo per immortalare l’arrivo, a circa 1380 metri sul livello del mare, sospesi tra cielo e terra, ma sul pianoro una colonnina marrone spunta nel bel mezzo del prato verdeggiante.

Read more

Droga. Spacciatore pratolano arrestato dai Carabinieri di Pescara

Pescara. Nel corso di un servizio straordinario di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti eseguito dai Carabinieri di Pescara, tra Spoltore e Cappelle sul Tavo, è stato arrestato uno spacciatore residente in provincia dell’Aquila e sono state denunciate, in stato di libertà, 3 persone, inoltre 2 persone sono state segnalate alla prefettura quali assuntori di stupefacenti. Read more

Bonificata la discarica abusiva, tempestivo intervento del Comune di Prezza

A Ponte La Torre, nel territorio di Prezza (Aq), non c’è più traccia della discarica abusiva scovata (leggi qui) dai volontari dell’associazione Il Guardiano della Natura meno di un mese  fa, subito messa in sicurezza e bonificata dall’amministrazione comunale. Il dirigente dell’associazione, Venanzio D’Alessandro, a voce di tutti i volontari del Guardiano della Natura, ha rivolto un ringraziamento al sindaco, Marianna Scoccia. L’intervento tempestivo di messa in sicurezza e bonifica del sito, attivando tempestivamente le procedure per la rimozione dei rifiuti abbandonati nell’area ha garantito il recupero dell’area evitando qualsiasi rischio di contaminazione e inquinamento di quell’incantevole porzione della valle Peligna.

mariatrozzi77@gmail.com

Archivio

Altra discarica, questa volta a Prezza, scoperta dall’associaizone Il Guardiano: Rispettiamo la Natura

Sacchi misteriosi sull’argine del fiume a Ponte la Torre, interviene Il Guardiano della Natura

Pratola Peligna (Aq). Una quindicina di enormi sacchi, di colore verde, immersi tra la vegetazione ricolmi di chissà quale schifezza, scaricati su una scarpata a margine del fiume Saggittario. É difficile recuperarli  persino a mano, occorre legarsi con delle corde per raggiungere il sito e comprendere cosa abbiano mai lasciato dentro le tele abbandonate in quel posto quasi irraggiungibile. Read more

La risposta di Massimo Carugno sull’impegno dei Candidati per il Tribunale di Sulmona

Sulmona (Aq). “Nessun dorma” così Massimo Carugno chiamato, come altri candidati delle Politiche 2018, a far conoscere il suo programma in merito alla salvaguardia del Tribunale di Sulmona. Non si fa attendere la risposta dell’avvocato di Sulmona, appena ieri l’Ordine degli avvocati ha rivolto ai politici del territorio, in corsa per il 4 marzo, un accorato appello affinché facciano conoscere con chiarezza la posizione e le proposte che metteranno in campo, una volta eletti, per la salvaguardia del Tribunale di Sulmona e della Procura della Repubblica che resistono grazie ad una proroga che ne ha fatto slittare la soppressione al 2020. 

Read more

Centrale Snam alimentata a metano: inquina

Sulmona (Aq). La centrale alimentata a gas inquina, spiegano in una relazione i medici per l’ambiente. Tre turbine da 11 Megawatt ciascuna, 2 in esercizio a Case Pente funzioneranno contemporaneamente per sparare il gas naturale a Nord, da vendere all’Europa. Ed il primo cliente sarebbe proprio la Germania. L’impianto inquina di brutto, dicono, ma la risposta della multinazionale non si fa attende (leggila qui). Dai ministeri il problema è un altro, in sintesi, la legge richiede un’analisi della qualità dell’aria limitata però alla concentrazione di particolato totale sospeso che non è rilevante a livello sanitario. Non si considerano purtroppo quelle polveri ultra fini che fanno male alla salute. (L’articolo risale al 18 gennaio 2016 ed è stato aggiornato il 26 dicembre 2017).

Aggiornamento 12 e 3

Read more

Tra Sì e No del Progetto Snam. ‘Di Nino era accondiscendente 5 anni fa, ora non lo è più’ rimarca l’Opposizione

Pratola Peligna (Aq). É il gruppo consiliare Pratola insieme a ricordare che nel 2012 come vice presidente della Provincia dell’Aquila, Antonella Di Nino, si mostrò accondiscendente allo stesso progetto che oggi disapprova. Del verbale del tavolo svolto a maggio di 5 anni fa il ministero dello sviluppo economico ha redatto 2 versioni che vi proponiamo in esclusiva e nelle quali è confermato quanto dichiarato dai consiglieri comunali di opposizione a Pratola e dai Comitati ambientalisti. Nei verbali si chiarisce la posizione passata della Di Nino e per l’ente provinciale: “gli uffici tecnici si sono dichiarati per la non contrarietà all’opera”.

Read more

Incendi monte Morrone, la sera del 30 agosto il fuoco arriva a Colle delle Vacche (Archivio storico)

Sulmona (Aq). Dal 19 agosto e per ben 23 giorni il monte Morrone, nel Parco nazionale della Maiella, brucia. Solo la pioggia riuscirà a fermare, il pomeriggio del 10 settembre, la furia delle fiamme. Le immagini del video sono riferite alla sera del 30 agosto 2017 quando il fuoco raggiunge il rifugio Colle delle Vacche dove la linea tagliafuoco non arresta l’inferno di fuoco. L’ausilio dei Canadair è richiesto persino il 15 settembre, nel tardo pomeriggio di venerdì, quando 2 degli aeromobili spegni incendio, che sganciano 6 mila litri di acqua, sorvolano ancora la valle Peligna perché sulla montagna sacra a Papa Celestino V il forte vento solleva talmente tanta cenere e polvere da mettere in allarme le vedette del presidio che temono la formazione di un nuovo devastante focolaio.

mariatrozzi77@gmail.com

Come funghi le Piste Tagliafuoco: spianate troppe strade sul Morrone, fuoco spento, brucia la speculazione

In tutto 10 i comunicati del Com, l’ultimo annuncia un’ora fa: l’incendio sul Morrone è spento. Dieci, cento, mille tagliafuoco ancora da costruire? Più di quello che si possa immaginare. Sino a ieri era in fase di realizzazione un’altra pista per fermare un incendio già domato da giorni. Spianano la strada alla deforestazione? Ecco un altro grosso affare del dopo incendio di cui approfittare, stile post terremoto. Per la gente per bene è da evitare, ma soprattutto è un grande rischio per il monte Morrone. Indifeso da ogni attacco, ieri abbiamo percorso una costola dell’altura ed è apparsa un’altra pista tagliafuoco. É la quarta visibile e accessibile realizzata sulla montagna Sacra. Questo è, da quando è partita la moda delle ‘tagliafuoco’ che dovrebbero fermare gli incendi. Più la spesa che l’impresa per rallentare le fiamme! Unica benedizione per un incendio tanto grande è la pioggia, nemmeno i Canadair, dicono i Direttori delle operazioni di spegnimento (Dos). Il fuoco dal bollettino Com è spento e stamane è rimasto appena un pennacchio dell’incendio che per 15 giorni ha abbrustolito monte Morrone. Allora, perché sino a ieri si spianava una strada?

Aggiornamento 1  e 2

Read more