Tag: penne

Educazione ambientale per le scuole abruzzesi i progetti dei Comuni finanziati

Anche Villetta Barrea, Palena e Raiano sono tra i primi che potranno fruire dei sostegni economici della Regione per mettere in campo i progetti, presentati, d’educazione ambientale per i cambiamenti climatici, la sostenibilità, resilienza e prevenzione degli incendi boschivi nelle scuole primarie e secondarie. Il contributo per ognuno di questi comuni è di 10 mila euro. Continua a leggere “Educazione ambientale per le scuole abruzzesi i progetti dei Comuni finanziati”

Bilancio di Fine Anno. Wwf: bello e brutto dell’ambiente abruzzese

Ancora un anno difficile per l’ambiente abruzzese. Problemi quasi sempre riconducibili alla mano dell’uomo, caratterizzano anche il 2017 ricordato per la tragedia di Rigopiano e per gli incendi, tragici episodi determinati in tutto o in parte da inefficienze ed errori umani, per il terremoto e le forti nevicate, eventi che hanno finito per segnare la vita di tanti abruzzesi.

Continua a leggere “Bilancio di Fine Anno. Wwf: bello e brutto dell’ambiente abruzzese”

Portone chiuso, palazzo deserto. Penne rosse per aprire i cantieri delle Scuole vulnerabili e abbandonate

Alberto Di Giandomenico

Sulmona (Aq). Tenere alta l’attenzione sulla questione scuole comunali troppo vulnerabili e ancora tutte da mettere in sicurezza per questo le penne rosse, donate oggi, nella speranza che gli amministratori aprano i cantieri. Le tante iniziative del Comitato Scuole Sicure hanno come obiettivo la sicurezza dei giovani affinché i progettati per gli edifici scolastici cittadini siano cantierizzati davvero. I genitori degli studenti chiedono soprattutto di adeguare le strutture scolastiche al reale rischio sismico dell’area. Nuovi e vecchi studi, carte geologiche annesse, segnalano la valle Peligna come zona a massimo rischio sismico proprio per la faglia del monte Morrone con le sue linee parallele che incombono sulla valle Peligna e per la faglia della montagna madre, la Maiella, cui si aggiunge l’inquietante faglia profonda, ovvero il sovrascorrimento dell’Abruzzo Citeriore, a 25 km di profondità dalla superficie, circa 10 km di profondità dalla faglia della montagna sacra di papa Celestino V. Tutto questo non è bastato per dare forma alla ricostruzione che in città non parte anche per tanti altri immobili, pubblici e privati. Sono stati stanziati oltre 14 milioni di euro, disponibili, ma nemmeno un alito di vento solletica le scartoffie negli uffici del palazzo comunale. 

Continua a leggere “Portone chiuso, palazzo deserto. Penne rosse per aprire i cantieri delle Scuole vulnerabili e abbandonate”

Scuole Sicure a Sulmona per questo Sabato Penne in dono a Palazzo San Francesco. La manifestazione Non ha Colore Politico

Sulmona (Aq). Occorre smentire le voci insistenti che l’iniziativa organizzata sabato prossimo su via Ma(z)zara abbia colore politico. Assolutamente, il Comitato scuole sicure ha un solo scopo che è parte del nome del gruppo di cittadini che si sono organizzati, pacificamente, per i diritti di chi non può difendersi ed è rimasto solo.

Continua a leggere “Scuole Sicure a Sulmona per questo Sabato Penne in dono a Palazzo San Francesco. La manifestazione Non ha Colore Politico”

Bracconieri ancora in azione, dalla riserva di Rosello sino alle oasi Wwf

Provincia di Pescara. Non solo cacciatori di frodo incappucciati, come rapinatori, nel timore di essere riconosciuti dai video registrati grazie alla telecamera di sorveglianza, nella riserva di Rosello (Aq), ma ora anche Bracconieri in notturna, in visita nelle 2 oasi Wwf a Penne e Alanno, in provincia di Pescara. E intanto cadono nel vuoto le decine di segnalazioni sulla presenza di persone armate all’interno delle aree protette in luoghi e orari davvero insoliti

Aggiornamento

Continua a leggere “Bracconieri ancora in azione, dalla riserva di Rosello sino alle oasi Wwf”

Casa Italia. Dopo Sulmona anche Atri, Lanciano, Penne e forse Guardiagrele nel progetto di prevenzione rischio sismico

Pescara. Oltre che a candidare altre città abruzzesi occorrerebbe cominciare a trovare fondi affinché, dopo i sondaggi e i sopralluoghi dopo i dossier e gli esperti attivati dal progetto Casa Italia, si possa mettere in sicurezza gli edifici vulnerabili, pubblici e privati, così come accertano dalle verifiche consentite dal progetto avviato da palazzo Chigi. 

Continua a leggere “Casa Italia. Dopo Sulmona anche Atri, Lanciano, Penne e forse Guardiagrele nel progetto di prevenzione rischio sismico”

Pane della Solidarietà anche Prezza in aiuto alle popolazioni in difficoltà e ai soccorritori

Prezza (Aq). Anche il Pane di Prezza a disposizione dei soccorritori dell’albergo Rigopiano di Farindola, Bruno De Santis, titolare del panificio peligno La bottega del pane aderisce all’iniziativa di Fiesa assopanificatori Confesercenti d’Abruzzo Pane della Solidarietà. 

Continua a leggere “Pane della Solidarietà anche Prezza in aiuto alle popolazioni in difficoltà e ai soccorritori”

El Hueco: 20 indagati per l’esplosione del pub di Città Sant’Angelo

Pescara. Per l’operazione El hueco-microcar sono stati eseguiti 18 provvedimenti cautelari e 5 perquisizioni nei confronti di 1 dei presunti autori dell’esplosione al pub El hueco di Città Sant’Angelo (Pe) e nei confronti di alcuni accusati di spaccio di stupefacenti nella provincia di Pescara.
Continua a leggere “El Hueco: 20 indagati per l’esplosione del pub di Città Sant’Angelo”

Niente deroga per la chiusura dei Punti nascita abruzzesi, il Tar rigetta il ricorso anche per Sulmona

Sulmona (Aq). Un’altra tegola per la città peligna che si consuma a suon di crisi e di paralisi politiche, questa sera a palazzo San Francesco la tensione si poteva tagliare con il coltello, proprio in queste delicatissime ore. Se il problema è prettamente politico, così come per tante altre vertenze peligne, allora sono proprio messi male da quelle parti. Il ricorso al Tribunale amministrativo regionale contro la chiusura del Punto nascita di Sulmona è stato rigettato dal Tar, la decisione è di ieri.

Aggiornamento

Continua a leggere “Niente deroga per la chiusura dei Punti nascita abruzzesi, il Tar rigetta il ricorso anche per Sulmona”

Nuova organizzazione Wwf. Quelli del Panda coprono tutte le province abruzzesi

La nuova organizzazione del Wwf in Abruzzo la rivelano il delegato regionale, Luciano Di Tizio, e i 4 presidenti delle organizzazioni locali, Fabrizia Arduini del Wwf Zona Frentana e Costa Teatina, Claudio Calisti Wwf Teramo, Tiziano Collacciani del Wwf Abruzzo montano e Nicoletta Di Francesco del Wwf Chieti-Pescara.

Continua a leggere “Nuova organizzazione Wwf. Quelli del Panda coprono tutte le province abruzzesi”

Deroga Lorenzin. Di Giandomenico: “Occorre Operare sul serio” nel Punto nascita di Sulmona

Sulmona (Aq). Si promette, si chiacchiera e si fanno tanti inviti a mantenere le promesse, le rassicurazioni fatte e la parola data. Da quando c’è una flebile speranza di rianimare i Punti nascita c’è un gran groviglio di politici e rappresentanti delle istituzioni e son tutti pronti ad accaparrarsi il merito di chi la dice più grossa sulla deroga. La deroga è il frutto del lavoro di un intergruppo che alle Camere romane parla di sviluppo della montagna e lo fa con i dialetti delle alte valli del Trentino Alto Adige. Intanto gli altri si danno da fare a discutere sul da farsi. 

Continua a leggere “Deroga Lorenzin. Di Giandomenico: “Occorre Operare sul serio” nel Punto nascita di Sulmona”

Di Giandomenico a Gerosolimo: “Non ci sono più scuse” per il Punto nascita di Sulmona

L’Aquila. Non mancano discussioni da quando la deroga, riaperte le trattative, consente di superare l’ostacolo della chiusura dei Punti nascita. Mentre ci si organizza per la richiesta al ministero in Abruzzo è polemica. Non vorremmo si tirasse fuori dal cilindro qualche altro pretesto per cincischiare, si schiera contro qualsiasi perditempo e scusa, per non fare ciò che va fatto, il coordinatore di Sovranità Sulmona, Alberto di Giandomenico.

Continua a leggere “Di Giandomenico a Gerosolimo: “Non ci sono più scuse” per il Punto nascita di Sulmona”

Chiusura Punti nascita. Lorenzin firma il Decreto che salverà anche Sulmona

Sulmona (Aq). Traballano i numeri che garantirebbero lo standard di sicurezza e si decreta che può essere rispettato anche sotto i 500 parti. È questa la strada che farà presto salvi dalla chiusura alcuni dei punti nascita montani. Perché? Semplice, qualcuno si è finalmente accorto che il numero dei parti per ospedale non è l’unico elemento che decreta la sicurezza, lo standard è legato piuttosto alla formazione e alla elevata casistica delle equipe mediche ed infermieristiche del servizio. Da tempo lo hanno capito all’estero e gli ospedali montani di Svizzera, Austria e Germania fanno finalmente scuola in Italia.

Continua a leggere “Chiusura Punti nascita. Lorenzin firma il Decreto che salverà anche Sulmona”

Per la sanità: basta tagli. I Comitati uniti scenderanno in piazza

Punto nascite La salute non si compra Foto Trozzi Report-age.com 2015
Foto Maria Trozzi

Pescara. Non più il 13 giugno, com’era stato previsto in principio, ma il 20 giugno per dire basta ai tagli alla sanità abruzzese, quelli che il Piano di rientro del debito sanitario non risparmia a nessun territorio regionale, qualche eccezione la fa per alcuni capoluoghi, ancora privilegiati. Decine di sforbiciate tengono ormai da anni con l’acqua alla gola l’Abruzzo e i Comitati regionali si sono finalmente uniti per dire basta, assieme.
Continua a leggere “Per la sanità: basta tagli. I Comitati uniti scenderanno in piazza”