Tag: paola pelino

M5S: nuovo emendamento per salvare i tribunali da chiudere

Avezzano (Aq). Un altro emendamento firmato Movimento 5 Stelle per il Documento economia e finanza regionale, sempre per salvare i tribunali abruzzesi scampati alla prima fase della riforma della geografia giudiziaria. 

Aggiornamento

Continua a leggere “M5S: nuovo emendamento per salvare i tribunali da chiudere”

Furbetti del cartellino: beccati 46 su 102 al Comune di Sulmona

Sulmona (Aq). Sono 46 su 102 i dipendenti comunali beccati, 3 sarebbero dirigenti. Un record nazionale per Sulmona, negativo per palazzo San Francesco e la città. 

Aggiornamento

Continua a leggere “Furbetti del cartellino: beccati 46 su 102 al Comune di Sulmona”

Poli di attrazione. Pelino: ‘La Regione sani l’errore senza esitazione’

Roma (Aq). “La decisione del declassamento dell’ospedale di Sulmona va sanata – chiarisce la senatrice Paola Pelino che chiede alla Regione Abruzzo di ripristinare la corretta informazione sulle caratteristiche di Dipartimento di emergenza, urgenza e accettazione di I livello dell’ospedale Peligno. 

Continua a leggere “Poli di attrazione. Pelino: ‘La Regione sani l’errore senza esitazione’”

Tribunali, ne resteranno solo 2 dei 4 minacciati. Chiesto un incontro col ministro Orlando

Sulmona (Aq). A quanto si apprende in Abruzzo ne resterebbero soltanto 2 di tribunali, cosiddetti minori, dei 4 che la riforma della geografia giudiziaria minaccia di chiudere, salvati da una proroga che tra 2 anni scade. Lanciano e Vasto, in provincia di Chieti, Sulmona e Avezzano, in provincia dell’Aquila, queste le sfide che si vorrebbero far combattere. E’ troppo presto per attivare persino l’iniziativa per il rinnovo della proroga (magari sino al 2022), chiarisce in assemblea la senatrice Paola Pelino, un tentativo possibile solo con il Mille proroghe del prossimo anno. Intanto, cala dall’alto, un’assurda condanna all’autodistruzione. “Vogliamo essere interlocutori” sottolinea l’avvocato Elisabetta Bianchi e in assemblea, questa mattina, gli avvocati respingono l’impostazione che li vorrebbe responsabili della decisione su quali tribunali abruzzesi salvare dei 4 in bilico.

Continua a leggere “Tribunali, ne resteranno solo 2 dei 4 minacciati. Chiesto un incontro col ministro Orlando”

Autostrada A25. Pelino: “No a baratti che mortificano il Centro Abruzzo”

Valle Peligna. Da indiscrezioni sembra che ci sia stato un primo approccio della Società Autoistrada dei parchi con l’amministrazione di Popoli che si oppone alla variante autostradale perché l’intervento non potrebbe che passare proprio sulla Riserva naturale regionale Sorgenti del Pescara. Si rafforza intanto il fronte dei contrari: “Chiedere al governo di comunicare lo stato dei lavori istruttori del progetto Toto sollecitandone l’approvazione e mettendo tutto questo in relazione con la possibilità di rivedere gli aumenti delle tariffe autostradali, sa tanto di discutibile baratto”. Così anche la senatrice di Forza Italia, Paola Pelino, prende posizione sul progetto di variante per l’autostrada dei Parchi presentato tempo fa al Ministero per lo sviluppo economico e rimasto per 2 anni al palo.

Continua a leggere “Autostrada A25. Pelino: “No a baratti che mortificano il Centro Abruzzo””

Base militare da dismettere. Anche la Pelino interroga il ministro della difesa

Roma. L’interrogazione della senatrice Paola Pelino (Fi) in parte calca la proposta presentata, tempo addietro, da pacifisti e ambientalisti che per il deposito militare di colle San Cosimo proposero la riconversione in Polo logistico regionale della Protezione civile istituendo, nell’estate 2013, un Comitato ristretto per dare concretezza alla volontà popolare. A considerare interessante l’idea del comitato, il 26 luglio 2013, fu Altero Matteoli. Il già presidente della commissione lavori pubblici al senato, come decine di altri, fece visita a Sulmona, si espresse positivamente sull’iniziativa territoriale e poi scomparve. La conversione del sito militare in Polo della protezione civile resta una chimera davvero interessante.

Continua a leggere “Base militare da dismettere. Anche la Pelino interroga il ministro della difesa”