Tag: plastica

Vasca di Scarico Abusivo nella villa Comunale di Sulmona

Alghe o forse mucillagine e rifiuti di ogni genere, soprattutto lattine e plastica con bottiglie che galleggiano, L’insieme squallido e penoso fa bella mostra nella vasca della villa Comunale di viale Roosevelt, verso Sud (lato piazza Tresca). Continue reading “Vasca di Scarico Abusivo nella villa Comunale di Sulmona”

Rifiuti interrati in Marsica, 3 denunciati a Carsoli

Non proprio Terra dei fuochi, ma qualcuno mutua il metodo, dannoso per l’Ambiente e la salute,  e interra rifiuti di imprese edili in Marsica. Non si tratterebbe di materiale tossico proveniente dalle solite industrie del Nord, come da triste copione in Campania, ma potrebbe trattarsi di rifiuti locali. In 3 sono stati denunciati. Continue reading “Rifiuti interrati in Marsica, 3 denunciati a Carsoli”

Tonnellate di Sacchetti di Plastica spacciati per buste biodegradabili sequestrati

Milioni di sacchetti per la spesa spacciati per sacchi biodegradabili e compostabili, per 8 tonnellate, sono stati sequestrati in seguito a delle perquisizioni in 30 negozi nelle province di Roma e L’Aquila. A 19 persone, 18 di origine egiziana ed una italiana, sono contestati i reati di vendita di prodotti industriali con segni mendaci (art. 517 Codice penale) e gestione illecita di rifiuti (art.256 D.Legislativo 152/2006).

Aggiornamento

Continue reading “Tonnellate di Sacchetti di Plastica spacciati per buste biodegradabili sequestrati”

Più plastica che pesci in mare? Salviamoci.

La previsione è che entro il 2050 ci sarà più plastica che pesci, in mare, se non s’interviene. per questo la petizione del Wwf che punta alla tutela del mare chiedendo di introdurre il divieto dei prodotti in plastica monouso e di mettere fuori produzione le microplastiche usate per contenere detergenti e cosmetici, con l’obiettivo di riciclare il 100% dei piccoli imballaggi attraverso incentivi ai consumatori per la riconsegna e ancora per censire, recuperare per poi smaltire attrezzi da pesca in plastica abbandonati in mare. É su questa linea la proposta di legge d’iniziativa governativa annunciata dal ministro dell’ambiente Sergio Costa che potrebbe arrivare in aula già il prossimo mese. Continue reading “Più plastica che pesci in mare? Salviamoci.”

L’Abruzzo rafforza la Rete Regionale del Riciclo

Il sottosegretario regionale Mario Mazzocca ha sottoscritto le convenzioni relative alle 5 piattaforme ecologiche pubbliche per oltre 4 milioni  di euro d’investimento su territorio regionale. Dal 27 aprile infatti la giunta regionale ha autorizzato l’erogazione di 4 milioni 214 mila 285 euro per l’attuazione dei progetti del programma d’interventi.  Continue reading “L’Abruzzo rafforza la Rete Regionale del Riciclo”

Plastic Free del Wwf approda a Pescara per Salvare il Mare dalla Plastica

La campagna Plastic Free lanciata dal Wwf Italia per salvare il mare dalla plastica approda in Abruzzo. Domani sarà possibile visitare la mostra Il mare del futuro?, dalle ore 10 a Pescara in piazza Primo Maggio, frutto della raccolta simbolica di materiale spiaggiato lungo il litorale abruzzese. Continue reading “Plastic Free del Wwf approda a Pescara per Salvare il Mare dalla Plastica”

Altra discarica, questa volta a Prezza, scoperta da Il Guardiano della Natura: Rispettiamo la Natura

Prezza (Aq). Inarrestabile l’attività di monitoraggio dei volontari dell’associazione Il Guardiano della Natura che nel Comune di Prezza hanno scovato un’altra discarica abusiva l’ennesima in valle, dopo quelle di Pratola Peligna e di Sulmona, anche questa segnalata alle forze dell’ordine per far luce sui colpevoli e la messa in sicurezza, presto si procederà alla bonifica di tutti i siti.

Aggiornamento

Continue reading “Altra discarica, questa volta a Prezza, scoperta da Il Guardiano della Natura: Rispettiamo la Natura”

Incendio alla Serplast, il terzo inquietante rogo dall’inizio dell’anno nel Teramano

Cellino Attanasio (Te). L’agenzia regionale per la tutela ambientale (Arta) ha effettuato un sopralluogo con il dipartimento di prevenzione dell’ Azienda sanitaria di Teramo nell’area dell’incendio divampato questa notte nel capannone industriale della ditta SerPlast in località Stampalone. 

Aggiornamento

Continue reading “Incendio alla Serplast, il terzo inquietante rogo dall’inizio dell’anno nel Teramano”

Consumati 8,3 miliardi di tonnellate di Plastica. Ora Basta! Stile di vita ‘zero plastica’

La plastica é il terzo materiale più diffuso sul Pianeta dopo l’acciaio e il cemento. L’emergenza sta assumendo dimensioni impressionanti e bisogna intervenire con urgenza visto che ne produciamo in quantità stratosferiche. 

Continue reading “Consumati 8,3 miliardi di tonnellate di Plastica. Ora Basta! Stile di vita ‘zero plastica’”

In una App il Calendario differenziata, porta a porta

Sulmona (Aq)Per essere sempre aggiornati sul calendario e informazioni utili riguardanti la raccolta differenziata partita da 2 settimane in tutta la città, una App per smartphone, chiamata Comune di Sulmona servizi ambientali Cogesa, è destinata a cittadini e turisti che vogliono avere un’informazione sempre più puntuali per effettuare una corretta raccolta differenziata, lo annuncia l’assessore all’ambiente Alessandra Vella.

Continue reading “In una App il Calendario differenziata, porta a porta”

La Sostenibilità Ambientale fa i conti con una nuova tassa sulla spesa

Dal 1° gennaio tutte le buste, anche i sacchi leggeri e ultraleggeri utilizzati nei reparti ortofrutta, gastronomia, macelleria, pescheria e panetteria, dovranno essere biodegradabili e compostabili con un contenuto minimo di materia prima rinnovabile del 40%. Dovranno essere distribuiti esclusivamente a pagamento, distinti sullo scontrino fiscale, con costi a carico dei consumatori.

 

Scrive in una nota Angelo Pellegrino, direttore Fiesa regionale d’Abruzzo: “È entrata in vigore ad agosto la legge 123/2017, decreto Mezzogiorno, contenente la nuova normativa sulle borse di plastica (art. 9 bis), di recepimento della Direttiva UE°l 2015/720 che prevede, a partire dal 1° gennaio, che le buste, anche i sacchetti leggeri e ultraleggeri compresi quelli usati per pesare la frutta e la verdura, i prodotti di gastronomia e panetteria, dovranno essere biodegradabili e compostabili. Fatta salva comunque la commercializzazione delle borse di plastica biodegradabili e compostabili, il provvedimento stabilisce il divieto di commercializzazione delle borse di plastica in materiale leggero, nonché delle altre borse di plastica. Fanno eccezione le borse di plastica riutilizzabili con maniglia esterna alla dimensione utile del sacco. Queste, se fornite come imballaggio per il trasporto in esercizi che commercializzano generi alimentari, dovranno contenere almeno il 30% di plastica riciclata e lo spessore della singola parete dovrà essere superiore a 200 micron. Se, di contro a fornirle sono gli esercizi che commercializzano esclusivamente merci e prodotti diversi dai generi alimentari, la percentuale di plastica riciclata sarà almeno del 10% e lo spessore superiore a 100 micron. Comunque sia, non è ammessa la distribuzione a titolo gratuito e il prezzo di vendita della singola unità con tanto di voce distinta sullo scontrino fiscale o fattura d’acquisto, dove la busta di plastica dovrà essere menzionata tra   le merci o prodotti acquistati”.

Per Fiesa é un nuovo balzello che graverà sui consumatori e complicherà la vita alle imprese del settore: “Se da un lato è necessario alzare il livello d’impegno per aumentare la consapevolezza dei cittadini sugli impatti che le borse di plastica hanno sull’ambiente, dall’altro non si può scaricare sempre il costo sui consumatori e sulle imprese della distribuzione – aggiunge Pellegrino – Più corretto sarebbe una previsione legislativa capace d’introdurre comportamenti virtuosi nella fase produttiva, imponendo l’utilizzo di materiali eco compatibili già nella fase primaria. Conviviamo allegramente con milioni di produzioni di bottiglie di plastica difficili da smaltire, a tutti i livelli dalle acque alle bibite, senza che nessuno faccia o dica qualcosa e poi si cerca di intervenire sui micro sacchetti” fa notare Fiesa. Una contraddizione di fondo dell’apparato legislativo che tenta la  sostenibilità solo quando imitandola il cisto  si scarica sul consumatore. 

mariatrozzi77@gmail.com


Pulisce la vasca dalla plastica e la lancia sul prato

Sulmona (Aq). Non è un equilibrista, né uno che sta tentando di gettarsi in acqua per farla finita anche perché la vasca non è affatto profonda. Né tanto meno prova a  farsi un bagno, l’acqua è troppo sporca. Alla villa comunale, con la calura tipica della città dei confetti, sole cocente, c’è chi si dà da fare in perfetto equilibrio sul bordo circolare. L’uomo dell’immagine sta semplicemente ripulendo la vasca da cartacce e plastica.

Continue reading “Pulisce la vasca dalla plastica e la lancia sul prato”

Ocean cleanup array per ripulire gli oceani dalla plastica

Quando l’invenzione venne presentata nel 2012, l’olandese Boyan Slat oggi 21enne, affermò che poteva essere fino a 33 volte meno costosa rispetto ai metodi convenzionali di pulizia, considerando anche il fatto che ogni anno pesca, navigazione e turismo perdono oltre 12 miliardi di dollari per colpa dell’inquinamento da materiali cancerogeni che vengono ingeriti dai pesci e che a sua volta l’uomo introduce nell’organismo.

Continue reading “Ocean cleanup array per ripulire gli oceani dalla plastica”