Tag: prati d’agro

Sagra della Pecora a ridosso degli incendi di Collelongo. Il WWF lancia l’allarme

La lezione non è bastata così mentre ancora ardono i carboni della prateria e della faggeta andate in fumo sul Gran Sasso si organizza la Sagra della Pecora nei Prati d’Angro a Villavallelonga nel Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, a ridosso degli incendi di Collelongo, il 13 agosto. 

Continua a leggere “Sagra della Pecora a ridosso degli incendi di Collelongo. Il WWF lancia l’allarme”

Strada della vergogna. Asfalto nel Parco a Villavallelonga ignorata richiesta d’accesso agli atti

Villavallelonga (Aq). I termini sono scaduti ed è intervenuto il Difensore civico per sollecitare una risposta alla richiesta di accesso agli atti che la Stazione ornitologica abruzzese (Soa) ha presentato al Comune di Villavallelonga. Difficile farechiarezza sulla procedura che ha portato all’intervento, costato 500 mila euro, sulla pista forestale di Prati d’Angro. La stradina bianca, asfaltata nel cuore del Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, era stata percorsa persino da un papa (Giovanni Paolo II) e a pochi metri dal tracciato venne recuperata anche l’orsetta Morena. La lingua d’asfalto, se mai dovessero transitarvi mezzi e veicoli a motore, metterebbe a rischio l’attraversamento della fauna selvatica. Siamo nel territorio dell’orso, a due passi dalla tana del lupo e dai rifugi di tante specie protette che attraversano più tratti e tagliano in due questo passaggio ormai devastato dal bitume, nemmeno ecologico a detta degli inquirenti, che incrosta suolo, piante e antiche pietre del fontanile a fonte Aceretta.

Continua a leggere “Strada della vergogna. Asfalto nel Parco a Villavallelonga ignorata richiesta d’accesso agli atti”

Pista forestale asfaltata, Soa svela il retroscena: un progetto per costruire impianti di risalita

Villavallelonga (Aq). Perché spendere 500 mila euro per asfaltare una pista forestale che non collega il paese ad abitazioni, resort e altre strutture ricettive e che dovrebbe rimanere chiusa? La domanda sorge spontanea per la lingua d’asfalto appena realizzata a Prati d’agro e si fa strada una risposta osservando, da un’altra prospettiva, la colata di bitume che ha incatramato il cuore del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm). La stradina bianca di Prati d’Agro è asfaltata, con il parziale avallo dell’ente parco, per una ragione sino a ieri poco chiara. Cosa c’è sotto? La Stazione ornitologica abruzzese va a spulciare il Piano triennale delle opere pubbliche di Villavallelonga e scopre l’incredibile intervento per collegamenti a fune previsto proprio tra fonte Aceretta e Pescasseroli. Nel piano non risulta un intervento sulla strada, nei paraggi però è programmato un impianto di risalita, esattamente di arroccamento. Una prima conferma dei dubbi nutriti sin da gennaio è una vasta porzione del versante montano di Villavallelonga che rientra, per l’ultra trentennale Piano paesistico regionale, nel bacino degli impianti sciistici di Pescasseroli. Proprio così e la situazione si complica perché i divieti sulle Zone di protezione speciali (Zps) non si applicano  in questo caso, perché la pianificazioni regionale è precedenti al 2007, anno del decreto sulle Zps.

Aggiornamenti

Continua a leggere “Pista forestale asfaltata, Soa svela il retroscena: un progetto per costruire impianti di risalita”

Ancora sulla pista forestale dei Prati d’Agro ‘strada da risistemare’ per il Parco

Villavallelonga ( Aq). “La verità è che stiamo parlando della risistemazione di una strada” convinto, replica ancora il Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise sulla strada che l’amministrazione comunale di Villavallelogna intende realizzare da largo Crocicchia a Prati d’Agro. L’intervento è contestato da 9 associazioni ambientaliste e l’associazione Salviamo l’Orso, con un reportage fotografico dei giorni scorsi, ha dimostrato essere un sentiero forestale che non ha alcun bisogno di una risistemata che costerà al piccolo Comune montano la bellezza di 500 mila euro. Il tête à tête tra ambientalisti ed enti va avanti: “Ci piace polemizzare con Associazioni delle quali abbiamo sempre riconosciuto il valore dell’impegno nella conservazione della natura e nel sostegno che danno a molte delle iniziative del Parco” scrive il Pnalm in una nota.

Continua a leggere “Ancora sulla pista forestale dei Prati d’Agro ‘strada da risistemare’ per il Parco”

Prati D’Agro. La strada bianca di Wojtyla è una pista forestale. Ecco le prove contro la colata di bitume

Villavallelonga (Aq). Da Villavallelonga a Fonte Aceretta arriva la conferma che quella dei prati d’Agro non è una strada asfaltata, ma una semplice pista forestale che non ha bisogno di essere sistemata. Le prove fornite da Salviamo l’Orso, non lasciano margine di dubbio. L’associazione documentata il tutto in un reportage fotografico realizzato con un sopralluogo, fatto ieri, de una squadra dell’associazione ambientalista in viaggio sullo sterrato bianco verso i luoghi tanto amati da Papa Wojtyla dove a maggio scorso fu recuperata l’orsetta Morena

Continua a leggere “Prati D’Agro. La strada bianca di Wojtyla è una pista forestale. Ecco le prove contro la colata di bitume”

Progetto strada da Villavallelonga a fonte Aceretta per 9 associazioni è da respingere

L’Aquila. La risposta che il Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise ha affidato ad un comunicato dal titolo: ‘Più tutela nella Vallelonga’ non rassicura le associazioni Wwf, Legambiente, Pro Natura, Touring Club, Salviamo l’Orso, Lipu, Mountain wilderness e Dalla parte dell’Orso che tornano sul progetto di asfaltare la strada Villavallelonga – fonte Aceretta. Al gruppo si aggiunge, in opposizione dell’intervento stradale e con nota a parte, la Società italiana per la storia della fauna Altobello.

Continua a leggere “Progetto strada da Villavallelonga a fonte Aceretta per 9 associazioni è da respingere”

La strada bianca dei luoghi di Wojtyla e della cucciola Morena d’asfaltare

Villavallelonga (Aq). Hanno deciso di difendere il cuore dell’habitat dell’orso bruno marsicano perché proprio là dove vogliono allungare una lingua d’asfalto, sul tracciato di un vecchio sentiero, a maggio scorso fu trovata, sola e in difficoltà, la cucciola Morena che il Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise prese sotto la sua ala protettiva. L’orsetta, dopo una elaboratissima attività di recupero, è stata  restituita al suo habitat, ma soprattutto la strada bianca d’asfaltare è quella cara a Papa Giovanni Paolo II che la percorse più volte. “L’amministrazione comunale di Villavallelonga sta progettando una spesa di 500 mila euro per sistemare una strada che non ha alcun bisogno di sistemazione” chiariscono le 8 associazioni ambientaliste abruzzesi.

Continua a leggere “La strada bianca dei luoghi di Wojtyla e della cucciola Morena d’asfaltare”