Armati di pala e piccone spengono l’incendio. I cittadini hanno preso l’iniziativa

Sulmona (Aq). Trenta volontari, perlopiù residenti nelle frazioni pedemontane di Sulmona, armati di pale, picconi ed estintori stanno lavorando da due giorni sul fronte del fuoco che sta distruggendo il monte Morrone. E gli effetti si sono già visti: molti focolai sono stati spenti, limitando i danni di una tragedia che sta assumendo proporzioni gigantesche. Da due giorni scavano anche di notte presidiando l’area delle Vicenne per creare una barriera a difesa dell’eremo di Celstino V. Il vescovo, Angelo Spina, è intervenuto: “Lacera il cuore vedere il Morrone, la montagna di San Pietro Celestino, andare in fumo, tanti alberi in cenere, animali in fuga e uccisi dal fuoco, un ecosistema rovinato, un vero disastro, con l’apprensione di tante persone che vedono in pericolo le loro case e i loro beni”.

Read more