Tag: Ombrina Mare

Ufo nella sede di Confindustria Ch-Pe: la via della riconciliazione all’ombra delle trivelle

Roma, riassunto della puntata precedente. Confindustria si schiera apertamente dalla parte della Rockhopper e appena dopo il Presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, partecipa all’incontro degli industriali teatino pescaresi. Eppure Confindustria Ch-Pe ha appena annunciato il ricorso ad opponendum al Tar Lazio,  proprio contro la Regione di D’Alfonso che ha attivato il procedimento al Tribunale amministrativo del Lazio opponendosi così alle autorizzazioni al progetto Ombrina mare 2. I giudici amministrativi si  pronunceranno tempestivamente il 22 giugno 2016. Il Wwf si chiama fuori dal convegno petrolifero di Confindustria in coda al titolo: un grave deficit di democrazia. Dipende dai punti di vista. Sulla via della riconciliazione il governatore D’Alfonso, sono invece contro ogni tentativo di conciliazione territoriale gli operatori turistici della Costa dei Trabocchi che hanno avvistato il presidente d’Abruzzo all’incontro industrioso e ribadiscono il no alle trivellazioni. A Roma, nel frattempo, la Commissione bilancio della Camera dei deputati ha bocciato i 3 emendamenti alla legge di stabilità volti a scongiurare l’arrivo della piattaforma Ombrina mare 2, ispirati a quanto già presentato lo scorso anno dai parlamentari pentastellati. 

Continua a leggere “Ufo nella sede di Confindustria Ch-Pe: la via della riconciliazione all’ombra delle trivelle”

Stop trivellazioni, risanamento fiumi e tutela del suolo: ‘D’Alfonso passa ai fatti’ chiedono gli operatori turistici

Pescara. Gli operatori turistici della costa abruzzese ribadiscono il no alle trivellazioni. Sono per il risanamento dei fiumi, per la tutela del suolo e delle spiagge. Sono contro ogni tentativo di ‘conciliazione territoriale’ degli industriali riuniti a Pescara con il  governatore Luciano D’Alfonso e gli amministratori locali.

Continua a leggere “Stop trivellazioni, risanamento fiumi e tutela del suolo: ‘D’Alfonso passa ai fatti’ chiedono gli operatori turistici”

Sei volte sì della Cassazione ai quesiti referendari su Sblocca Italia e Decreto Passera

Roma. La Corte di Cassazione dice Sì ai referendum presentati da 10 Regioni italiane. Sì ai 6 questiti, sì al referendum abrogativo dell’articolo 38 della legge di conversione del Decreto 133 conosciuto nel mondo ambientalista come decreto Sporca Italia, prodotto il 12 settembre 2014.

Continua a leggere “Sei volte sì della Cassazione ai quesiti referendari su Sblocca Italia e Decreto Passera”

Stabilità. Ombrina, cementificazione e San Silvestro nel mirino degli emendamenti pentastellati

Roma. Emendamenti  a 5 stelle sulla legge di stabilità per bloccare Ombrina, per fermare il rischio di speculazione edilizia, a cominciare da Pescara, e per provvedere all’immediata delocalizzazione delle antenne di San Silvestro coole. I deputati del Movimento 5 stelle hanno elaborato e stanno per depositare gli emendamenti per la discussione della Legge di stabilità. Il termine per la presentarli scade questa sera.

Continua a leggere “Stabilità. Ombrina, cementificazione e San Silvestro nel mirino degli emendamenti pentastellati”

Presentati 3 emendamenti che stopperanno la piattaforma Ombrina mare 2

Roma. Numero perfetto, contro Ombrina gli emendamenti sono 3. Sono stati elaborati dal deputato Gianluca Vacca (M5S) sono stati inviati agli altri parlamentari abruzzesi e sono stati appena presentati. L’obiettivo è fermare Ombrina mare 2, progetto petrolifero della Rockhopper autorizzato il 9 novembre. Tre carte da giocare per ripristinare il divieto delle 12 miglia per le aree protette e aggiungendo anche quelle da proteggere. Il parlamentare abruzzese interviene sulla Legge di stabilità 2016 approvata dal governo nel Consiglio dei ministri il 15 Ottobre e che si avvi alla fase di ratifica, ora il testo va incontro agli interventi emendativi. A gennaio la legge entrerà in vigore. 

Continua a leggere “Presentati 3 emendamenti che stopperanno la piattaforma Ombrina mare 2”

No Ombrina. I parlamentari abruzzesi affilano le armi. Si lavora sull’emendamento alla Legge di stabilità

Pescara. Si lavora alacremente sull’emendamento alla Legge di stabilità che sarà discussa nelle prossime settimane in Parlamento. L’iniziativa punta a fermare il progetto petrolifero Ombrina mare 2 assieme ad altre iniziative. Con un primo assaggio dell’impegno dei parlamentari abruzzesi, nel confronto a Pescara con il movimento No Ombrina è stato dato il là per accordare le iniziative di senatori e deputati contrari alla deriva petrolifera decisa, dal Governo Renzi, per l’Abruzzo. Tra le 3 proposte presentate all’assemblea quella del deputato Gianluca Vacca è sostenuta anche dai deputati Gianni Melilla (Sel) e Fabrizio Di Stefano (Fi) e sembra riscuotere i consensi in altri schieramenti.  

Continua a leggere “No Ombrina. I parlamentari abruzzesi affilano le armi. Si lavora sull’emendamento alla Legge di stabilità”

Ombrina: a dicembre il Tar Lazio discute sul ricorso di Regione e Comune di Vasto

Vasto (Ch). News su Ombrina mare, il ricorso contro il decreto di compatibilità ambientale sul progetto Ombrina mare 2, della Rockhopper ex Medoil, sarà discusso il 9 dicembre.

Continua a leggere “Ombrina: a dicembre il Tar Lazio discute sul ricorso di Regione e Comune di Vasto”

‘Cementificazione, petrolio, nanismo politico’ le verità del Parco della Costa Teatina

Striscione sul parco della costa teatina

Una prima verità è la cementificazione, per questo la ridefinizione dei confini del Parco nazionale della costa teatina che chiama al ministero le amministrazioni ricadenti nel perimetro della futura area protetta. Ne sono convinte l’Arci, la Costituente per il parco, il Fai, Italia nostra, Legambiente, Pro natura e Wwf che insistono sulla concreta nascita del Parco nazionale della costa teatina che non riesce a risplendere di luce propria. Con il Presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, i sindaci della costa teatina sono convocati per rivedere quanto elaborato dal commissario alla perimetrazione Pino De Dominicis.

Immagine di copertina Trozzi, Pescara 2012

Continua a leggere “‘Cementificazione, petrolio, nanismo politico’ le verità del Parco della Costa Teatina”

Via libera alla piattaforma Ombrina: operatori turistici abruzzesi sul piede di guerra

Chieti. Sono senza parole gli operatori turistici della Costa dei­ Trabocchi, presenti ieri a Roma per la conferenza dei servizi che al ministero dello sviluppo economico ha dato il via libera alla piattaforma petrolifera Ombrina mare 2. In Abruzzo sono sempre più convinti che il governo nazionale voglia affossare l’economia turistica della costa che certifica grandi risultati in questi anni e previsioni davvero incoraggianti per il futuro.

Continua a leggere “Via libera alla piattaforma Ombrina: operatori turistici abruzzesi sul piede di guerra”

La piattaforma petrolifera Ombrina si farà. Addio Costa dei Trabocchi

Roma. Un colpo di mano, deciso dal dirigente del ministero dello sviluppo economico, pare abbia sbloccato la conferenza dei servizi per il progetto petrolifero Ombrina a favore dei petrolieri. Per gli abruzzesi la condanna è a 24 anni di estrazioni di petrolio di qualità discutibile, olio nero che servirà all’Italia per essere autosufficiente per non più di un mese, in tutto. 

‘Stop alla Conferenza per autorizzare Ombrina’ 8 associazioni scrivono al Mise

Stop alla conferenza dei servizi, si rispetti la legge” chiedono in una lettera, indirizzata al Ministero dello sviluppo economico, i responsabili nazionali di Greenpeace, Wwf, Legambiente, Marevivo, Touring club, Pro natura, Fai e Italia nostra.

Continua a leggere “‘Stop alla Conferenza per autorizzare Ombrina’ 8 associazioni scrivono al Mise”

Il Wwf ricorre al Tar Lazio contro Ombrina

Al Tribunale amministrativo della regione Lazio è stato chiesto l’annullamento del decreto ministeriale del 7 agosto e dell’Autorizzazione integrata ambientale che aprono la strada all’impianto petrolifero Ombrina mare.

Continua a leggere “Il Wwf ricorre al Tar Lazio contro Ombrina”

Ombrina preoccupa SOS Adriatico. A Spalato incontro degli ambientalisti del movimento

Danno vita a una piattaforma comune per difendere l’Adriatico dai petrolieri. È stata programmata anche una manifestazione, per la prossima estate, per sensibilizzare i turisti dei Paesi rivieraschi. Sono i primi risultati dell’incontro di Spalato e l’unione fa la forza e la sostanza nella 3 giorni di dibattiti e confronti, appena conclusa, tra i rappresentanti delle organizzazioni e dei movimenti ambientalisti di Albania, Croazia, Montenegro, Slovenia e Italia che aderiscono al network SOS Adriatico. Ad Est sono seguite le vicende italiane e gli attivisti dei Balcani guardano con particolare attenzione e preoccupazione alla Conferenza dei servizi sul progetto della piattaforma petrolifera Ombrina, convocata a novembre

Continua a leggere “Ombrina preoccupa SOS Adriatico. A Spalato incontro degli ambientalisti del movimento”

Mail ai consiglieri regionali per un Parco marino da S.Vito a Rocca S.Giovanni

Non lo vogliono proprio istituire il Parco nazionale della costa Teatina. Che si fa allora, un attacco su più fronti? Gli ambientalisti No Ombrina, in queste ore, si scollano dal fronte che punta alla istituzionalizzazione del Parco nazionale della costa teatina e sollecitano l’avvio della procedura per l’istituzione di un’area che, in tutte le sue accezione, rappresenta proprio un piano di riserva.

Continua a leggere “Mail ai consiglieri regionali per un Parco marino da S.Vito a Rocca S.Giovanni”