Tag: pacentro

Dalla ruota in pietra bianca alle ruote d’acciaio rosse della zipline di Pacentro

Pacentro (Aq). Alla ruota in pietra bianca, riproduzione di un’antica macina da frantoio, hanno preferito le ruote d’acciaio della zipline e presto gireranno, anche agli ambientalisti. La vernice rossa spicca su attrezzatura e materiale per realizzare l’impianto che staziona e occupa una parte dell’area del monumento dedicato agli antichi mestieri. Questo è il benvenuto all’ingresso della località montana.

Continua a leggere “Dalla ruota in pietra bianca alle ruote d’acciaio rosse della zipline di Pacentro”

Principio d’incendio ai piedi del Morrone, torna l’incubo

Sulmona (Aq). Intervento dei Vigili del fuoco di Sulmona poco prima delle ore 18 per un principio d’incendio alle falde del Morrone, il monte andato in fumo per oltre 20 giorni la scorsa Estate a fine agosto. É atteso l’elicottero antincendio dei Vigili del fuoco dell’Aquila per evitare il peggio (ore 18.30).

Aggiornamento 1, 2 e 3

Continua a leggere “Principio d’incendio ai piedi del Morrone, torna l’incubo”

Pacentro. Gregge sterminato dai lupi, presidi notturni organizzati nell’area

Pacentro (Aq). Ieri notte una dozzina di pecore del gregge della famiglia Lalama, in località Vetoli, sono state uccise da un branco di Lupi. L’assalto è tra i più gravi accaduti in questi anni, è avvenuto a 200 metri di distanza dalla struttura ricettiva Posta pacentrana (da Sulmona) e l’episodio ha costretto ad organizzare gli allevatori dell’area con un presidio di sicurezza, almeno per questa notte.  Continua a leggere “Pacentro. Gregge sterminato dai lupi, presidi notturni organizzati nell’area”

Prevenzione Sulmona accede ai finanziamenti col progetto Comunicare per proteggere

Approvato il progetto Comunicare per proteggere per la prevenzione sismica presentato dal Comune di Sulmona che ha partecipato al bando regionale in sinergia con 12 Comuni del nostro territorio (nell’ambito del Por Fse Abruzzo 2014/2020 – Piano operativo Fse 2017/2019). Continua a leggere “Prevenzione Sulmona accede ai finanziamenti col progetto Comunicare per proteggere”

Casini sui dubbi aulle modifiche allo Statuto del Cogesa

Dubbi e inquietudini sulle modifiche allo statuto dell’azienda dei rifiuti Cogesa, per aggiungere servizi a quelli già svolti dalla partecipata e per aggiungere a gruppo Asm, la partecipata dei rifiuti dell’Aquila. Nelle note dei contendenti non sono noti i contenuti delle modifiche, ma sappiamo che si tratta anche di dare alla società attività come la manutenzione del verde pubblico fino alla realizzazione di loculi cimiteriali. Il primo cittadino di Sulmona, Annamaria Casini, insiste nel definire la modifica non è significativa rispetto alla missione principale della gestione integrata dei rifiuti. Certo, la gestione integrata resta intatta anche se si punta ad una posizione di monopolio dei servizi che in macro Economia non è proprio l’ideale per contenerne i costi e l’Unione europea potrebbe disapprovare dato che si chiede ai mercati un regime di concorrenza perfetta . Continua a leggere “Casini sui dubbi aulle modifiche allo Statuto del Cogesa”

Passaggio ad Anas delle strade. Mazzocca: ‘Nelle Province si affrettino a firmare’

Oltre 500 km di strade provinciali sono tornate sotto gestione dall’Anas. É stato pubblicato il decreto del presidente del consiglio dei ministri Revisione delle reti stradali d’interesse nazionale e regionale ricadenti nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Toscana e Umbria.

Continua a leggere “Passaggio ad Anas delle strade. Mazzocca: ‘Nelle Province si affrettino a firmare’”

Anche a Sulmona il Testamento Biologico grazie ai consiglieri Pingue e Balassone

Immancabili a palazzo San Francesco i registri dell’Anagrafe, dello Stato civile e quelli elettorali. A Sulmona (Aq) però non c’è ancora un archivio importante, da istituire perché la legge sul Biotestamento è stata pubblicata in Gazzetta ufficiale dal 22 dicembre scorso ed è in vigore dal 31 gennaio Continua a leggere “Anche a Sulmona il Testamento Biologico grazie ai consiglieri Pingue e Balassone”

Strade ‘semichiuse’, sciopero della fame sospeso, ma De Chellis non abbassa la guardia

Pacentro (Aq). A Francesco De Chellis la delegazione regionale ha garantito che il 17 maggio aprirà, quantomeno, la provinciale 54 e per la 487 la riapertura al traffico dipenderà dall’avvio dei lavori programmati e finanziati da tempo. Continua a leggere “Strade ‘semichiuse’, sciopero della fame sospeso, ma De Chellis non abbassa la guardia”

Pulizia sulla Provinciale chiusa: Pasquale Di Toro in prima linea

Pacentro (Aq). I volontari sono scesi in strada per la pulizia della provinciale 487 chiusa con ordinanza della Provincia che in questi giorni ha fatto posizionare dei blocchi, isolando le comunità delle aree interne. Oggi i cubi di cemento sono stati rimossi per consentire il passaggio dei mezzi pesanti, da cantiere, necessari per rimuovere terra e alberi caduti sull’arteria d’alta quota, all’ingresso del Parco nazionale della Maiella.

Aggiornamento Continua a leggere “Pulizia sulla Provinciale chiusa: Pasquale Di Toro in prima linea”

Appuntamento ai blocchi per pulire le strade chiuse della Provincia

Pacentro (Aq). “In attesa di ulteriori provvedimenti per la riapertura delle strade, abbiamo ottenuto dalla Provincia dell’Aquila il nulla osta per la pulizia straordinaria” ad annunciarlo è Guido Angelilli, sindaco del Comune che rivolge un appello agli uomini di buona volontà per dare una sistemata alle strade provinciali chiuse perché in pessimo stato.

Aggiornamento Continua a leggere “Appuntamento ai blocchi per pulire le strade chiuse della Provincia”

Presidio 487: strada ancora chiusa, ma i manifestanti resistono. Sul posto Mazzocca per esprimere solidarietà

Pacentro (Aq). Piove sulla provinciale chiusa dai blocchi, piove sulle teste dei manifestanti lì da giorni e a un centinaio di metri dal muro di contenimento, quello del chilometro 44+030 che minaccia di cedere dal 2012, ma non cade. Piove sui pini neri. Picchiettano decine di gocce sulla cambusa verdone rifugio dalla pioggia, dalla notte e dalla vegetazione. Odore di muschio e terra, umido appiccicaticcio su pelle e capelli che si potrebbe quasi esclamare piove governo ladro! La strada è vita, è commercio, unica via di collegamento pulita, libera, ma bloccata. Qualche ciottolo al margine, mentre saliamo, è visibile su un solo punto isolato dell’ex strada regionale, chiusa, eppure percorribile da Pacentro verso Passo San Leonardo e, oseremmo dire, non proprio in pessime condizioni. La paura per l’apertura di un fascicolo per omicidio colposo spinge il dirigente a chiudere, chiudere, chiudere tutto senza avere cognizione di cosa sta finendo. Oltre le barricate loro, i ragazzi di Pacentro.  Continua a leggere “Presidio 487: strada ancora chiusa, ma i manifestanti resistono. Sul posto Mazzocca per esprimere solidarietà”

Isolati d’alta quota uniti nella protesta per le strade provinciali: ‘Aprite almeno ai veicoli a 4 ruote’

Pacentro (Aq). Se ne parla da tempo, ma gli amministratori rassicuravano sarebbe andato #tuttoaposto e invece? Arrivano i blocchi al posto delle tanto attese transenne e semafori per regolare il transito per molte arterie di montagna devastate. É tutto a posto per chi chiuse le strade da un’ufficio al calduccio in Provincia perché non conosce le difficoltà di doversi muovere e di contare sui collegamenti per le proprie attività ricettive, commerciali e artigianali già messe a dura prova da un decennio di crisi economica endemica. Completamente chiuse dalla Provincia dell’Aquila e stamane l’ennesimo corteo di protesta di un centinaio di persone si muove per chiedere ancora la messa in sicurezza di questi importanti collegamenti viari e di rendere fruibili i tratti d’alta quota almeno alle vetture, vietandoli solo alle 2 ruote. Basterà protestare?

Aggiornamento 1 e 2 Continua a leggere “Isolati d’alta quota uniti nella protesta per le strade provinciali: ‘Aprite almeno ai veicoli a 4 ruote’”

Rifiuti abbandonati sulla piazzola in cui morì Guido Conti

Sulmona (Aq). Una carriera ricca di inchieste impressionanti non solo per la discarica dei veleni Montedison del Polo chimico di Bussi sul Tirino (Pe), ma anche per le impegnative e delicatissime indagini sui traffici di rifiuti e le operazione Pascoli puliti con tantissimo impegno e cura certosina per ogni operazione condotta in divisa. Tutto questo cancellato da un cumulo di rifiuti che stona e offende la memoria di un uomo che dell’ambiente teneva alta la bandiera. I primi cittadini dei Comuni di Pacentro e Sulmona, Guido Angelilli e Annamaria Casini potrebbero accordarsi per una bonifica dell’area e così sistemare dignitosamente il sito in cui Conti si lasciò andare? A qualche associazione combattentistica e d’Arma poi il compito poi di mantenerne il decoro e integro il ricordo. 

Aggiornamento Continua a leggere “Rifiuti abbandonati sulla piazzola in cui morì Guido Conti”