Tag: petrolieri

Perché e Percome è Ressa in Adriatico per Estrarre il Metano, gas naturale

É ressa per estrarre gas naturale in Adriatico. Agli australiani della PoValleyEnergy e agli inglesi dello SpectrumGeo si sono aggiunti persino i cinesi della China merchants group con Eni presente da tempo. Tutti a chiedere concessioni per perforare il mare con royalty convenienti garantite ancora dal Bel paese, normative strategiche impressionate su carta dai precedenti governi italiani che ancora spiegano e stendono effetti sul mare. Continua a leggere “Perché e Percome è Ressa in Adriatico per Estrarre il Metano, gas naturale”

Il condono alle compagnie petrolifere che il Referendum cancellerà

Il Referendum del 17 aprile cancellerà un vero e proprio condono del governo Renzi alle compagnie petrolifere, se vincerà il Sì. Il condono è del dicembre 2015, denunciato anche da numerose associazioni ambientaliste. Il condono consente alle compagnie petrolifere, con titoli abilitativi entro le 12 miglia marine, di continuare a ricercare ed estrarre idrocarburi (gas e/o petrolio) a tempo indeterminato. Prima di questa modifica le concessioni erano a scadenza concordata all’atto della firma. Come d’altra parte dispone la norma ogni qual volta si dà in uso, ad una società privata, un bene di proprietà dello Stato che si tratti di idrocarburi, acqua, spiagge o suolo. Come si prevede nel caso delle piattaforme petrolifere e dei permessi di ricerca oltre le 12 miglia marine o sulla terraferma” chiarisce la responsabile energia di Legambiente Katiuscia Eroe.

Continua a leggere “Il condono alle compagnie petrolifere che il Referendum cancellerà”

Dossier. Figli di un dio minore: le trivelle croate e il patrimonio italiano svenduto ai petrolieri

Questa è la storia delle trivelle croate che si dovevano ‘pappare’ le grandi risorse petrolifere del mare Adriatico giustificando un assalto ai mari italiani che non ha precedenti.

Continua a leggere “Dossier. Figli di un dio minore: le trivelle croate e il patrimonio italiano svenduto ai petrolieri”

Referendum abrogativo: le trivelle in Sardegna non la scampano

Il referendum lanciato dalle Regioni italiane, per abrogare l’articolo 35 comma 1 del decreto Passera, iniziativa volta a cancellare dalla faccia della terra una cinquantina di progetti petroliferi, in programma sui mari italiani, che minacciano di sforacchiare i fondali marini entro 12 miglia dalla costa, non si occuperebbe del mar di Sardegna che stuzzica gli appetiti di troppe compagnie petrolifere. Non è così.

Continua a leggere “Referendum abrogativo: le trivelle in Sardegna non la scampano”

Continua la svendita del nostro mare ai petrolieri, interviene il M5S

Abruzzo. L’autorizzazione del ministero dell’ambiente alla Spectrum geo per il progetto che prevede l’impiego della tecnica dell’air-gun, nel mare Adriatico, è davvero lo spiaggiamento del buon senso. Menti romane alla deriva ormai, l’opera interessa “Un’area vastissima della Penisola che parte dalla Puglia per arrivare all’Emilia Romagna – avverte il deputato del Movimento 5 Stelle, Gianluca Vacca, che così chiarisce sull’ok del ministero – è solo l’ultimo tassello di un mosaico criminale devastante per il nostro territorio”.

Continua a leggere “Continua la svendita del nostro mare ai petrolieri, interviene il M5S”

Maria Rita D’Orsogna alla Manifestazione NO Ombrina NO Elsa del 23 maggio a Lanciano

Lanciano (Aq). Meno 19 giorni per la grande manifestazione programmata a Lanciano. Il movimento ambientalista regionale si mobilita per arrestare la deriva petrolifera, per fermare i progetti Ombrina Mare 2 ed Elsa 2 e naturalmente contro le trivelle.

Continua a leggere “Maria Rita D’Orsogna alla Manifestazione NO Ombrina NO Elsa del 23 maggio a Lanciano”

Il governo fa a pezzi il divieto delle 12 miglia, i petrolieri ringraziano

Il Coordinamento nazionale NoTriv denuncia la violazione dell’articolo 35 del Decreto sviluppo 2012, l’articolo voluto dal precedente Governo Monti, col ministro Corrado Passera, per eludere di fatto il già esistente Decreto Prestigiacomo del 26 agosto 2010, il correttivo ambientale.

Continua a leggere “Il governo fa a pezzi il divieto delle 12 miglia, i petrolieri ringraziano”

D’Orsogna scrive a D’Alfonso: “Progetto Ombrina, nessuno lo vuole, ma dipende da lei”

Maria Rita D'OrsognaCe n’è per tutti nella lettera che la ricercatrice Italo americana, Maria Rita D’Orsogna, scrive al presidente della Regione Abruzzo Luciano D’AlfonsoOmbrina non s’ha da fare, scrive la D’Orsogna ricordando i fallimenti del presidentre emerito Gianni Chiodi, del ponziopilatesco Giovanni Legnini, senza mai dimenticare i bravi comunicatori Fabrizio Di Stefano, Stefania PezzopaneMauro Febbo. A D’Alfonso la ricercatrice si rivolge anche con questo accorato consiglio: “Se lei si spenderà per Ombrina senza accettare nessun compromesso, la gente non potrà altro che amarla e rispettarla”. Continua a leggere “D’Orsogna scrive a D’Alfonso: “Progetto Ombrina, nessuno lo vuole, ma dipende da lei””

Molise nel mirino dei petrolieri 2/3 del territorio a rischio

Il Molise è a rischio trivelle se va avanti di questo passo, tra concessioni e istanze, solo 1/3 del territorio sarà ancora praticabile e quasi tutto il mare sulla costa molisana sarà occupato. Il Forum italiano dei movimenti per l’acqua e il forum dei territori molisani hanno lanciano l’allarme. Continua a leggere “Molise nel mirino dei petrolieri 2/3 del territorio a rischio”