Tag: Pineto

Tutela dei fiumi: Wwf parte civile nel procedimento sul mancato funzionamento dei depuratori in provincia di Teramo

Teramo. All’udienza preliminare di domani mattina il Wwf Italia depositerà la propria dichiarazione di costituzione di parte civile nel procedimento penale dinanzi al Tribunale di Teramo contro ex amministratori e tecnici della Ruzzo reti spa per fatti, risalenti a diversi anni fa, relativi al mancato o insufficiente funzionamento dei depuratori di villa Rosa, Alba Adriatica, Sant’Omero, Sant’Egidio, Nereto e Corropoli.

Continua a leggere “Tutela dei fiumi: Wwf parte civile nel procedimento sul mancato funzionamento dei depuratori in provincia di Teramo”

Gasdotto Sulmona-Foligno. La Snam scalcia e non si dà pace: Letterina di ferragosto a Popoli

Popoli (Pe). Chi ha tempo non aspetti tempo per la Snam non c’è tregua che tenga, nessuna alternativa sarà valida, continua a tirare dritto per la sua strada, meglio scrivere, per il suo tracciato, la multinazionale insiste sul progetto originario, lo dimostra il fatto che ha inviato al comune di Popoli una letterina delle sue, di quelle piccantissime. 

Continua a leggere “Gasdotto Sulmona-Foligno. La Snam scalcia e non si dà pace: Letterina di ferragosto a Popoli”

Rastrelli vibranti alla larga dall’area marina protetta del Cerrano, lo dice l’Ispra

Pineto (Te). Vongolare e rastrelli vibranti alla larga dall’area marina Torre del Cerrano, l’istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale mette una pietra tombale all’ingresso delle vongolare nell’incantevole area marina protetta sancendo una volta per tutte che la provincia di Teramo non fa eccezione e dunque la pesca con il rastrello vibrante non è compatibile con la tutela dell’area così  come non lo è nel resto d’Italia.

Continua a leggere “Rastrelli vibranti alla larga dall’area marina protetta del Cerrano, lo dice l’Ispra”

Il ministero dell’ambiente interviene sulla questione delle vongolare

Pineto (Te). Modifiche al Regolamento della pesca riferibili all’Area marina protetta di Torre del Cerrano non se ne possono fare, avvisa il ministero dell’Ambiente, eppure domani torna in discussione alla Conferenza regionale sulla pesca la draga vibrante prospettata dall’Istituto Caporale di Teramo su richiesta del Cogevo, il Consorzio di gestione delle vongolare vorrebbe introdurre questo sistema di pesca nell’Area marina protetta Torre di Cerrano. Come già evidenziato in passato, il Wwf riferisce che si tratta di un attrezzo impattante sull’ambiente marino e perciò incompatibile con il grado di tutela che deve essere garantito in un’area marina protetta. Continua a leggere “Il ministero dell’ambiente interviene sulla questione delle vongolare”