Tag: permessi

Petroceltic rinuncia ad altri permessi di ricerca

La compagnia petrolifera irlandese Petroceltic è davvero intenzionata a rinunciare ad altri 3 permessi di ricerca e un’istanza di permesso di ricerca di idrocarburi nel mar Adriatico, a largo dell’Abruzzo. Da anni la società dublinese non sembra navigare in buone acque in aggiunta al prezzo basso del petrolio che non invita alla ricerca di nuovi giacimenti. Continue reading “Petroceltic rinuncia ad altri permessi di ricerca”

Fossile. Pronti al blocco del rilascio di 36 titoli. L’Emendamento Non Basta!

Pronto l’emendamento al Decreto semplificazione in cui si afferma che le attività upstream  – ossia i processi operativi da cui ha origine l’attività di produzione di gas naturale, olio combustibile e petrolio – non rivestono carattere strategico e di pubblica utilità, urgenza e indifferibilità per l’eventuale strategia di decarbonizzazione e sostituzione di petrolio e derivati per avviare, si spera, un concreto utilizzo delle fonti rinnovabili. Continue reading “Fossile. Pronti al blocco del rilascio di 36 titoli. L’Emendamento Non Basta!”

Segnalato un cantiere aperto nell’area Megalò2. Chiesta ai Comuni la revoca dei vecchi titoli edilizi

Chieti. É stata immediata la segnalazione ai comandi dei Carabinieri forestali di Pescara e Chieti per gli operai in questi gironi a lavoro nell’area di Megalò2 (centro commerciale Mirò). Non esiste al momento, per quanto di pubblica conoscenza, alcuna autorizzazione ad avviare il cantiere per la realizzazione dell’ulteriore centro commerciale progettato a poche decine di metri dal fiume e Wwf, in prima linea, assieme alle associazioni di categoria, del commercio e dell’artigianato, chiede di verificare di quali lavori si tratti, se esistano o meno le relative autorizzazioni e di perseguire ogni eventuale violazione.

Continue reading “Segnalato un cantiere aperto nell’area Megalò2. Chiesta ai Comuni la revoca dei vecchi titoli edilizi”

Visite a casa del Camoscio e dell’Orso? Dal 22 luglio si chiede il permesso

Pescasseroli (Aq). Confusione in piena Estate, i flussi turistici vanno controllati per non compromettere habitat ed ecosistemi. Così per  far visita al Camoscio e all’Orso bruno marsicano occorrerà ‘chiedere permesso’. O meglio, occorreranno i permessi per accedere in alcune aree del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm). Percorrere alcune piste forestali non sarà possibile, per certe escursioni sarà necessario farsi accompagnare dalle guide e alcuni tratti di certi sentieri saranno interdetti. Le regole dovranno essere rispettate a partire dalla seconda decade di luglio per tutto agosto e in alcuni casi oltre la metà di settembre, questo per tutelare i padroni di casa. 

Continue reading “Visite a casa del Camoscio e dell’Orso? Dal 22 luglio si chiede il permesso”

Ricerche ed estrazioni di gas e petrolio. Chiusi Ombrina e procedimenti in corso nelle 12miglia marine. Delle concessioni rilasciate decide il Popolo

Roma. Il ministero dello sviluppo economico ha rigettato 27 provvedimenti e richieste per ottenere permessi e concessioni necessari per la ricerca e l’estrazione di gas naturale e petrolio entro le 12 miglia marine.  Rigettato il progetto della piattaforma petrolifera Ombrina mare, ridotto il territorio per l’istanza di ricerca dell’Eni che passa da quasi 6 mila ettari a meno di 600 ha

Continue reading “Ricerche ed estrazioni di gas e petrolio. Chiusi Ombrina e procedimenti in corso nelle 12miglia marine. Delle concessioni rilasciate decide il Popolo”

L’Abruzzo dice no il Molise dice sì su identiche istanze di permessi di ricerca

Il cordone ombelicale è lo stesso per le 2 istanze di permessi di ricerca in terra ferma trattate però in maniera opposta nonostante siano proposte dalla stessa società su regioni contigue e probabilmente per la stessa ragione. Non è indicato cosa la compagnia petrolifera vorrebbe trovare in oltre mille e 400 km², si scoprirà solo alla fine. Un’idea però ce la siamo fatta se, tra Abruzzo e Molise, quelle istanze sembrano riflettere una ricerca che va permessa ovvero ‘assoggettata ad un’unica Valutazione d’impatto ambientale più stringente’ secondo la Commissione Via Abruzzo che nel 2013 si è pronunciata per la richiesta della Rockhopper. Un anno dopo però, per le stesse istanze che interessano senza soluzione di continuità la provincia di Chieti e sconfinano nelle province di Isernia e Campobasso, arriva il colpo di scena. In Molise é tutto apposto e il permesso si può dare.

Continue reading “L’Abruzzo dice no il Molise dice sì su identiche istanze di permessi di ricerca”

Ombrina preoccupa SOS Adriatico. A Spalato incontro degli ambientalisti del movimento

Danno vita a una piattaforma comune per difendere l’Adriatico dai petrolieri. È stata programmata anche una manifestazione, per la prossima estate, per sensibilizzare i turisti dei Paesi rivieraschi. Sono i primi risultati dell’incontro di Spalato e l’unione fa la forza e la sostanza nella 3 giorni di dibattiti e confronti, appena conclusa, tra i rappresentanti delle organizzazioni e dei movimenti ambientalisti di Albania, Croazia, Montenegro, Slovenia e Italia che aderiscono al network SOS Adriatico. Ad Est sono seguite le vicende italiane e gli attivisti dei Balcani guardano con particolare attenzione e preoccupazione alla Conferenza dei servizi sul progetto della piattaforma petrolifera Ombrina, convocata a novembre

Continue reading “Ombrina preoccupa SOS Adriatico. A Spalato incontro degli ambientalisti del movimento”