Esplosione della condotta a Mutignano di Pineto: 18 tecnici a processo

Il processo è fissato a gennaio e sono stati rinviati a giudizio in 18. Gli imputati dovranno rispondere dell’accusa di disastro colposo per l’esplosione della condotta del metano del 6 marzo 2015 a Mutignano di Pineto (Te), tubo che misurava nemmeno la metà di quello del tratto Sulmona/Foligno che sta per essere autorizzato e attraverserà territori dei crateri sismici dei più recenti terremoti e aree a rischio sismico 1, il più alto, la prima è la valle Peligna che, tra le altre, è alle prese anche con la faglia del MorroneRead more

Necrostoria del Tubo. Metanodotti esplosi per frane, smottamenti, problemi agli impianti e cedimenti

L’anno nero dei metanodotti è stato sicuramente il 2004 con 8 esplosioni, una nel 2014, 3 nel 2015 sino ad arrivare all’incidente recentissimo di metà dicembre in Austria nella hub del gas naturale di Baumgarten, purtroppo una vittima e decine di feriti è l’amaro bilancio dell’esplosione. Sulle cause spesso è difficile fare chiarezza e così siamo ancora appesi al filo per sapere come mai sia esploso, nel 2015 a Mutignano di Pineto (Te), un metanodotto che è quasi la metà del diametro dei tubi che si vogliono interrare in valle Peligna. Nonostante questo, chi ambisce a creare uno snodo europeo del trasporto del metano continua a rassicurare sulle sue strutture che sarebbero sicure. Ieri su Tg3 Abruzzo, edizione delle ore 14, un altro portavoce della multinazionale del gas naturale ha fatto capire, con tono sereno e a modo, che i suoi metanodotti non sono mai esplosi a causa del sisma. I metanodotto in Italia esplodono per molto meno a leggere l’elenco degli incidenti dei gasdotti di questi ultimi anni ricostruito da Report-age.com.

Read more

Illegittima la legge per le distanze di sicurezza sui metanodotti, la Corte ha deciso

La Corte costituzionale boccia la legge regionale per la disciplina delle aree, della collocazione e delle distanze di sicurezza per la posa dei metanodotti, impugnata dal governo e senza che la Regione si sia costituita in giudizio per difenderla.

Aggiornamento

Read more

Esplode metanodotto Snam, è il terzo incidente quest’anno

Otto esplosioni di gasdotti dal 2004, 3 solo nel 2015 a cui aggiungere anche un’altra poco nota del 10 dicembre 2014 a Sant’Alberto, a pochi chilometri dal quartier generale Snam di Ravenna (Emilia Romagna). In Alta val Marecchia, nel primo mattino, la terza esplosione dell’anno dei gasdotti Snam. L’incidente è avvenuto in provincia di Arezzo, la condotta esplosa è installata a Ponte Presale di Sestino. Le fiamme hanno lambito l’area artigianale. Si parla di cedimento strutturale della condotta del metano e il fenomeno del jet-fire ha prodotto fiamme alte fino a 20 metri, lambita anche l’area artigianale di Ponte Presale a molta distanza dall’epicentro.

 Aggiornamento 1 e 2

Read more

Ancora una esplosione di gasdotti della Snam: la terza in 5 mesi

Incendio Ravenna centrale SnamÉl’ennesima esplosione di un gasdotto, questa volta nel Nord Italia. La terza in 5 mesi. Intorno alle ore 4 di sabato  9 maggio, a Roncade, in provincia di Treviso, si è verificata l’esplosione del metanodotto della Snam (diametro 650 mm e 56 bar di pressione) la metà di quello che dovrebbe essere installato sulla dorsale appenninica, il Rete adriatica. Il gasdotto esploso sabato scorso trasporta il gas da Trieste a Mestre, la conduttura ha ceduto sotto i   canali irrigui che servono dei terreni e la fuoriuscita di metano ha ridotto in cenere centinaia di filari di vite dell’area dove sono attive numerose aziende agricole e vitivinicole. L’incidente, nemmeno a dirlo, ha causato un evidente danno economico.

Aggiornamento 
Read more

Comitati ambiente: “La Conferenza per autorizzare il gasdotto va sospesa”

Sulmona (Aq). I Comitati cittadini per l’ambiente della valle Peligna, dopo l’incontro di ieri a Roma che si è chiuso con un rinvio della discussione di altri 15 giorni, chiedono che si apra subito un confronto tra governo e Stato per il metanodotto Rete adriatica Snam, scrivono in una nota che alla Regione sia data la possibilità di confrontarsi con la multinazionale attraverso un proprio studio volto a chiarire i rischi possibili determinati dalla presenza di un tubo di quelle dimensioni in territori pieni di faglie attive, basti pensare all’aquilano. Dunque che non sia solo il lavoro del Politecnico di Milano a chiarire la questione sismicità, inoltre sono state presentate solo una decina di diapositive dello studio lombardo per giunta commissionato dalla multinazionale.

Read more

Abruzzo: netta contrarietà al Metanodotto Snam Rete adriatica

L’Aquila. Netta contrarietà al metanodotto Rete adriatica a ribadirlo ieri in Regione sono stati l’assessore regionale all’ambiente Mario Mazzocca, gli amministratori dei territori che saranno invasi dal tubo e i comitati ambientalisti. Il grande gasdotto potrebbe attraversare presto l’Abruzzo interno per oltre 103 km, è ancora più sentito oggi il rischio e la paura per la realizzazione dell’opera dopo l’esplosione del gasdotto di Mutignano, frazione di Pineto in provincia di Teramo, una condotta che è pari alla metà di quella del Sulmona – Foligno.  Read more

Interrogazione dei Parlamentari 5 stelle sullo “scoppio” del gasdotto di Pineto

Teramo. Sulla esplosione del gasdotto di Mutignano, frazione di Pineto (Te) Gianluca Vacca, Andrea Colletti e Daniele  Del Grosso, parlamentari a 5 stelle, presentano un’interrogazione al presidente del consiglio dei ministri, Matteo Renzi, e al ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Gian Luca Galletti. Read more

Esplosione gasdotto Snam. Wwf: “Piano energetico che rispetti l’Abruzzo”. Legambiente: “La regione si faccia garante”

Teramo. “Non esistono impianti sicuri al 100% – il Wwf chiede si rivolge così alle istituzioni regionali per approntare, assieme alle realtà territoriali, un Piano energetico che tenga conto delle vocazioni d’Abruzzo e invita alla riflessione – Tutti gli interventi vanno accuratamente pianificati e condivisi”.

Aggiornamento Read more

Mazzocca a Mutignano (Te): Stop a nuovi gasdotti e alla centrale Snam di Sulmona

Pineto (Te). “La Regione chiederà al ministero dello sviluppo economico di bloccare la realizzazione di nuovi gasdotti” così in contrada colle Cretone, comune di Pineto (Te), l’assessore regionale all’ambiente Mario Mazzocca assicura che la Regione non si fermerà più al diniego dell’Intesa, ma chiederà con forza uno stop soprattutto alla realizzazione del metanodotto Rete adriatica, per il procedimento in corso sul segmento Sulmona – Foligno e sulla centrale di spinta del gas naturale da realizzare a Sulmona (Aq). Nel sopralluogo mattutino, oggi nella frazione Mutignano, con l’assessore sono sul posto dell’esplosione della condotta avvenuta 2 giorni fa, la consigliera comunale di Pineto Marta Illuminati, il sindaco Roberto Verrocchio, il vice-presidente regionale Anpas (Associazione nazionale pubbliche assistenze), Biagio Castagna e Tommaso Di Febo, coordinatore regionale di Sinistra ecologia e libertà. 

Aggiornamento 1 e 2 Read more