Tag: nipote

Pronto a scusarsi l’aggressore dell’agente, il nipote della rapinata resta ai domiciliari

Sulmona (Aq). L’aggressore del poliziotto è pronto a chiedere scusa e resta ai domiciliari il nipote della signora 91enne accusato di aver rapito la zia. Questi gli sviluppi tra i tanti fatti di cronaca che hanno animato le  giornate peligne, fredde e corte, di questi mesi invernali o forse infernali. Continue reading “Pronto a scusarsi l’aggressore dell’agente, il nipote della rapinata resta ai domiciliari”

C’era una volta un Saluto Romano ad Anversa degli Abruzzi

La consideriamo storia, anche arte che se ne va perché cancellata, relegata ad una pagina minore, quella recente delle comunità di frontiera messe al setaccio e così private di servizi indispensabili e d’identità. Sarà difficile costruire un futuro anche in queste località montane e allora per noi ritrovare nel nulla, arte e vita, resta sempre una buona opera che arricchisce il patrimonio  mentale universale . Continue reading “C’era una volta un Saluto Romano ad Anversa degli Abruzzi”

Rapina a Pacentro il Basista è Parente del Rapinato. I 3 arrestati sono di Sulmona

Sulmona (Aq). Sono schiaccianti le prove che incastrerebbero i 3 giovani sulmonesi, Manfredo Russo 31 anni, Giuseppe Serva e Federico Rubino 25 anni ritenuti dai Carabinieri della Compagnia di Sulmona gli autori della rapina a mano armata consumata ad ottobre a Pacentro, la vittima è commerciante. Perché hanno colpito proprio lui? Probabilmente perché è parente del basista.

Continue reading “Rapina a Pacentro il Basista è Parente del Rapinato. I 3 arrestati sono di Sulmona”

Muore la donna che voleva accudire la nipote disabile

Castel Di Ieri (Aq). È stato celebrato questo pomeriggio alle ore 14.30 nella chiesa di Santa Maria Assunta, dal parroco don Vincenzo Cianfaglione, il funerale di Elia Lattanzi 53 anni, donna di cui abbiamo raccontato alcune vicissitudini in uno dei nostri report. Di lei i media scrissero molto quando intraprese una battaglia legale per poter vivere insieme alla nipote disabile che la signora voleva riportare a Castel Di Ieri. Le venne negata la possibilità di vivere con la nipote e così Elia Lattanzi decise di portala via dalla clinica senza il consenso della tutrice. La storia ebbe strascichi incredibili. Tra denunce e Carabinieri, la giovane fu riportata nella casa di cura e la Lattanzi venne allontanata dalla parente. Una lunga vicenda di sofferenza che si conclude ieri per la signora Lattanzi. Andava ogni giorno a Pescara per vedere la giovane che la zia riteneva non fosse curata nel migliore dei modi.

Continue reading “Muore la donna che voleva accudire la nipote disabile”

Scontro tra 93enne e 40enne, vengono alle mani nelle campagne di Pratola

Pratola Peligna (Aq). Degenera l’alterco che ribolle in questa torrida mattina d’estate, tra le floride terre della valle Peligna. Così alle reciproche offese, seguono ceffoni a piene mani e si scatena il putiferio nelle roventi campagne, è scontro tra un 40enne e addirittura un uomo di 93 anni, legati da un rapporto di parentela. Non è un confronto alla pari. L’azzuffata s’interrompe solo all’arrivo dei Carabinieri della Stazione di Pratola Peligna che separano i parenti e dispongono il trasporto per il soccorso di entrambi. Continue reading “Scontro tra 93enne e 40enne, vengono alle mani nelle campagne di Pratola”

Elia Lattanzi: ‘Ridatemi mia nipote, per amore di Dio liberatela’

Sulmona (Aq). Seduta sulle scale d’ingresso del Tribunale di Sulmona, 2 cartelli, uno addosso, riassumono il suo appello, a farle compagnia una donna e qualche passante dallo sguardo distratto che si ferma giusto il tempo per leggere distratti dei manifestini scritti a mano. Resta lì a protestare fino a mezzogiorno la signora Elia Lattanzi, 52 anni, che da tempo porta avanti la sua battaglia per la nipote, diversamente abile e senza più genitori che vorrebbe far vivere con lei a Castel di Ieri, in provincia di L’Aquila, per farla curare a Sulmona, ma la giovane è stata affidata ad una struttura convenzionata di Pescara. Appena dopo mezzogiorno la donna si allontana dal palazzo di giustizia per raggiungere il capoluogo adriatico, come ogni giorno, per fare compagnia alla nipote ricoverata nell’istituto di cura religioso.

Continue reading “Elia Lattanzi: ‘Ridatemi mia nipote, per amore di Dio liberatela’”